LA TELEFONATA: CLAUDIO ALLOTTA (ex SAN PIETRO)

Pronto, mister Claudio Allotta? Perché si è chiuso il suo rapporto con il San Pietro?
«Ci sono state divergenze di vedute fra il sottoscritto e certi personaggi che volevano impormi delle scelte, tipo far giocare Juniores che ritenevo e ritengo ancora immaturi per la prima squadra».
E chi sarebbero questi “personaggi”?
«Preferisco non fare nomi. Dico solo che gli Juniores scelti per la prima squadra non si sono mai presentati, ma non potevo inserire ragazzi non ancora pronti lasciando fuori giocatori più maturi. Invece dopo 23 anni di panchina per la prima volta ho constatato che la Juniores aveva la priorità sulla prima squadra, come dimostra il cambiamento delle giornate di allenamento».
Ma perché i “suoi” Juniores non c’erano?
«Non lo so. Di certo la società non ha mai imposto loro di presentarsi, pur essendo suoi tesserati».
Era mai stato esonerato in precedenza?
«Solo in un’occasione, 15 anni fa alla Savorgnanese Povoletto, ma l’anno dopo mi richiamarono e fummo promossi».
Facile immaginare la sua delusione.
«Diciamo che sul piano calcistico ci può stare, è il destino di noi allenatori. Sul piano umano invece sono rimasto deluso, questo sì. Basti un particolare: a Raveo, con il Rapid, ho dovuto convocare giocatori all’ultimo momento perché alcuni non si erano presentati e inoltre non c’era un accompagnatore ufficiale, essendo squalificato l’unico dirigente presente, il presidente Orazio Cesco».
Cesco ha detto che a Raveo l’ha vista rassegnato.
«Non durante la partita, tant è che abbiamo perso 3-0 ma poteva finire anche 10-10. Certo che non puoi essere felice se ti ritrovi con i giocatori contati e senza dirigenti al seguito».
Lei comunque si è sempre espresso positivamente nei confronti del presidente.
«E lo ribadisco. Cesco è l’unico esponente della società che lotta per il bene della squadra. E lo dico anche se è stato lui ad assumersi la responsabilità di cambiare guida tecnica».
Che ne pensa del nuovo corso viola?
«Sono un po’ preoccupato per le sorti della squadra, perché Oscar Del Fabbro è bravo, abbiamo effettuato anche assieme la preparazione, ma non può essere sempre presente agli allenamenti per motivi di lavoro. Mi auguro che Davide Pontil, il capitano che gli sta dando una mano, cresca rapidamente anche come tecnico; lui è il futuro».
Si salva il San Pietro?
«Sono convinto di sì, perchè molti giocatori se lo meritano. Di certo domenica con l’Amaro sarà una partita fondamentale».

(dal Gazzettino)

4 Comments

  • Posted 18 Luglio 2012 14:38 0Likes
    by PlodarKaos

    Grande Mister Allotta !!!! Per me supporters del Sappada semplicemente un grande! Approposito ti devo ancora una cena

  • Posted 20 Luglio 2012 22:52 0Likes
    by viva san pietro

    allotta nn sai xke gli juniores non venivano ? se non li vuoi neanche allenare e neanche mai visti giocare cosa dici ? poi tu andresti a giocare se l allenatore ti chiama di tutto dalla panchina e gli juniores erano in tribuna ?? fai cambi in piu e non sei concentrato neanche in partita …

  • Posted 22 Luglio 2012 12:47 0Likes
    by Red

    viva san pietro,invece di criticare va in campo e fai qualcosa x la tua squadra!!

  • Posted 23 Luglio 2012 23:35 0Likes
    by lorenzo sala

    Non ho mai sentito Mister Allotta chiamare di tutto , come dici tu , a nessuno in tre anni che ho avuto la fortuna di conoscerlo come allenatore e soprattutto come uomo. DOvresti sapere, visto che sembri tanto esperto, che quando in una societa come le nostre vengono a mancare due tre giocatori del calibro di FRANCESCO PRADETTO E MORENO MENIA , giusto per citarne due non è facile rimpiazzarli.E non è facile vedere nei giovani la voglia di vincere e di lottare che , quando poche partite fa, abbiamo affrontato il SAN PIETRO ho visto solo in alcuni ultra trentenni I QUALI DA ANNI FATICANO PER QUESTA MAGLIA. é semplice dare la colpa al miser . come dice RED se ti ritieni tanto bravo vai in campo e dai una mano : MANDI

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni