LA TELEFONATA: MISTER PATAT HA GIA’ CONQUISTATO VERZEGNIS

Pronto, Luciano Patat? “Il Gazzettino” ha perso un bravo collaboratore, ma a quanto pare il Carnico ha trovato un ottimo allenatore!
«Troppo buono. Grazie comunque. Ovviamente sono stracontento dell’inizio stagione del mio Verzegnis. Stiamo superando le più rosee aspettative, ma devo dire che non sono sorpreso, perchè la squadra mi sta dando ciò che chiedo. Vedo grande impegno da parte di tutti, basti pensare che non ho mai meno di 15 ragazzi agli allenamenti con punte di 20, e il mio progetto è stato sposato in pieno, da loro e dalla dirigenza».
A punteggio pieno dopo tre giornate. Dove può arrivare la tua formazione?
«Abbiamo il vantaggio di non avere alcuna pressione, perché non siamo i favoriti alla promozione. Sappiamo di avere un buon potenziale e continuando così qualche soddisfazione ce la toglieremo. Di certo il merito di questi 9 punti è tutto dei giocatori, non mio».
Non sei comunque alla prima esperienza in panchina, vero?
«Già. Negli ultimi dieci anni ho allenato l’Atletico Bancone nel Carnico Amatori».
Come si è arrivati al tuo approdo nel Carnico Figc?
«L’idea mi frullava nella mente già da un paio d’anni. Volevo mettermi in gioco con qualcosa di più competitivo rispetto agli Amatori. Ho avuto la fortuna di incontrare il presidente Marino Lunazzi, ci siamo subito piaciuti ed eccomi qua».
Sei allora la persona giusta per spiegare quali siano le principali differenze fra i due campionati.
«La più netta riguarda il profilo fisico, decisamente migliore nel Carnico Figc, anche perché ci si allena con più costanza. Dal punto di vista tecnico, invece, il divario è minore, perché anno dopo anno quello degli Amatori cresce. Di certo quell’esperienza mi è servita».
Domenica scorsa ti sei ritrovato di fronte il Tarvisio. Qualche emozione particolare?
«Beh, giocare contro i miei paesani è stata un’emozione forte. Ma non cercavo rivincite o rivalse, non ne avrei avuto motivo».
Ti vedi un giorno sulla panchina di casa?
«Sinceramente adesso sto troppo bene a Verzegnis per pensare ad altre soluzioni. Sono stato accolto come uno di casa e questa maglia mi è già entrata nel cuore».
Sabato prossimo Verzegnis-Malborghetto, prima contro seconda, nessuno l’avrebbe immaginato alla vigilia.
«Un’altra sfida particolare per me. E’ vero ciò che dici, ma la posizione in classifica del Malborghetto mi sorprende fino ad un certo punto, considerando che in panchina c’è un grande allenatore come Castellari».

(dal Gazzettino)

2 Comments

  • Posted 24 Maggio 2012 14:40 0Likes
    by rambo_III

    buona mister non è solo merito dei giocatori ma anche dell’equilibrio suo nel gestire ogni aspetto che compete ad un allenatore

  • Posted 25 Maggio 2012 09:47 0Likes
    by andrea

    é ufficialmente nata patatlandia!

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni