IO, ELIO PASCOLI, CACCIATO CON UN SMS. MA ROMANIN REPLICA …

Il Carnico deve ancora iniziare ma gli argomenti di discussione già non mancano. No, non sono le solite diatribe di mercato, i “si dice” classici di questo periodo in cui (chissà perché?) tutti si danno da fare per rinforzare le squadre ma nessuno svela i piani. No, stavolta a fare rumore ( e lo farà, ah, se lo farà! …) è lo sfogo di un allenatore che si è sentito preso in giro e che ora vuole dire la sua. L’allenatore in questione è Elio Pascoli, che lo scorso anno condusse l’Ardita alla promozione in Seconda e ora si sente scaricato. Elio Pascoli mi ha cercato, ha voluto fortemente questa intervista per raccontare i fatti come li ha visti lui.

Allora, Elio, deluso?

Non posso essere deluso da alcune persone verso le quali non provo nessuna stima. Questa vicenda, se facesse ridere, sarebbe una barzelletta! Ma purtroppo è una cosa seria, anche se inquadrata nella piccola realtà del nostro Carnico. Non c’è stata né trasparenza, né lealtà, né serietà. Due anni fa volli prendermi una pausa di riflessione, perché ero stanco di questo ambiente formato anche (ma non solo, per fortuna) da consiglieri, dirigenti e giocatori opportunisti che ti usano quando servi, salvo scaricarti senza motivi apparenti.

Cosa ti ha dato veramente fastidio in tutta questa vicenda?

Il fatto che fino a pochi giorni fa sembravo riconfermatissimo sulla panchina dell’Ardita, lo aveva detto anche il presidente a radio e giornali. Ed invece, a poche settimane dall’inizio della preparazione, mi comunicano che hanno scelto un altro, un altro che si è proposto: ridicolo! Intendiamoci, non sto parlando così perché non avrò più la panchina, ma perché mi sono sentito preso in giro. Mi avevano cercato anche altre squadre ma io (che sono una persona seria e corretta) avevo declinato l’offerta. Ho saputo del mio, diciamo così, esonero il 13 gennaio.

In più, avevi già coinvolto alcuni giocatori con l’intenzione di portarli a Forni …

Infatti, erano almeno in quattro che stavano valutando l’ipotesi Ardita e devo dire che le probabilità che mi seguissero erano molto alte. Giocatori in gamba, di categoria, gente che avrebbe dato una grossa mano.

Ma ti avranno detto il perché di questa decisione?

La scusa è stata che avevo metà squadra contro. Ma è una scusa, naturalmente, perché io so benissimo chi mi remava contro e non ho alcuna difficoltà a fare i nomi: Raffaele Carrera, Gianluca Ferrari e Maurizio Romanin, ovvero “Micio”.

Scusa, Elio, e per quale motivo avrebbero dovuto remarti contro?

Carrera perché lo scorso anno lo utilizzavo poco, preferendo fare altre scelte; Ferrari davvero non lo so, visto che è stato fuori per molto tempo ma a causa di problemi fisici. Maurizio Romanin, poi, proprio non lo capisco. Forse perché a me è riuscito, da allenatore, portare la squadra in Seconda, cosa che lui non seppe fare l’anno prima. E qui parlo di risultati, cose concrete che sono sotto gli occhi di tutti.

Ma ci sarà qualcuno che si è comportato in maniera diversa nei tuoi confronti?

Certo, Andrea Carrera. “Lupo” è una persona seria, uno che, come me, evidentemente, dà importanza ancora ai valori che contano. So che ha detto che se non ci sono io non va giocare, dimostrando una certa linea di coerenza, serietà e riconoscenza. La stessa cosa non posso dire di “Micio” Romanin, che in tutta questa vicenda ha lavorato sotto traccia, accorgendosi che con me non poteva “comandare” come avrebbe voluto. Lo ritenevo un amico, un amico che invece mi ha liquidato con un SMS. Che tristezza! In me, lo scorso anno, avevano cercato chi fosse in grado di mettere ordine in un ambiente che spesso si è dimostrato caotico. La mia serietà, insomma, l’avevano apprezzata, salvo darmi il ben servito quando il mio modo di fare ha iniziato a dar fastidio. Ho gestito situazioni difficili (il dualismo Paschini – Della Pietra, per esempio) riuscendo a far prevalere sempre il buon senso. Forse per questo sarò stato scomodo? Inaudito! Visto che il consiglio direttivo non si è ancora riunito, devo pensare che sia già stato fatto tutto senza tener conto del parere di un organo collegiale. A questo punto, mi chiedo, a cosa servono i consiglieri? Se basta un SMS, frutto della decisione di pochi, per decidere il futuro, siamo messi proprio male…

Insomma, sei tornato più o meno alle convinzioni di due anni fa, quando avevi detto basta?

Ma sì, perché, certe situazioni si sono ripetute: non è il calcio ad essere malato, ma alcune delle sue componenti, come i dirigenti che lo avvelenano con la loro falsità ed il loro bieco opportunismo. In Carnia, il calcio, pur rispettando le sue logiche di competizione, è forse l’elemento sociale più aggregante, ma certi personaggi fanno di tutto per avvilirne lo spirito. Tengo a precisare che questo che può sembrare lo sfogo di una persona delusa, altro non è, invece, che il racconto di come sono andati fatti. Un avviso per chi arriverà al mio posto: non fidatevi di lusinghe e promesse!

Che ricordo conservi di Forni?

Quello di un bellissimo ambiente, dove, se non ci fossero certi personaggi, si potrebbe lavorare davvero bene. Ringrazio tutti quelli che hanno apprezzato il mio lavoro, la mia serietà e la mia trasparenza: tutti questi sono la maggioranza, ma è bene che si sappia che c’è una minoranza in grado di rovinare tutto questo.

Questa è la versione dei fatti proposta da Elio Pascoli. Adesso, naturalmente, il diritto di replica spetta all’Ardita che troverà su questo sito lo stesso spazio. E la replica non si fa attendere: immediata la risposta di “Maurizio “Micio” Romanin, alla quale, come promesso, garantiamo lo stesso spazio.

Grazie per lo spazio che mi concedete per una doverosa replica alle gravi affermazioni fatte da Elio Pascoli, lesive della mia persona e del mio status di dirigente della ASD Ardita. Questa la mia versione dei fatti, cruda e spietata; non sono infatti abituato a  girare intorno ai problemi e chi mi conosce bene (non certo Elio Pascoli che ho visto forse un paio di volte negli ultimi 6 anni prima dell’esperienza di questo campionato) sa che ho mille difetti ma che sono anche fin troppo schietto e sincero. A gennaio 2012, non potendo allenare l’Ardita anche per l’imminente campionato a causa di impegni familiari ho personalmente contattato Elio Pascoli che avevo conosciuto al corso di allenatore a Villa Santina nel 2006. Sapevo che era fermo da qualche stagione ma volli convincerlo a darci una mano perchè mi sembrava una brava persona anche se tra i dirigenti e i giocatori delle squadre che aveva allenato in precedenza non avevo trovato una (dicasi una!) sola persona che non mi avesse detto: “Pascoli? Brava persona ma a livello calcistico zero”. Ho tuttavia voluto fidarmi della conoscenza personale nonostante fosse, tra l’altro, quasi sempre stato esonerato dagli incarichi precedenti. Deve quindi ringraziare il sottoscritto (e il Presidente Ferloni) se ha avuto l’opportunità di allenare l’Ardita. Avessi ascoltato le voci mai avrebbe messo piede a Forni Avoltri. I primi problemi sono iniziati già con  la preparazione precampionato con diversi giocatori che, basiti e quasi increduli, si sono rivolti al sottoscritto chiedendo se avessimo preso un allenatore di pulcini o di prima squadra tanta era la pochezza degli allenamenti sia a livello qualitativo che quantitativo. Come dirigenti abbiamo chiuso un occhio lasciandolo lavorare in pace. Dopo l’inizio del Campionato abbiamo dovuto intervenire invitando Elio Pascoli ad una gestione diversa degli allenamenti  (e a presenziarne le sedute fino alla fine in quanto per sua abitudine se ne andava una buona mezz’ora prima lasciando tutto all’autogestione); non c’era uno straccio di programma tecnico/tattico ed atletico e tutto pareva frutto dell’improvvisazione tanto che i giocatori non sapevano nemmeno in quali giornate si sarebbero svolti gli allenamenti. Inoltre, abbiamo fatto presente che sarebbe stata gradita una valorizzazione dei giovani del paese perché questa già da anni è la politica della società (tuttavia mai imponendogli scelte) e visto che comunque le partite quest’anno dopo il primo tempo erano il più delle volte finite in termini di punteggio. Ci sembrava fosse più che legittimo chiederlo. L’invito non è stato raccolto tant’è che le lamentele (Ferrari e Carrera sono gli unici che si sono esposti pubblicamente) anche di parecchi altri giocatori sono state la costante quest’anno. La ricerca della gloria personale dell’allenatore evidentemente ha pesato più dell’ ”aziendalismo” necessario nel rapporto società/tecnico. Dirò di più. Pascoli dice di essere trasparente leale e serio? Ma quando mai … Nel corso della stagione ha avvicinato più volte dei nostri tesserati dicendo loro che nel caso lui non fosse stato più l’allenatore il prossimo anno avrebbero potuto seguirlo in altre squadre da lui allenate. E’ forse corretto questo? Portar via i giocatori alla società che ti ha dato fiducia? “Lupo” Carrera (bandiera dell’Ardita e lui si mio amico vero) è pronto a seguirlo e a non giocare con noi il prossimo anno? Segua pure un personaggio del genere se crede, evidentemente in lui l’opera di convincimento è riuscita. Ero convinto si giocasse per la maglia, non per l’allenatore ma se sarà come dicono mi sarò sbagliato.Come si evince da queste mie parole (e per motivi di spazio non posso andare troppo nei dettagli) i “motivi apparenti” che cita Pascoli sono motivi veri, reali. E abbastanza gravi direi da impedire la prosecuzione del rapporto di collaborazione. La pazienza è stata superata da un pezzo, la correttezza dell’Ardita è stata esemplare consentendogli di finire il campionato e di portarsi a casa la vittoria del campionato in cui personalmente ritengo ci sia poco di suo (complimenti ai giocatori dal primo all’ultimo, la vittoria è tutta vostra! Sarebbe interessante chiedere a ognuno cosa abbiano imparato in questi mesi dal loro, diciamo così,  condottiero …). Riguardo al basso livello delle affermazioni sul fatto che io non sarei riuscito a portare la squadra in seconda ricordo a Pascoli che ho ereditato tre anni fa una squadra che arrivava da anni tra le ultime posizioni, l’ho imbottita di giovani del paese, dandole un gioco (a detta del pubblico) e le ho fatto fare più di 100 punti in due anni preparandogli il terreno per la cavalcata di quest’anno. O forse lui in 4 mesi crede di aver fatto il miracolo? Una persona intelligente avrebbe ringraziato il suo predecessore anziché screditarne il lavoro.  Preciso che il nuovo allenatore non si è proposto, è stato volutamente cercato e voluto. Un allenatore che avrà la collaborazione di tutti come è sempre stato qui a Forni Avoltri, gente forse un po’ “pazza” ma che sa riconoscere subito chi ha di fronte e che ti dà il cuore se sente di poter essere ricambiata. Pascoli si sente in dovere di dare avvertimenti al nuovo allenatore? Il nuovo allenatore non ne ha bisogno, è una persona intelligente e competente e soprattutto non ruba giocatori alle altre squadre e non perde per strada quelli presenti. Vorrei dare io un consiglio a tutte le squadre del Carnico (e mi vengono i brividi a pensare a quelle che avrebbero già cercato Pascoli): attenzione al personaggio! Dai dirigenti falsi e biecamente opportunisti dimentica di dire che ha ricevuto un lauto rimborso spese per la misera opera prestata (dal mese di luglio in poi se ha diretto dieci allenamenti è già tanto). Dirigenti che lavorano GRATIS per parecchi mesi all’anno facendo del volontariato e della passione la loro bandiera. Non si permetta nemmeno di nominarli oltre che di gettar loro fango addosso. Nel caso specifico io lavorerei nell’ombra? Manco per sogno, io ci metto sempre la faccia nelle cose che faccio anche quando dovrebbero metterla altri (e ho messo io la faccia anche nei confronti delle squadre che ci hanno prestato giovani cui far fare esperienza e che Pascoli poi ha lasciato puntualmente in panchina). Ringrazio in toto i giocatori, dal primo all’ultimo, per l’impegno e la grande professionalità dimostrata fino alla fine; vorrei anche tranquillizzare quelli che avevano manifestato l’intenzione di cambiare squadra o addirittura di non giocare più nel caso Pascoli fosse stato confermato. La cosa non succederà.    Spero di non essere nuovamente costretto ad intervenire su questo sito su questo argomento che considero chiuso. Grazie a tutti per la solidarietà che mi state già manifestando mentre scrivo.

Maurizio “Micio” ROMANIN
(Dirigente ASD Ardita Forni Avoltri)

Ora che intervista e replica ufficiale hanno trovato più o meno lo stesso spazio, avverto che non verrà più pubblicata alcuna controreplica da parte degli interessati che, se lo riterranno opportuno, potranno chiarirsi a quattr’occhi. Aperti, invece, i commenti per chi vorra dire la sua, sempre, naturalmente con rispetto e civiltà.

59 Comments

  • Posted 16 Gennaio 2013 15:54 0Likes
    by zagaria giovanni

    mi dispiace caro collega,ti capisco perfettamente,di queste delusione ne ho avute anch’io e purtroppo il calcio carnico, pur essendo per noi appassionati un bellissimo sport, non sempre premia la lealtà e la serietà che noi cerchiamo di trasmettere. .Se ricordi,ne avevamo parlato e vista la lungaggine per la riconferma ti avevo preparato ad una grossa delusione. In bocca al lupo e cerca di trovare stimoli per tornare in panchina per avere nuove soddisfazioni. Zagaria.

  • Posted 16 Gennaio 2013 17:38 0Likes
    by Michel cuore giallonero

    Leggo con sorpresa questi due post lasciati da due protagonisti che finalmente hanno portato la mia Ardita in seconda. Pur essendo lontano da tempo seguo sempre con interesse le sorti della mia amata squadra. Premetto che conoscendo di persona il solo Micio il mio intervento dovrà essere per forza di parte. Mi dispiace signor Pascoli, ma non posso credere che una persona che da quando è nata ha sempre legato, indissolubilmente, il suo nome all’Ardita ed ha sempre dimostrato, prima come giocatore, poi come allenatore ed ora come dirigente una passione pura e disinteressata, possa essere definito come falso ed opportunista. Io sono convinto, non solo perchè lo conosco ma perchè lo ha sempre dimostrato nei fatti, che ogni sua decisione è sempre stata presa per il bene della società. Ritengo, sig. Pascoli, pur non conoscendola, che la sua uscita sia giocoforza riconducibile ad uno stato di amarezza derivante dall’esonero e su questo, per quanto possa valere, ha tutta la mia comprensione personale, anche se un allenatore, a mio modesto parere, dovrebbe mettere sempre in preventivo questa possibilità.
    Michel Tamussin

  • Posted 16 Gennaio 2013 17:58 0Likes
    by Pisu

    Ho già provveduto a contattare personalmente Elio Pascoli, ma considerando il fatto di essere stato tirato in ballo pubblicamente, mi sembra corretto far conoscere le mie ragioni

    Premetto che non ero a conoscenza del suo esonero.
    Penso che sia comprensibile la delusione di chi, come nel mio caso, è stato poco utilizzato nonostante la passione innata e l’assidua presenza agli allenamenti. Ma da qui a dire che ho remato contro ce ne passa! Non ho mai remato contro l’Ardita e non ho mai anteposto la mia persona alla squadra. Questo lo possono confermare tutti coloro che mi conoscono di fatto.
    Comprendo la sua amarezza, ma credo che, prima di chiamarmi in causa pubblicamente, avrebbe potuto tranquillamente contattarmi di persona per verificare quale posizione io abbia realmente assunto nei suoi confronti nel corso dell’intero campionato.
    Data per scontata la conferma dell’allenatore, avevo espresso alla società, considerato il mio scarso utilizzo, la volontà di cambiare squadra. Questo per ribadire che ero/sono disposto a lasciare la squadra del mio paese dopo dieci anni se questo poteva/può essere di aiuto all’Ardita.
    Elio non può negare che tra me e lui ci sia stato un rapporto schietto e sincero, avendogli sempre espresso ciò che pensavo, senza doppie facce.

    Raffaele Carrera – giocatore Ardita.

  • Posted 16 Gennaio 2013 18:22 0Likes
    by Gipo

    Lasciato con un SMS come nel film “EX: amici come prima”. In questo contesto, tuttavia, di amichevole mi sembra non ci sia proprio nulla.
    L’unico fattore in comune tra le parti è il richiamo ai calciatori. Per tale motivo sarebbe interessante leggere alcuni commenti “postati” da quest’ultimi.

  • Posted 16 Gennaio 2013 19:14 0Likes
    by il nonno

    Già quello del Signor Cacciagli che era “generico” nella Sua disamina, ma sopratutto questo che elenca nomi, cognomi, cariche ecc. mi sembrano commenti esagerati e deleteri verso il giocattolo chiamato “Campionati Carnico”.-
    Neppure nel confessionale (posto sgreto a Tutti, anche al confessore) si dovrebbero fare nomi e cognomi dei presunti peccatori (si dice il peccato, non il peccatore ci insegnavano da piccoli) ma se ciò dovesse cuccedere, com’è successo, la replica per sessere apprezzata non dovrebbe essere altrettanto denigratoria.-
    Sebbene da tempo allontanato dal Campionato quanto letto mi urta e mi avvilisce.- Speriamo sia stata una parentesi e non una regola.-
    Ritengo che Dante Allighieri i personaggi che hanno scritto e replicato li avrebbe indirizzati e posti nel quinto girone dell’inferno, ovvero trai peccatori puniti per la loro incontinenza, ovvero tra gli iracondi e gli accidiosi, immersi in vita nel fango della loro rabbia, e ora si percuotono e ingiuriano per l’eternità.- (per inciso Il custode è Flegiàs, re dei Lapiti che incendiò il tempio di Delfi per vendicarsi di Apollo, il quale gli aveva sedotto la figlia).-
    Ma suvvia il Carnico è bello perchè è così: puro e semplice, anche se sino all’attualità (fors’anche perchè i Blog ed Internet non imperavano) era solo vissuto durante i vari incontri sportivi e non nei commeti giornalieri.- Non distruggiamolo per futilità o illazioni che nessuno potrà mai giudicare, condannare o assolvere.-
    Buon carnico a Tutti: Dirigenti, Giocatori, Arbitri e Ognuno che lo segue e non lo persegue.-

  • Posted 16 Gennaio 2013 19:40 0Likes
    by santo

    Essendo anche io stato citato nell’intervista in questione mi sembra doveroso esporre le mie ragioni. Innanzitutto non capisco a cosa si riferisce il mister Pascoli quando dice che io ho remato contro la squadra, data la mia costante partecipazione agli allenamenti, quando possibile, e il mio costante impegno. Inoltre, ho sempre accettato le decisioni del mister, come giusto che sia, senza nessuna polemica e senza nessun rancore! Volevo ancora precisare che le lamentele da parte della maggioranza dei giocatori non sono dovute al mancato impiego nella partita domenicale, ma a tutti i motivi citati sopra da Maurizio Romanin! Voglio comunque ringraziare Pascoli per la promozione e per la stagione passata assieme, ma mi sembra anche doveroso ricordare il lavoro di mister Micio, che per tre anni ci ha seguiti con impegno e passione, creando un gruppo e una squadra competitiva. Molti dei meriti di questa promozione sono senza dubbio suoi, oltre che dei giocatori, del mister Pascoli e di tutti coloro che lavorano per mandare avanti la società!
    Un saluto a tutti!

    Gianluca Ferrari – giocatore Ardita

  • Posted 16 Gennaio 2013 20:10 0Likes
    by gianluca

    buona sera, parlo da spettatore di varie partite dell’ardita e secondo il mio modesto parere il livello della terza era molto basso. Con la squadra che il Sig. Pascoli ha ereditato, con l’aggiunta di buoni innesti, sarebbe stato uno scandalo se l’ardita non avesse raggiunto la promozione.
    Una squadra con ottime individualità ma senza coralità.
    buona sera a tutti

  • Posted 16 Gennaio 2013 21:18 0Likes
    by Carlo

    Metto le mani avanti confermando, per chi non lo sapesse, l’ amicizia che mi lega da alcuni anni a Elio… amicizia che mi ha portato a 40 anni a giocare a Forni Avoltri con 150 km da macinare ogni volta che si doveva giocare in casa o fare allenamento, assolutamente non “lautamente ricompensato”, con un lavoro che mi impegna soprattutto nei fine settimana e, purtroppo, con l’ impossibilità di godere pienamente dei dopo partita al chiosco.
    Non entro nel merito dei dissidi personali, mi sento solo di fare delle considerazioni…
    Prima fra tutte è che l’ Ardita sta perdendo la grande occasione di essere tra le migliori protagoniste del prossimo campionato perchè, a mio modo di vedere, con piccoli ritocchi e sana autocritica avremmo veramente potuto essere vincenti anche in Seconda.
    Elio (che non mi risulta mai essere stato esonerato) è riuscito a dare equilibrio in campo e in uno spogliatoio che, chi conosce la recente storia dell’ Ardita, ben comprende quanto difficile possa essere stato.
    Molti altri Allenatori non ci sarebbero riusciti e avrebbero gettato la spugna anche per la scarsa collaborazione della Società, che, per dare un taglio netto al burrascoso passato aveva addirittura, ad inizio campionato, dettato delle precise regole che poi non ha mai fatto rispettare.
    Non dimentichiamoci che abbiamo guadagnato la promozione in anticipo e non credo che l’ Allenatore possa essere accusato di “pochezza tattica” quando agli allenamenti più affollati (alquanto rari) erano presenti 8-10 giocatori, mentre la maggior parte delle volte erano 4-5, voglio vedere che schemi puoi provare in queste condizioni… la Società dov’ era?!
    Si è comunque riusciti a dare un’ impronta precisa e funzionale alla Squadra, tanto che molti ragazzi, dopo un periodo di normale disorientamento, quando si sono resi conto di cosa chiedeva loro il Mister, si sono dannati per ottenere questo e con grandi risultati; per quello che riguarda la parte “fisica” mi sembra che la Squadra, tranne il sottoscritto :), non abbia mai smesso di correre, arrivando a disputare e a vincere, meritatamente, uno spareggio estenuante a fine stagione di 120 minuti più i rigori.
    Non posso assolutamente credere ai miei occhi quando leggo che metà Squadra remava contro Pascoli dato che nel momento più difficile della stagione, con il grave infortunio a Dado e la scandalosa prestazione dell’ albitro (che ha portato anche alla squalifica del Grande Pachi) in una partita fondamentale del girone di ritorno, abbiamo Tutti, allenatore e giocatori, dimostrato di essere uniti regalando forse le migliori prestazioni proprio quando tutto sembrava perso o buttato alle ortiche.
    Leggere altrsì che Elio è non è stato aziendalista è una bestammia, dato che è riuscito a gestire anche situazioni difficili dal punto di vista umano ed è stato capace di far crescere molti giovani, uno fra Tutti, forse il più talentuoso, che ha ripagato la fiducia del Mister presentandosi a giocare anche partite importanti in condizioni disastrose… e la Società dov’ era?!
    Concludo constatando che la Società, o Chi per essa, ha agito sicuramente male e le parole di Micio ne sono la conferma, dato che era il caso di avvisare subito l’ allenatore che non sarebbe stato riconfermato e mi chiedo a cosa serva un Consiglio, che si deve ancora tenere, se 2 o 3 persone (o forse solo 1) hanno già deciso il futuro della Società…
    Ricordando le dichiarazioni a mezzo stampa del Presidente Ferloni, voglio proprio vedere come si concluderà quasta faccenda, sicuro, almeno questo SI che abbiamo perso Tutti.
    Dato che difficilmente potrò rigiocare con L’ Ardita, auguro ai miei “vecchi compagni” di continuare a divertirsi giocando a pallone, io la scorsa stagione l’ HO FATTO.
    Mandi

  • Posted 17 Gennaio 2013 00:49 0Likes
    by ex giocatore ardita

    Mi fa piacere vedere che anche questo allenatore (pascoli) ha capito che ambiente c e a forni … giocando degli anni li , ho capito che li non servivano fare buoni risultati perche non ci si riusciva a farli in gruppo . un allenatore come maurizio , che si faceva dare da altre squadre o da preparatori gli allenamenti e faceva correre ai piani di luzza tutti i giorni , preferisco fare allenamenti leggeri e andare in seconda … per certi che non avessero capito , la formazione in campo di maurizio non erano SOLO i piu bravi ma i compagni di battaglia del sabato sera (ancora vivi ) … purche queste persone non valevano (per tutta la partita e non ) , venivano lo stesso usate , mentre (giovani come dice maurizio sia la politica della societa ) guardavano dalla panchina e forse pestavano il campo 5 minuti , facendo i racattapalle nel fiume … ELIO PASCOLI portati dietro il ricordo di avere portato in seconda questa squadra , per certe persone non ti sei perso niente . si vede ti aveva contattato solo per portare in seconda la squadra perche lui non ci riusciva , passata questa difficolta adesso sara lui adesso l allenatore a portarla in prima … MAURIZIO se tu sei una persona schietta e corretta , io sono stato allenato da non so chi . buon campionato e buon carnico

  • Posted 17 Gennaio 2013 11:30 0Likes
    by Cormorano Giallo

    Caro ex ardita, certo che se giochi come scrivi non devi essere stato una gran perdita. Comunque denigri Micio ma lui, come è stao detto, è lì da sempre giocatore, allenatore e dirigente. E tu?? Se volevi dare una mano alla tua squadra e forse anche al tuo Paese era il caso di fare e non solo di parlare….dietro…..

  • Posted 17 Gennaio 2013 12:59 0Likes
    by Paolo tifoso ardita

    Da grande tifoso ardita quale ho la presunzione di ritenermi esprimo pochi concetti: al carlo che giocava quest’anno vorrei dire che di disastroso tu eri il primo visto che nemmeno nella maglia da gioco entravi visto il sovrappeso e chi ti metteva in campo non so come possa essere definito; all’ex giocatore ardita che non ha nemmeno il coraggio di firmarsi (vergognati) dico che se sei la persona che credo l’allenatore dell’epoca faceva bene a non farti giocare da tanto eri scarso, nemmeno in tribuna dovevano mandarti. spero tu abbia cambiato sport nel frattempo. buon campionato 2013 a tutti.

  • Posted 17 Gennaio 2013 13:10 0Likes
    by Sergio

    L’anno scorso ho giocato per due volte contro l’Ardita e posso dire che la squadra di Pascoli e il Fus-ca (le due formazioni che poi sono state promosse in seconda) erano superiori alle altre; mi sembra pertanto riduttivo ricondurre l’ottima stagione dell’Ardita semplicemente alle singole individualità e al livello scarso della terza categoria, come viene riportato da Gianluca nel commento n. 7. Il team di Forni Avoltri era un’ottima squadra e se non ricordo male era anche abbastanza imbottita di giovani, quindi le critiche al sig. Pascoli (che personalmente non conosco) mi sembrano davvero esagerate. Io ovviamente mi baso solo su quello che ho visto con i miei occhi e non entro nel merito delle altre diatribe interne alla società (“Micio” parla di allenamenti preparati male e di giocatori che hanno imparato poco e nulla dal loro mister: se così fosse, allora la faccenda prenderebbe già un’altra piega). Da giocatore e appassionato di calcio mi spiace solo che certe situazioni si concludano in questo modo, perchè queste cose purtroppo fanno male al Carnico.

  • Posted 17 Gennaio 2013 14:10 0Likes
    by simpatizzante dei canarini

    Penso che il presidente nei confronti di tutti, dirigenti,allenatore,giocatori e perchè no anche sostenitori, debba prendere la parola per fare chiarezza su questa spiacevole situazione, in quanto a mio avviso è la persona piu’ indicata per il ruolo che riveste.
    Mandi

  • Posted 17 Gennaio 2013 14:34 0Likes
    by Tigro82

    Conosco da anni ormai l’ambiente dell’Ardita e prima ancora del suo settore giovanile. Ricordo con piacere la vittoria nel campionato Allievi del 2008: i ragazzi di quella squadra sono quelli che la società sta valorizzando da tempo (a partire dalla categoria pulcini), nella convinzione che sono loro la linfa vitale della squadra e del paese stesso. Solo puntando su queste persone si garantirà all’Ardita di sopravvivere nel tempo e di allontanare le minacce di chiusura della società che il calo demografico necessariamente impone (e lo stesso vale per tutte le squadre del Carnico, specie quelle dei piccoli paesini).
    Ho premesso ciò per rispondere al signor Carlo che si vanta di aver fatto 150 km per giocare a 40 anni nell’Ardita. Probabilmente gli sfugge che per far posto a lui tra i convocati, il mister Pascoli lasciava regolarmente in panchina i giovani di Forni, che avevano sicuramente più diritto di lui ad essere titolari, non fosse altro perchè, a parità di capacità fisiche e tecniche, indossavano la maglia della squadra del proprio paese.
    Chiudo osservando che alla domanda se ci fosse stato qualcuno che si era comportato “bene” con lui, il signor Pascoli ha fatto un solo nome. E tutti gli altri? Se davvero l’ambiente di Forni è bellissimo, avrebbe dovuto citare molte altre persone…evidentemente ciò che dice Micio (che mezza squadra non era con Pascoli) non è del tutto insensato.
    Grazie dello spazio riservatomi e sempre….FORZA ARDITA!

  • Posted 17 Gennaio 2013 18:40 0Likes
    by salomone

    una nota comica x stemperare , ringraziamo il nonno per il siffatto erudito e alto commento , ma in qual girone dello diavolesco inferno la posizionerebbe lo viaggiator Dante leggendo il suo si spera refuso ALLighieri con due elle 🙂

  • Posted 17 Gennaio 2013 22:46 0Likes
    by Lupo

    Sulla questione Ardita – Pascoli non intendo fare commenti, spero solo che finisca al più presto.
    Volevo solo precisare che la mia decisione di non giocare più nel Campionato Carnico è dovuta principalmente a motivi fisici e secondariamente familiari.
    – Sono un giocatore che cerca di restare in campo sopportando il dolore il più possibile, non mollando mai, ma negli ultimi anni la fatica è troppa, dovuta forse anche ai pochi allenamenti che riesco a fare o alle due partite alla settimana (con gli Amatori il sabato e con l’Ardita la domenica). Dovendo scegliere tra Campionato Carnico e Amatori credo che a 40 anni la risposta sia scontata. Ho cominciato a giocare nel Carnico con l’Ardita e intendo finire la mia carriera con l’Ardita.
    – Sono padre di due stupendi bambini Mirko e Rebecca che fino ad ora mi hanno seguito a quasi tutte le partite; credo che sia giunto il momento che la domenica sia io a seguire loro.
    Finisco augurando all’Ardita un buon campionato in seconda categoria e per il mister Pascoli l’augurio è che possa ritrovare al più presto le motivazioni giuste per riprendere il suo posto su una panchina del Carnico.
    Andrea Carrera

  • Posted 17 Gennaio 2013 23:33 0Likes
    by ex giocatore ardita

    paolo tu venivi a giocare solo quando non c era nessuno , per non giocare in 10 , andavano bene tutti quindi pensa .Non serve vergognarsi se sapete gia chi sono ( ne avete da pensare , visto che dal 2007 in poi sono andati via molti giocatori colpa di una sola persona ) Per cormorano giallo , ti dico che sarai stato sicuramente piu di me a scrivere tre righe e mezzo . ahaha

  • Posted 18 Gennaio 2013 00:09 0Likes
    by Gian Luca Pittino

    Queste cose non dovrebbero nemmeno essere pubblicate in un sito internet… tantomeno i commenti con nomignoli… o si firma con nome e cognome oppure non ha senso pubblicare messaggi anonimi… io la penso così… E ora di bloccare gli anonimi o quelli che scrivono e screditano senza avere il coraggio di metterci il nome.

  • Posted 18 Gennaio 2013 08:51 0Likes
    by Il nonno

    Salomone, il nonno ha commentato i fatti non per dimostrarsi erudito ma proprio per addolcire la cruda esposizione dei fatti e continuando sul medesimo tono (scherzoso) ritiene che Dante non lo avrebbe collocato in alcuno dei gironi o bolgie dell’inferno, (altrimenti non avrebbe trovato posto per tutti) ma, tuttalpiù, lo avrebbe gratificato con un bel due meno meno in storia se di refuso non si trattasse, ma di mera ignoranza.-
    Ciao a Te e a Tutti

  • Posted 18 Gennaio 2013 10:46 0Likes
    by Anto

    E’ tanta la voglia e sarebbe forse facile esprimere dei pareri sulla “partita Ardita-Pascoli”, ma è altrettanto vero che è ancor più facile correre il rischio di prendere le parti di qualcuno, soprattutto, per chi come me, conosce solo i fatti riportati su questo sito (…mi pare che i contenuti siano già abbastanza forti e deleteri per entrambi i protagonisti…). Mi sembra però doveroso dire, che ormai da una decina di anni circa, conosco sia “l’uomo Elio PASCOLI” sia “il Mister Elio PASCOLI”. Per quanto riguarda l’uomo, potrei essere di parte e sarebbe forse fin troppo semplice per me esprimere dei pareri positivi (…”i mie figli comunque, non mi hanno mai parlato di lui come un orco”…). Per quanto riguarda l’allenatore, lungi da me esprimere giudizi…..E’ GIA’ COSI’ DIFFICILE FARE IL CALCIATORE!….e anche se magari non è considerato uno dei “Santoni del Campionato Carnico”, una cosa la posso dire da calciatore, che porto il ricordo di un anno calcistico passato assieme a lui con gioie e dolori; in entrambi i casi però, sia l’uomo che l’allenatore ( cose a mio avviso che non possono prescindere l’una dall’altra, soprattutto in un campionato come il nostro dove il Carnico è stata e spero continui ad esserlo ancora, una ragione sociale) hanno sempre avuto il giusto equilibrio con una semplicità a dir poco disarmante…..e non credo che questo sia di certo un difetto! In ogni caso, è stato un anno che ricorderò con estremo piacere! Auguri Elio PASCOLI, auguri di cuore! Auguri anche all’Ardita e a tutto il Carnico!

  • Posted 18 Gennaio 2013 11:16 0Likes
    by CRISTY

    salve a tutti…io invece voglio riferirmi al post di lupo…non mi interessa il discorso ardita o allenatori ecc ecc..leggevo E CON MOLTO PIACERE…che ti ritiri per dare un pò più di spazzio a seguire i tuoi figli…e la tua famiglia…BRAVO….poi che tu abbia 40 anni e hai problemi fisici e quindi ti ritiri dalla massima del carnico ” diaciamo massima”la passione ..dà la forza..e toglie i dolori…ma i figli cresconono goditeli…..

  • Posted 18 Gennaio 2013 11:38 0Likes
    by Cormorano Giallo

    Caro ex ardita, sicuramente tu sarai più veloce, considerata la consistenza della materia grigia che non stento a dover ricondurre ad un unico neurone…probabilmente avariato…

    (NOTA DELLA REDAZIONE: potete risparmiarci queste schermaglie da asilo? Grazie)

  • Posted 18 Gennaio 2013 12:45 0Likes
    by CRISTY

    redazione..ti posso garantire che in asilo.,, non sono cosi infantili…anzi al contrario …hahahha battuta ironica..ma veritiera

  • Posted 18 Gennaio 2013 21:55 0Likes
    by Dado

    Personalmente penso che certe questioni dovrebbero essere risolte nel privato e non sbandierate in internet, il Campionato Carnico e chi ne fa parte non meritano questi squallidi teatrini.

  • Posted 19 Gennaio 2013 02:14 0Likes
    by Gimmy Toson

    Non entro nel merito della questione, perché penso che debba essere risolta all’interno di quattro mura dal sig. Pascoli e dal consiglio direttivo dell’Ardita. Vedo piuttosto che si ripresenta già (e dico già perché il Carnico 2013 non è ancora iniziato) una questione sorta durante le discussioni del campionato 2012, ovvero quella di persone che si presentano con vari nomignoli inventati per l’occasione. Capisco che questo è un blog, però vedo che per alcuni è tanto difficile scrivere il proprio nome e cognome perché probabilmente è più facile puntare il dito vivendo dietro ad una maschera.

  • Posted 19 Gennaio 2013 09:37 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Bungiorno. Non voglio minimamente entrare nelle reciproche motivazioni per lamentarsi o nelle ragioni o torti di uno o dell’altro. Se, come detto, l’interruzione del rapporto è avvenuta con un sms, perchè nessuno si sofferma su questo particolare che, a mio parere, è assolutamente ( non trovo altre parole) meschino? Ritengo, forse a torto, che queste comunicazioni vadano fatte principalmente di persona o, al limite, con una lettera. Forse non si sarebbe polemizzato.

  • Posted 19 Gennaio 2013 11:20 0Likes
    by erik

    personalmente penso che sia la squadra che la dirigenza della società dell’ ardita sia una squadra in cui anche se parti con poca esperienza come nel mio caso ti fa crescere inanzitutto professionalmente in campo; ma ti fa crescere anche come persona, e ti aiuta anche nella quotidianità della vita dedicandoti del tempo per ascoltare i propri problemi e per consigliarti in tutti i campi della vita. per queste cose qua vorrei ringraziare particolarmente due persone Micio e il Pic, che fin dall’inizio hanno creduto in me, mi hanno fatto crescere, mi hanno ascoltato nel momento del bisogno e mi sono stati vicino, particolarmente quando è nata mia figlia, e se quest’anno deciderò di rimanere con l’ardita è soprattutto grazie al loro aiuto e al fatto che in questi tre anni mi sono sempre venuti a cercare (in casa). Li ringrazio anche per il fatto che ogni singolo allenamento e ogni singola partita hanno dimostrato un interesse facendomi credere sempre più in me stesso. Finisco col dire che l’ardita ma soprattutto Micio mi hanno aiutato molto e farò il possibile per non deluderli mai. Grazie di tutto.

  • Posted 19 Gennaio 2013 12:27 0Likes
    by ex giocatore dell artita Ora tifoso

    spero che si risolva in meglio questa situazione…

  • Posted 19 Gennaio 2013 15:54 0Likes
    by Carlo

    Ciao Dado, hai ragione a dire che non si dovrebbe discutere in pubblico quanto è successo ma, in questo caso, siamo veramente fuori da ogni schema perchè, come dice anche il commento 26, non è possibile esonerare un allenatore a metà gennaio con un sms, solo perchè è stato Elio ad insistere per conoscere le decisioni della Società… quando viene fuori che era già tutto deciso in novembre…?!
    Volevano aspettare che fosse Elio ad andarsene per lavarsi le mani dato che stanno cacciando Uno che li ha portati in seconda e che, io ritengo, non ha assolutamante mezza squadra contro, nemmeno Pisu e Santo che, a questo punto diventano, Loro malgrado, dei capri espiatori?!
    Prenda il coraggio, chi di dovere, e Dica la VERITA’ !!!
    Se voleva mandare via Elio, PADRONISSIMO DI FARLO, doveva comportarsi in altro modo e nei tempi giusti. Così nessuno starebbe qui a scrivere e, peggio ancora, a creare dissidi fra amici che, ripeto, si sono divertiti insieme per un’ intera stagione!!!

  • Posted 19 Gennaio 2013 17:35 0Likes
    by Piki

    Innanzi tutto un saluto a tutti i frequentatori del sito.. Poi, per prima cosa ringrazio Erik, e ti rispondo dicendoti che io e Mici non abbiamo fatto nient’altro che il nostro dovere.. Nello sport, come in altri ambiti della vita, si stringono dei rapporti, ed è proprio nei momenti no di ogni singola persona, che bisogna star vicini e darsi una mano.. Per quanto riguarda la discussione cerco di essere il più obbiettivo possibile. Intanto vanno ringraziati sia Elio, che Paki che Carlo, e tutti i nuovi che ci hanno dato una mano ad andare in seconda. Così come i nostri amati Lupo e Kabine che smetteranno di giocare e a loro va un grazie di vero cuore per tutto quello che hanno fatto e condiviso con noi. Si deve ringraziare Mici che ha fatto trovare un organico e una squadra già pronta al salto di categoria, perchè Mici è l’Ardita, lavora quotidianamente per essa, dando l’anima, e non è vero che ha scelto da solo, ed è da anni e anni che porta avanti il lavoro di tanti. Per lui orgoglio di vita. Fatta questa premessa, tengo a precisare che ci sono degli errori da parte di entrambe le parti. Vero si che la società si è mossa con lentezza per varie problematiche, ma tutta questa situazione e lite mediatica andava evitata poichè non fa bene a nessuna delle parti. Capisco l’amarezza di mister Elio, con cui ho stretto un bel rapporto, ma un intervista con così parole forti poteva essere messa da parte con stile. A lui vanno grandi meriti. Ma come ogni persona in questo mondo avrà avuto pregi e difetti e evidentemente qualcosa non ha funzionato a livello tecnico poichè a livello umano non si discute, anzi, grande disponibilità e dialogo.. Insomma è stato sollevato un grande polverone da cui nessuno trae beneficio e dopo un annata fatta di grandi numeri. I meriti sono stati di tutti, dal titolare inamovibile, al mister, al presidente, al ds, al manutentore del campo. Tutti sono stati essenziali. Tutti. Per cui cercate di mettere via l’orgoglio e chiuderla qua. Mai esempio più ecclatante, già citato da Elio, la situazione che si è venuta a creare tra me e il mitico Paschi.. Amici prima. Amici ora. Avendo due caratteri forti ci siamo beccati. Abbiamo sbagliato entrambe in un episodio di una sola partita, ma da uomini, che possono sbagliare, per il nostro bene e quello di tutta la squdra abbiamo, prima chiarito, poi risolto e poi fatto grandi cose assieme a Chele e a tutti gl’altri. Per cui cercate di risolvere pure voi se lo volete, altrimenti amici come prima, ma non continuiamo a dettare sentenze. Ripeto si è sbagliato da entrambe le parti. Chi più, chi meno.

    Buon Campionato a tutti..!!

    Piki

  • Posted 19 Gennaio 2013 19:22 0Likes
    by Loris Missana

    …siamo alla frutta, signori…

  • Posted 20 Gennaio 2013 13:34 0Likes
    by carlo spangaro

    Non è che perchè esiste il sito internet del carnico (con tutto il rispetto per coloro che lo curano) significa che problemi di ciascuna squadra si debbano risolvere con questi mezzi…esistono ancora il buon senso e la maturità, pertanto i signori protagonisti di questa triste storia sono pregati di risolvere la questione a quattrocchi da PERSONE MATURE! Buon 2013 e buon carnico a tutti!

  • Posted 20 Gennaio 2013 14:57 0Likes
    by dario cicutti

    Sono venuto a conoscenza di questa situazione, non entro in merito nè nell’intervista di Pascoli, nè nella replica del Romanin: certo che quando si decide di esonerare un allenatore bisogna farlo con dignità. Fino a questo momento ci sono due interlocutori e 31 commenti, mi chiedo la società ARDITA con in testa il suo presidente, il suo vice, i consiglieri, dove stanno? non avranno mica lasciato il Romanin a rappresentarli? penso che sia giunto il momento di sistemare le cose con un paio di righe accollandosi le proprie responsabilità nell’aver lasciato alzarsi questo polverone che di sicuro non ha giovato a nessuno nè agli interlocutori, nè a quelli che hanno commentato, nè sopratutto alla società stessa, nè al movimento carnico, nè all’aiac associazione italiana allenatori calcio comitato della carnia. A dire il vero da quest’ultima mi sarei aspettato di veder scritte due righe, nel tutelare un associato che a parer mio è stato preso per il c..o. Ripeto, ho voluto commentare solo per questo. perchè non ritengo dignitoso quello che è stato fatto al collega Pascoli.
    Un saluto a tutti e un arrivederci alla stagione che verrà visto che dopo un periodo fatto altrove quest’anno rientrerò in carreggiata.
    mandi Dario Cicutti.

  • Posted 20 Gennaio 2013 19:17 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Questo è quello che si dice un commento serio!

  • Posted 20 Gennaio 2013 20:14 0Likes
    by lorisrassati

    A.I.A.C. Carnia è viva! E consiglio a tutti gli allenatori associati e non di partecipare ai corsi di aggiornamento o di illuminazione che regolarmente vengono organizzati evitando di fare poi brutte figure . . .
    E a quelli che rientrano … in carreggiata spero rimangano sulla strada.

  • Posted 21 Gennaio 2013 05:45 0Likes
    by gianmarco

    Concordo pienamente con quanto scritto dal Sig. Rassatti persona scomoda perchè sincera; se gli allenatori avessero l’umiltà di aggiornarsi e prepararsi meglio eviterebbero le figure meschine frutto dell’incompetenza e della presunzione fatte dal Sig. Pascoli in lungo ed in largo in Carnia. Nello specifico potrei scrivere un libro dei disastri che ha combinato a Priuso ma essendo passato un pò di tempo preferisco lasciar perdere. Voglio solo dimostrare totale solidarietà all’Ardita che sta vivendo ora quanto già successo a noi. Spiace anche leggere le assurdità del Sig. Cicutti perchè di poco dignitoso mi creda c’è solo Pascoli che dovrebbe essere espulso dalla associazione allenatori per manifesta incapacità. Inoltre mi chiedo come possa una terza persona permettersi di dare consigli, giudicare società e dirigenti senza conoscere i fatti nella loro completezza oltre che senza conoscere le persone. Triste anche vedere il curatore di questo blog palesemente schierato (non dovreste essere super partes??) pro Pascoli e Cicutti e contro l’Ardita che a quanto si legge avrà magari avuto il torto di aver comunicato tardi l’esonero al mister (?!) ma che ha mio parere ha fatto la scelta giusta.
    Gianmarco

  • Posted 21 Gennaio 2013 21:10 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Scusa, Gianmarco, da cosa deduci che io sia palesemente schierato? Potrei dire di te la stessa cosa, ma non mi pare il caso. Io ho dato spazio a Pascoli (che mi ha chiesto se potevo intervistarlo); ho concesso la replica a “Micio” e non sono minimamente intervenuto, proprio perchè non a completa conocenza dei fatti che (diciamola tutta) dovevano essere chiariti tra gli interessati. Mi sono permesso di apprezzare l’intervento di Cicutti, perchè secondo me ha detto cose giuste, rimarcando il fatto che i due interlocutori sono rimasti da soli a “fronteggiarsi”, mentre sarebbe stato auspicabile il coinvolgimento della società Ardita e dell’A.I.A.C.. Tutto qua. Se questo è schierarsi … Io cerco di essere sempre super partes, poi può anche succedere che qualche volta non dia questa impressione. Cercherò di stare attento. Nel frattemo, ti saluto, nella speranza di rivederti su questo sito. Ciao, Massimo Di Centa (io ho anche un cognome…).

  • Posted 21 Gennaio 2013 21:27 0Likes
    by loris di giorgio

    Ecco dopo tanto scrivere, parlare o sparlare a le rivat chel ca sa dutut!!! Complimentoni al sig. Gianmarco, ora dopo il suo commento abbiamo trovato la soluzione giusta auspicata da tutti gli amanti del calcio giocato. Caro Massimo spero, visto la tua esperienza e capacità (che io non possiedo) di far capire al sig. Gianmaraco la sua ignoranza (nel senso di ignorare). Ops scusa Massimo, Massimo di Centa!! Mandi Loris un affezionato ma soprattutto un amante del campionato più bello del mondo, chel chiarniel!!

  • Posted 22 Gennaio 2013 10:18 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Intanto cartellino giallo all’amico e collega Loris Di Giorgio: si scrif CJARGNEL!! 🙂
    Commento 36: come detto non entro nel merito, ma mi pongo e pongo all’autore alcune domande:
    Perchè gli asseriti disastri di questo allenatore, non sono stati evidenziati al momento che li avrebbe commessi?
    Perchè, essendo indicate per note a tutti la sua incapacità e scarsa preparazione viene cercato dalle squadre, Ardita compresa e, sempra, anche attualmente?
    Quali sarebbero le assurdità espresse dal Sig. Cicutti? Aver chiesto prese di posizione ufficiali?
    E’ assurdo dire che si faccia sentire chi istituzionalmente e legalmente rappresenta una società od un ente? Non mi pare.
    E come si fa, allora, a dire che è stata fatta la scelta giusta? Il commento 36 viene da qualcuno che giocava o che vive nell’ambito della società?
    Ripeto: sto chiedendo chiarimenti proprio da esterno assoluto alla vicenda. Mi permetta, però, sig. Gianmarco: dire di una persona che non ha dignità e chiedere l’espulsione da un consesso cui lei, mi pare di capire, non appartiene, oltre che entrare a pieno diritto nel codice penale, mostrano solo volontà denigratoria e di rivalsa verso quella persona e, questo, toglie credibilità all’intero commento. Infine, e qui mi schiero apertamente, sono testimone diretto, per un episodio accaduto nel corso di una gara di calcio a 5 LCFC, che non posso ovviamente raccontare, da me diretta che l’imparzialità, l’equilibrio e l’autocontrollo di Massimo Di Centa non hanno limiti. Sul suo super partes, per favore, evitiamo, ed evitate, di scrivere stupidaggini.

  • Posted 22 Gennaio 2013 11:12 0Likes
    by Loris Missana

    Come già espresso più volte ritengo che la redazione, che riceve questi fantomatici commenti, debba in qualche modo evidenziare da quale parte provengano. Sparare sulla croce rossa è da sempre sin troppo facile; paraventarsi dietro un nick-name lo è ancora di più (chiaramente l’assunzione delle proprie responsabilità è una prerogativa di pochi intimi). No?!
    Maman

  • Posted 22 Gennaio 2013 19:32 0Likes
    by giacomino dario

    Io lo avevo già chiesto, lo scorso anno, visto che la redazione sà chi scrive, (chiaro che poi uno può fare sempre il classico…CONIGLIO e mettere il nome di suo nonno!!!!) di impedire in caso di polemiche o attacchi a persone, la pubblicazione del commento. Facendo così magari rimaniamo in 4 gatti ma forse con più educazione e spirito costruttivo!!!! Se iniziamo così già a gennaio, ad ottobre come saremo????
    e come dice il mio amico Loris maman e buon campionato a tutti

  • Posted 22 Gennaio 2013 22:56 0Likes
    by Sivi

    Vorrei dire una cosa, forse la più importante…. ARDIIIIIITA OILA’ DEL CAMPIONAAA SEI LA PIU’ FORTE… ARDIIIIITA OILA’ TU APPARTIENI A FORNI AVOLTRI….. ARDIIIIITA OILA’…. TU APPARTIENI A NOOOOI……
    Sivi – Tifosissimo Ardita.

  • Posted 23 Gennaio 2013 12:01 0Likes
    by A.I.A.C. sez. CARNIA

    Mandi, sono il presidente dell. A.I.A.C. (Associazione Italiana Allenatori Calcio) sezione della CARNIA, essendo stata, la stessa Associazione tirata in ballo sull’episodio dell’esonero del Sig. Elio Pascoli, rispondo semplicemente , che pur essendo il presente BLOG, di massima ospitalita’, qualita’ e gradimento, non lo riteniamo, il luogo piu’ adatto, per affrontare l’argomento in oggetto .
    Il Sig. Pascoli Elio ed il Sig. Romanin Maurizio (Micio), sono nostri associati, entrambi a onor del vero non hanno interpellato l’Associazione sull’argomento (chiaramente non ne erano obbligati), motivo in piu’ quindi, se ne avremo la possibilita’, per cercare di capire direttamente dagli interessati i fatti .
    Di conseguenza, non avendo sentito i due associati, ancor di piu’, non ci sentiamo autorizzati ad emettere giudizi, nei confronti della societa’ ARDITA di Forni Avoltri.
    Ci auguriamo, che la ns. Associazione, sia citata per momenti di crescita e confronto del Calcio Carnico .
    Ringrazio per la consueta e spontanea disponibilita’, ritenendo per l’argomento trattato , esaurita la ns. presenza.

    Buon CAMPIONATO CARNICO A TUTTI GLI SPORTIVI.
    AIAC sez. CARNIA
    Fausto Barburini

  • Posted 23 Gennaio 2013 14:03 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    E mentre tutti rispondono … il sig. Gianmarco, tirato il sasso …. nasconde la mano …..

  • Posted 23 Gennaio 2013 19:19 0Likes
    by dario cicutti

    Caro Fausto non vorrei essere frainteso:mi sono meravigliato del silenzio dell’AIAC sul tema esonero in questo caso Pascoli.
    Ritengo il metodo sbagliato,di conseguenza pensavo che due righe fatte in generale, rivolgendosi a tutte le società del Carnico, fossero d’obbligo.
    Ripeto, come già detto nel mio precedente commento che non mi permetto di entrare nel merito dei due interlocutori; il mio intento era ed è tutt’ora quello di sottolineare il metodo che non è quello più consono alla situazione e nel rispetto della categoria.
    Secondo te la mia richiesta non può essere vista come un momento di confronto e di crescita per migliorare i rapporti fra le parti anche se il mezzo che avreste usato non è quello ufficiale?( mi chiedo perchè lo utilizzate per altre comunicazioni.)
    A questo punto, vista l’importanza dell’argomento, mi aspetto, in sede opportuna ( assemblea con le società del Carnico,) adeguata presa di posizione.
    A Rassatti dico che non ho detto che l’AIAC è morta, visto che lui dopo il mio primo intervento ha replicato sottolineando ” l’AIAC è viva”.
    Il commento di Gianmarco lascia il tempo che trova.

  • Posted 23 Gennaio 2013 20:28 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Ancora una volta (e senza la minima intenzione di schierarmi) devo sottoscrivere in toto il post di Dario Cicutti.
    A Fausto ( e senza la minima intenzione di fare polemica, anche perchè lui sa quanto lo stimi e quale affetto mi leghi a lui) vorrei rispondere che se veramente ritiene il BLOG di massima osptalità, qualità e gradimento, beh non mi sembrava poi una così cattiva idea intenderlo come luogo importante per esprimere un’opinione o un semplice punto di vista.

  • Posted 24 Gennaio 2013 13:44 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Fatemelo dire, Gianmarco hai fatto una figura di ….. fango(eufemismo) e rafforzato l’immagine di Pascoli. Complimenti!!!!!! Ma anche vergognati.

  • Posted 25 Gennaio 2013 11:24 0Likes
    by lorisrassati

    caro Cicutti io non rispondo , vado per la mia strada, e se leggi meglio il mio pensiero, noterai che “viva” si riferisce a ben altro.
    Al Sig. Mesaglio chiedo cosa gli rode dentro.
    A Gianmarco invece dico bravo. Hai avuto il coraggio di dire quello che pensi senza mezzi termini.
    A tutti quelli che si lamentano poichè certi post non vengono firmati dico semplicemente: ignorateli
    anche se poi risultano quelli più interessanti.
    A proposito dei “fuoriquota” dico che in un campionato come il carnico dove le singole squadre sono costruite sulla capacità del singolo e dove il gioco di squadra è latente se non assente,
    dove gli allenatori paiono seduti per quanto riguarda il rinnovamento e succubi del risultato, il giovane si trova spiazzato, sia , ovviamente per esperienza che integrazione. Viene quindi lasciato “maturare” in panchina, nella speranza che impari, da solo, a rubare il mestiere a chi gioca d’istinto, e qui mi ricollego al mio prec. intervento. lunga vita a tutti .

  • Posted 25 Gennaio 2013 21:53 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Caro Loris Rassati, a me non rode nulla ne dentro, ne fuori. Semplicemente ho trovato inadeguato il metodo di comunicazione (SMS) e ho chiesto chiarimenti, senza entrare nel merito, sulle affermazioni di qualcuno, visto che per me sono tutti sconosciuti. Mi ha infastidito, questo è vero, lo sparare a zero sulla persona, senza poi dare i chiarimenti richiesti a sostegno delle opinioni espresse e delle affermazioni fatte, come l’odiosa accusa alla redazione di essere schierata. So benissimo che alla stessa non servono avvocati difensori d’ufficio, ma i due interventi di Gianmarco sono incomprensibili, se non per esprimere rancore. Tutto qui. Lunga vita anche a Lei.

  • Posted 26 Gennaio 2013 09:17 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Ho dimenticato un particolare sul post n. 48: ovviamente concordo senza limiti su quanto afferma riguardo la necessità e l’obbligo degli allenatori di aggiornarsi e prepararsi sempre al meglio. Soprattutto coloro che operano nelle giovanili.

  • Posted 26 Gennaio 2013 15:39 0Likes
    by Mario Ferloni - Presidente ASD Ardita

    Avrei voluto portare a conoscenza la mia versione sulla vicenda Pascoli dopo il rinnovo del direttivo ma visto il clamore che ha suscitato, mi sembra corretto e doveroso un mio intervento chiarificatore su quanto avvenuto. Il tutto ha avuto inizio in quel di Priuso dopo aver vinto e centrato la promozione. Nell’intervista a caldo che il giornalista mi fece in diretta radiofonica, nell’euforia del momento, alla domanda se avessi riconfermato l’allenatore ed i giocatori, dissi che la conferma era un atto dovuto dimenticandomi però che il mio mandato e quello del direttivo sarebbe giunto al termine a fine anno. Al mister Pascoli successivamente, dissi che non avendo la certezza di essere riconfermato, non avrei potuto garantirgli la conferma sulla panchina dell’Ardita e che solo in virtù di una mia riconferma alla guida della Società ne avremmo potuto parlare. La mattina di domenica 13 gennaio ho personalmente telefonato al mister Pascoli per metterlo al corrente che la Società aveva avuto un contatto esplorativo con un altro allenatore ma che per il momento non c’era niente di concreto. E’ evidente che l’attività di una società non può interrompersi, perchè, anche se in scadenza di mandato, deve giocoforza continuare. Eventuali nuovi giocatori, dirigenti e allenatori devono essere contattati con largo anticipo. A seguito della mia telefonata mister Pascoli in maniera frettolosa, sentendosi probabilmente già esonerato, ha inviato un sms all’incolpevole dirigente Romanin Maurizio apostrofandolo con male parole e, di fatto, troncando definitivamente ogni rapporto con la società. A seguito di questo brutto episodio, il nostro dirigente sentitosi attaccato ha risposto di getto all’allenatore. Il suo messaggio, tuttavia, né poteva né doveva essere interpretato come un esonero anche perchè un qualsiasi dirigente non ha la facoltà di poter decidere autonomamente su argomenti di competenza dell’intero direttivo.
    Ringrazio comunque per l’opera prestata in questa stagione il mister Pascoli e vorrei precisare che il dirigente Romanin Maurizio non è né opportunista né tanto meno lavora nell’ombra, in quanto si dedica da parecchi anni in maniera disinteressata al bene della società.
    Per il bene di tutti, auspico che questa polemica venga chiusa anche perché a mio parere si è già andati oltre il dovuto; pertanto, chiedo ai tesserati dell’ Ardita di astenersi da ulteriori commenti sulla vicenda.

    Il Presidente dell’Ardita Mario Ferloni

  • Posted 26 Gennaio 2013 15:58 0Likes
    by maurizio d.r.

    Tempestivo il presidente dell’Ardita … A questo punto era meglio se non scriveva proprio.
    @ Lorisrassatti. Visto che non metto il cognome magari mi ignorerai, ma spiegami, tu che sputi sentenzi, tu che sai tutto, tu che ti permetti di tranciare giudizi a destra e manca, dimmi, cosa hai fatto nella tua carriera di allenatore? Niente. Il nulla. Di certo hai dimostrato di non essere succube del risultato, visto che non ne hai ottenuto uno nemmeno per sbaglio. Impara a rispettare il lavoro, l’impegno, la passione degli altri, piuttosto. Qualche allenatore prova a fare qualcosa e prova a mettersi in discussione sedendo in panchina. Certo, forse è più semplice stare seduti davanti ad una tastiera a scribacchiare sentenze. E adesso scrivi pure quello che vuoi, rispondimi come vuoi, ma resta il fatto che come allenatore sei di gran lunga inferiore a quelli che insulti con i tuoi commenti saccenti e senza il minimo costrutto.

  • Posted 26 Gennaio 2013 17:47 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Caro Presidente, la sua, indubbiamente tardiva, versione finirà per alimentare polemiche. La società poteva fare marcia indietro, visto che Lei dice che il dirigente non ha poteri. Evidentemente non solo i poteri li ha, ma vengono anche ratificati, a mio avviso, dal Suo intervento. Anche perchè il primo a parlare è stato il dirigente e, fino ad oggi, nell’evidente tentativo di allontanare le polemiche ed i riflettori dalla squadra, nessuno aveva parlato a parte lui. Converrà che è quantomeno sospetto. Anche a lei ribadisco che io non sono minimamente coinvolto fra le parti, ma leggo semplicemente i commenti.

  • Posted 27 Gennaio 2013 09:15 0Likes
    by lorisrassati

    @maurizio d.r : Io ho vinto la stupidità calcistica mentre, a quanto sembra, tra video games, fantacalcio e tante pippe mentali, qualcuno ce l’ha ancora dentro.

  • Posted 27 Gennaio 2013 10:36 0Likes
    by maurizio d.r.

    @ lorisrassati. Ah, allora qualcosa hai vinto? La tua risposta, come molte delle cose che dici, è fumo negli occhi! Ripeto: impara a rispettare gli altri.

  • Posted 27 Gennaio 2013 10:53 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Scusate, ma perchè non si parla del problema? Cosa abbia vinto o meno Loris Rassati, come chiunque altro, cosa incide su quanto accaduto fra Società ed allenatore? Valutiamo i concetti per favore, dicendo se si è d’accordo o meno e motivando le opinioni.

  • Posted 28 Gennaio 2013 07:35 0Likes
    by GIPO

    Personalmente mi ero già fatto un’idea su questa goffa vicenda. Il post. n. 51 mi conferma che la società Ardita non si sia comportata in maniera del tutto trasparente con il proprio tecnico. Il tecnico della promozione, sottolineo, anche se leggendo i pareri provenienti da Forni Avoltri sembrerebbe che la squadra riuscisse a fare quello che nemmeno al Barcellona campione di tutto sarebbe riuscito ovvero vincere con un allenatore incompetente…
    Evidenziando che tutti i protagonisti della storia mi sono completamente sconosciuti e basandomi solo su quanto scritto sopra mi pare comunque di capire che l’Ardita, intesa come società, non abbia fatto, almeno in questo contesto, una gran bella figura.

  • Posted 28 Gennaio 2013 16:16 0Likes
    by loris di giorgio

    Di leggi , emendatemi, regole ecc. nella nostra bella Italia ne sono state scritte un’enormità; tutti sanno tutto e gli uni sono meglio degli altri ma come sempre accade quello che manca è il buon senso. Buon senso nel fare i dire qualsiasi cosa buon senso nel cercare di rimediare ad un errore o una parola detta fuori dalle righe. Mai mettersi in discussione mai dire ho sbagliato, questa è l’educazione che diamo ai nostri figli. Tante parole tantissime lettere “buttate” su un blog (non è colpa di chi l’ha realizzato, intendiamoci) che dovrebbe servire a far innamorare i giovani al più bello sport del mondo ed invece per forza di cose gli allontana. Fuori quota, vecchi, partite giocate il sabato o la domenica non sono questi i veri problemi del campionato carnico o del calcio in generale, quello che stiamo leggendo sono i problemi di una società che non vuole mettersi mai in discussione e che colpevolizza sempre gli altri per sentirsi a posto con la coscienza. In tutte le lettere lette nessuno a mai scritte la parola “scusa” o “forse sarebbe stato meglio” no solo accuse e contro accuse, tutti siamo meglio del prossimo, tutti andiamo dritti per la propria strada senza girarsi indietro senza mai dare un passaggio a nessuno. Ma che bella società!! Saluti Loris ex portiere del Cavazzo

  • Posted 10 Febbraio 2013 00:03 0Likes
    by Manuela Del Fabbro

    Io sono venuta a conoscenza solo oggi di questo spiacevole fatto…! Dopo aver letto i botta e risposta e i vari commenti fatti inevitabilmente mi si sono riempiti gli occhi di lacrime! Sono cresciuta con un papà giocatore,allenatore,arbitro e dedito all’Ardita,a Forni Avoltri! Mi ha trasmesso l’amore per il calcio e per i “canarini”! Lui ha, a volte, “sacrificato” la sua famiglia per quello che lui riteneva un grande amore! Un grande amore per la società e per lo sport,un amore per gli amici di Forni! Sicuramente aveva il suo carattere irruento,spesso polemico,molte volte magari veniva frainteso,ma sicuramente quello che doveva dire lo diceva in faccia ai diretti interessati! Dispiace leggere tanti commenti acidi,polemiche che eludono dalla vicenda,schermaglie tra ex compagni di squadra! Il calcio,come tutti gli sport, dovrebbe unire non dividere! Rivali in campo amici fuori! Questo mi è stato insegnato! Dev’essere un divertimento,una passione! Devi giocare per i colori della tua squadra,per il tuo paese,devi essere orgoglioso di indossare la maglia,in campo o in panchina! Poi i panni sporchi devi lavarli in casa…! Non entro in merito dei due protagonisti di questa storia! Il Mister lo conosco in modo superficiale e non potrei giudicarlo,Micio lo conosco da sempre e sarei di parte! Dico solo che sarebbe stato più corretto risolvere la questione a tu per tu,lontani dai “riflettori”! Tutta questa storia non fa fare una bella figura a nessuno,mette un po’in ombra la grande felicità per una promozione tanto inseguita! Una promozione che è il frutto del duro lavoro della stagione passata,ma anche di tutti gli anni precedenti! Una promozione che ha fatto felice il mio Papili prima che se ne andasse! Fa male che una grande gioia poi venga oscurata da tanto astio! Spero davvero che gli animi si plachino e che si possa iniziare un nuovo campoinato nello spirito dello sport e del divertimento senza tante polemiche che il più delle volte non sono costruttive! Approfitto di questo spazio anche per ringraziare Daniele Candido per le belle parole su papà in un post precedente! Scusate delle chiacchire e buon campionato a tutti e naturalmente SEMPRE FORZA ARDITA!!! Manu!

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni