VILLA SANTINA OSPITA L’ASSEMBLEA DELLE SOCIETA’ DEL CARNICO

Sabato 26 gennaio, alle ore 17, a Villa Santina, presso la sala comunale del Centro Sociale, in via Pal Piccolo (nell’edificio soprastante l’ufficio postale), si terrà l’Assemblea delle Società del Carnico. L’ordine del giorno verterà sui seguenti punti:
1. Relazione del Delegato della Delegazione Distrettuale di Tolmezzo sull’attività svolta nella stagione scorsa;
2. Interventi dei dirigenti delle Società;
3. Intervento del Presidente del Comitato Regionale F.I.G.C. – L.N.D.;
4. Premiazioni

40 Comments

  • Posted 22 Gennaio 2013 17:57 0Likes
    by Goi Daniele

    Spero sia occasione per portare nuove idee e suggerimeni FORTI al nostro nuovo Comitato, nella speranza si possa intraprendere qualche novità sostanziale sia per il nostro campionato che per la Coppa Carnia; spero che qualcuno dica qualcosa anche di innovativo, futuristico, ma di nuovo….
    Soprattutto la formula della Coppa Carnia ritengo sia veramente passata e favorisce sempre pochi (soprattutto quelle squadre dotate di illuminazione), compreso il fatto che si giochi la finale sempre a Villa Santina (assurdo secondo mè) nonostante si continui a parlare di spettatori, struttura adeguata, parcheggio, viabilità….ecc….
    Ma non solo….spero venga tolto il fuoriquota, e si ridia al campionato carnico l’identità che merita, senza copiare sempre cosa fanno gli altri….
    Spero si possa aprire un forum prima di sabato, magari che possa veramente essere di stimolo a qualche nostro dirigente/presidente di società e possa veramente portato a questo importante incontro di sabato.
    Ciao Mister Goi

  • Posted 23 Gennaio 2013 08:27 0Likes
    by pao 28

    Invito anche io la redazione ad avviare un forum/blog/discussione/chat….quel che è, per sentire le proposte dei fedeli lettori del sito: idee nuove per un carnico nuovo…facciamo un po’ di “politica dal basso” magari diventano idee realizzabile e le società/dirigenti capiscono cosa realmente penmsano gli appassionati. Già questa è un’idea!

    NOTA DELLA REDAZIONE: questo è esattamente lo spazio giusto dove confrontarsi, discutere e proporre. Il forum/blog/discussione, quindi, è già avviato da tempo!

  • Posted 23 Gennaio 2013 09:58 0Likes
    by Daniele Candido

    Concordo con l’intervento di Daniele.
    Mi auguro che i dirigenti delle squadre del Campionato Carnico abbiano la forza e soprattutto la determinazione di portare evidenti novità.
    Il mio intervento parte dalla terza categoria e sul fatto di rendere più interessante ed avvincente una categoria che già dopo il mese di luglio, interessa esclusivamente le prime quattro-cinque squadre mentre per le rimanenti il destino è già delineato ed il campionato praticamente terminato. Una promozione diretta per la prima classificata ed i play-off per i rimanenti due posti che coinvolgano tutte le squadre della categoria potrebbe essere interessante e stimolante. L’abolizione del campionato Juniores e dell’obbligo di fare giocare i “fuori quota” almeno per quanto riguarda la Prima categoria (se un ragazzo è forte gioca comunque a prescindere dall’età), al fine di ottenere più “materiale umano” per le squadre di seconda e di terza in qui avrebbero il modo, il tempo e le possibilità di giocare, crescere e formarsi tecnicamente e caratterialmente.
    In questo modo si darebbe la possibilità a diverse Società (visto il trend demografico negativo in atto) di continuare la loro importantissima attività, anche a livello sociale, nonché sopravivenza. Infine, sarebbe interessante riuscire ad ottenere, per tutte le squadre del campionato, una convezione con un’azienda di articoli sportivi, per la fornitura dei palloni da gara che siano gli stessi su ogni campo di gioco.
    Daniele Candido

  • Posted 23 Gennaio 2013 16:08 0Likes
    by massimo gressani

    mi trovo assolutamente d accordo con DANIELE CANDIDO e DANIELE GOI per quanto concerne il fuori quota,per la coppa carnia secondo me il tabellone tennistico sarebbe l ideale in quanto molti di noi lavorano e vedendo gli accoppiamenti anche futuri si possono organizzare le giornate.Per il campionato l unica stupidità è il fatto che ci siano squadre dispari in TERZA e SECONDA e quindi ci troveremo con squadre che effettuano una giornata di riposo….come i PULCINI!!!!

  • Posted 23 Gennaio 2013 19:00 0Likes
    by Daniele Kravanja

    Rispondo a Massimo Gressani… Oggi parliamo dando per scontato che le squadre che si iscriveranno al campionato saranno quelle…. Ma siamo sicuri che tutte si iscriveranno ? Da quanto ho sentito (un po’ qua e un po’ la’….) mi sembra che più’ di qualcuna abbia non pochi problemi. E non mi meraviglierei se ai nastri di partenza venisse a mancare qualcuno. Quindi, modestamente, penso che si debba decidere il da farsi solo una volta conosciuto in modo definitivo il numero delle squadre iscritte

  • Posted 23 Gennaio 2013 20:17 0Likes
    by Andrea

    Riguardo i play off secondo me non sarebbe giusto applicarli, se vanno su tre vanno su tre perchè la seconda e la terza deve vedere i suoi sforzi annullati da un play off? per la regola del fuori quota sono d’accordo, si obbliga a far giocare un ragazzo tenendo in panchina un giovane , magari vecchio di un solo anno in più, che senso ha? molte volte questi ragazzi se ne infischiano dell’impegno perchè sanno che devono giocare per forza!!

  • Posted 24 Gennaio 2013 08:05 0Likes
    by Marco

    Non sono nè favorevole nè contrario ai fuoriquota. Però ritengo assurdo che un ragazzo (che stà calcisticamente ancora formandosi) un anno giochi da titolare (perchè in età) e l’anno dopo passi nel dimenticatoio (perchè fuori età) e per far posto magari ad un fuoriquota senza voglia nè capacità. Una soluzione potrebbe essere:
    un fuoriquota per l’anno in corso o in alternativa due fuoriquota dell’anno precedente o ancora, tre fuoriquota dei due anni prima… Forse così…. 🙂

  • Posted 24 Gennaio 2013 12:25 0Likes
    by Marco Nettis

    Personalmente ho 2 appunti da fare:
    1 via il fuoriquota
    2 partite al sabato

    E un consiglio per le società:
    Animare il chiosco anche dopo la partita. Solo mettendo musica l’ambiente diventa anche più allegro!!

    Ciao e forza Real!!!

  • Posted 24 Gennaio 2013 14:36 0Likes
    by pao 28

    insomma si ritorna sempre sulle stesse cose. punto a fare delle domande sperando nelle risposte?
    1. qual’è la REALE motivazione che ha portato all’introduzione dei fuoriquota?
    2. quali sono le REALI fatiche delle società ad approntare una squadra (persone, volontari, dirigenti, soldi di iscrizioni richiesti dall FIGC o costi ordinari di gestione, fatica ad arrivare a “fine campionato, disinteresse nel caso tu sia a metà/fondo classifica perchè a tutti piace solo vincere, anche il calcio in generale attraversa la crisi…)?
    3. quali sono le REALI DICCICOLTÀ che le squadre si trovano ad affrontare ma che non emergono (e poi ogni anno siamo qui a discutere di aria fritta perchè la formula del campionato non cambia da 30 anni sostanzialmente e ancora peggio per la Coppa Carnia che funziona nel primo turno perchè sono più che altro amichevoli precampionato che altro…) e quindi tutto rimane sempre lo stesso?
    4. quali sono quei 2 o 3 ostacoli REALI che rendono complesso il Campionato Carnico (interessi economici, disinteresse delle giovani generazioni quindi vanno avanti i patriarchi finchè ne possono e anche oltre, campanilismo quindi fatica a lavorare assieme per un obiettivo comune…).
    Scusate la REALE lunghezza ma penso che siano queste le cose REALI da discutere e proporre!! Mandi

  • Posted 24 Gennaio 2013 14:36 0Likes
    by pao 28

    *DIFFICOLTÀ

  • Posted 24 Gennaio 2013 16:02 0Likes
    by Loris Missana

    Per Marco Nettis (anche se personalmente non ti conosco):
    1: via il fuori quota anche perchè, utilizzato come viene tuttora, non ha senso;
    2: se la F.I.G.C. gioca il sabato, noi, poveri amatori (del calcio 🙂 🙂 ) quando giochiamo?!

    Maman

  • Posted 24 Gennaio 2013 17:11 0Likes
    by massimo gressani

    ringrazio il signor Kravanja per la spiegazione,però credo che una federazione non possa pensare se una società si iscriva o no,quindi trovo stupido avere due gironi a squadre dispari.
    Nel salutarla colgo l occasione per chiederle di salutarmi suo figlio.

  • Posted 24 Gennaio 2013 17:40 0Likes
    by diegodorotea

    Caro Nettis,
    sul tuo primo appunto posso anche essere d’accordo, ma sul secondo devo obiettare.
    Mi stupisco che uno come te non riesca a capire che ormai per molte persone il sabato è diventato un giorno lavorativo e che, di conseguenza, si troverebbero costrette a dover rinunciare ad andare a giocare (la vedo dura farsi sostituire tutti i sabati), salvo che nelle partite in notturna.
    Oltre a questo, comunque, prova a chiedere ai vari addetti ai lavori delle società, i dati relativi agli ingressi e al chiosco, delle partite in cui tutta la giornata di campionato si giocava di sabato e quelli relativi agli ingressi e al chiosco, delle partite in cui tutta la giornata si giocava di domenica; poi magari confrontali anche con quelli dello scorso anno e puoi tranquillamente tirare le somme (da buon ragioniere 🙂 ) appurando che c’è stato un calo notevole di ingressi e chiosco nelle partite giocate al sabato. Credimi che questo per le società non è una perdita di poco conto.
    In ogni caso non volevo innescare di nuovo l’argomento “partite al sabato”, anche perchè credo che l’esperimento dell’anno scorso sia bastato per far capire tante cose, ma volevo solo sottolineare il fatto che se proprio vuoi giocare di sabato gli amatori ti aspettano….perchè ormai diciamo anche che hai una certa età 😉

  • Posted 24 Gennaio 2013 19:39 0Likes
    by Daniele Kravanja

    A Massimo Gressani…. Prima di tutto ringrazio dei saluti da parte di mio figlio. Poi, volevo chiarire che non voglio spiegare niente a nessuno. Ho solo evidenziato un problema che potrebbe insorgere e che metterebbe nei casini un po’ tutti…

  • Posted 24 Gennaio 2013 19:59 0Likes
    by Daniele Kravanja

    Sabato ci sarà’ la riunione delle società del CARNICO. Dato che non sono certo di protervi partecipare, per motivi strettamente personali, dico la mia sulla questione dei “fuori quota”. In linea di massima sono contrario all’obbligo di doverli schierare. Comunque ritengo che, se proprio si volesse imporre e mantenere una regola del genere, questa andrebbe applicata alle sole società’ che hanno un settore giovanile. Chi non lo ha (e soprattutto in terza categoria, dove sono due o tre le società ad averlo…) dove va a prendere i giovani “fuori quota” ?

  • Posted 24 Gennaio 2013 21:03 0Likes
    by marco nettis

    Caro Diego,
    conosco i problemi legati a quelli che il sabato lavorano ma il mio commento era una cosa personale. L’anno scorso giocare di sabato mi ha fatto godere di più del week-end, sai tipo finire la partita e poter andare al mare a farmi il sabato sera e la domenica, o programmare la domenica in modo differente dal solito….Tutto quà.
    Poi logico che: 1 bisogna vedere la disponibilità di una squadra (in termini di organico) il sabato e poi 2 le società devono andare in contro hai propri interessi (soprattutto a livello economico, come tu ben sai) e noi ci adeguiamo. Però, hai ragione, questo mio problema tra pochi anni svanirà quando sarò negli amatori anche io 😉
    Ciao Diego e cordiali saluti. 🙂

  • Posted 25 Gennaio 2013 16:36 0Likes
    by AMATORI CALCIO FIGC FVG

    Loris Missana e diegodorotea scusatemi, disponete di 69 Società tra Amatori e prime squadre, perchè non riunificare e fare un unico grande Torneo?
    5 Categorie Eccellenza, Promozione, 1°, 2° e 3° (14 Squadre per Girone, la 3° Cat. 13).
    2° e 3° giocano il Sabato, il resto la Domenica.
    Perchè non pensarla così?
    Saluti

  • Posted 26 Gennaio 2013 18:01 0Likes
    by Sergio

    Ho un quesito per “amatori calcio figc fvg” (commento n. 17). 40 squadre sono gestite dalla FIGC, 29 dalla LCFC: secondo te quale tra le due federazioni dovrebbe gestire questo unico grande torneo di cui tu parli? Proponi forse una collaborazione tra le due federazioni? ti dico subito che ciò è impossibile.

  • Posted 26 Gennaio 2013 18:07 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Mi ero ripromesso di tacere ma non ci riesco. @17: Tutti sanno chi organizza il Carnico Amatori. Questo sembra solo un tentativo di saltare Renato Damiani ed il suo staff. Vergognoso. L’invidia di chi non ha saputo far crescere il suo movimento fa commettere azioni veramente …senza parole. Oltretutto firmandosi solo con un nome di associazione ….
    Maurizio Mesaglio
    Arbitro LCFC

  • Posted 26 Gennaio 2013 20:51 0Likes
    by n.taverna

    una cosa che non ho capito : se il commento @17 fosse stato scritto da LCFC ( e non da AMATORI CALCIO FIGC FVG ) andava bene ?

  • Posted 27 Gennaio 2013 10:50 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    @18: non si è capita una cosa… purtroppo …. che il problema per cui gli amatori scelgono LCFC è la mancanza del vincolo imposto dalla FIGC. e, soprattutto questo, come lei dice, rende impossibile ogni discorso, il commento @17 ovviamente sottintende prendere la gestione di tutto sotto FIGC.
    Per questo ho ritenuto scorretto agire in questo modo, senza rivolgersi allo staff che lo organizza, a tutti noto.

  • Posted 28 Gennaio 2013 17:44 0Likes
    by AMATORI CALCIO FIGC FVG

    Noi scriviamo a nome proprio e non a nome di nessun altro.
    So che impossibile, ma voglio capire se si vuole il bene delle Società, delle Squadre o gli Interessi di qualche singolo? L’Ibligine potrebbe tranquillamente giocare in 1°/2° FIGC perchè non lo fa?
    Il Livello del Carnico è buono in Prima e in certe squadre di Seconda ma nell’attuale 3° siamo al Livello degli Amatori.
    Perchè non si vuole creare un unico grande Torneo 5 Categorie Eccellenza, Promozione, 1°, 2° e 3° ne traerebbe vantaggio solo lo splendido Movimento Carnico.
    Dividere non fa bene a nessuno, quindi riuniamo il Carnico!!!!!

  • Posted 28 Gennaio 2013 17:53 0Likes
    by AMATORI CALCIO FIGC FVG

    Sergio ho letto ora il tuo messaggio …
    Chi dovrebbe gestirlo? Se una collaborazione è impossibile, dovrebbero essere le squadre a parlarsi e capire quale è il bene del Movimento e cambiare la rotta scegliendo il Campionato più competitivo più bello.
    La FIGC si sta innovando con Toffoletto e inviterà le squadre almeno a pensarci con un progetto di ristrutturazione Generale.
    Caro Mesaglio, la conosco come arbitro e dopo quello che ha combinato ai tempi a Risano la chiederei di astenersi da Certi Commenti. Noi rappresentiamo il Sito del Movimento.

  • Posted 28 Gennaio 2013 18:08 0Likes
    by Cristian

    Scrivo in ritardo rispetto la riunione delle società tenutasi sabato scorso, per cui il mio commento lascia il tempo che trova.
    Preciso che chi scrive non è nell’ambiente ma un semplice “opinionista da bar” per cui lasciatemi il beneficio del dubbio su quanto scrivo: mi fa specie leggere commenti riguardanti solo le “prime squadre” e nessuno che indichi come IMPORTANTE la discussione dello sviluppo, e quindi il supporto della lega e del territorio, rispetto alle giovanili; se non indirettamente sfiorando il discorso parlando del problema fuoriquota.
    Credo che si potrebbe assistere ad un ancora migliore spettacolo se a più società venisse permesso, tramite opportuno sostegno, di avere un proprio vivaio; e sarebbe ancora più significativo trovare alcuni allenatori “quotati” insegnare il giuoco del calcio ai ragazzini, che meglio assimilano diverse indicazioni rispetto agli adulti, prima che si creino un loro stile individuale. Forse risulterebbe anche più gratificante per l’allenatore.

  • Posted 28 Gennaio 2013 19:14 0Likes
    by Sergio

    @AMATORI CALCIO FIGC FVG (commento n. 23)

    Ammetto che un unico grande torneo sarebbe quantomeno “stimolante”, nel senso che, coinvolgendo ancor più squadre, costituirebbe l’unico torneo calcistico montano dell’Alto Friuli e quindi aumenterebbe l’interesse verso questo sport.
    Ma come le accennavo già nell’altro mio commento, una collaborazione tra le due federazioni è impossibile. Lei propone che le 69 squadre si ritrovino e decidano se partecipare al campionato FIGC o al campionato LCFC: l’idea di per sè non è malvagia, anzi; qual è infatti la differenza tra il Campionato Carnico e i restanti campionati FIGC regionali? che il Campionato Carnico è fine a se stesso, cioè è un unico grande torneo che però non dà la possibilità alle squadre di salire di categoria: puoi essere bravo quanto vuoi, ma più su della prima categoria non vai. Ecco perchè un unico grande torneo montano potrebbe costituire motivo di interesse: in questo modo si circoscrive tutto il calcio dell’Alto Friuli a questo unico grande torneo, dando così la possibilità a 69 squadre (e non più quindi a 40 da una parte e a 29 dall’altra) di giocarsi il titolo oppure le promozioni nelle diverse categorie. Meno divisioni e più giocatori, più dirigenti, più tifosi che si interessano a questo unico torneo che davvero a quel punto coinvolgerebbe tante persone.
    Sono però scettico per quanto riguarda la sua realizzazione: FIGC e LCFC hanno principii e modi di operare diversi; solo per fare un esempio: nella LCFC i tesserati sono liberi anno per anno di scegliere la squadra nella quale intendono giocare, è stato introdotto il cartellino verde, si possono effettuare 7 sostituzioni, etc… Senza dimenticare che nei campionati LCFC sono le squadre che scelgono quando giocare, mentre in FIGC è la federazione che impone alle squadre le giornate di gara. Certi giocatori e certi dirigenti scelgono di partecipare ai campionati LCFC proprio per questi motivi; sarebbe pertanto molto difficile che alla fine tutte le 69 squadre propendano per il campionato FIGC o per quello LCFC: far partecipare tutti ai campionati FIGC, infatti, significa imporre a 29 squadre di rinunciare a quei “vantaggi” di cui ho parlato sopra e che finora la LCFC ha garantito loro; far partecipare tutti invece ai campionati LCFC probabilmente attirerebbe l’ira di qualche presidente, che a quel punto si vedrebbe sfuggire facilmente i propri giocatori e che non avrebbe più il potere che ha ora su di loro (e ho fatto solo un esempio).
    Ripeto: un unico grande torneo montano sarebbe bellissimo, ma purtroppo è quasi impossibile da realizzare.

  • Posted 28 Gennaio 2013 20:27 0Likes
    by denis

    @17 buona sera, vorrei precisare un semplice fatto che si parla di 69 squadre teoriche, perchè ci sono molti giocatori over 35 che giocano sia nelle FIGC che LCFC, quindi vorrei vedere quante squadre rimarrebbero….
    saluti Denis

  • Posted 28 Gennaio 2013 21:46 0Likes
    by luca

    Siccome unire i due campionati/tornei è un qualcosa di irrearizzabile, perchè non inventarsi a fine stagione una “Supercoppa” fra le squadre figc e amatori che hanno vinto le varie categorie? Non penso che non si possa fare. E per l’incasso? Perchè non qualche forma di beneficenza? Invece per il campo: un anno in quello della squadra che ha vinto il carnico figc e l’anno dopo in quello della squadra che ha vinto il campionato amatori ( o viceversa chiaramente). Presumo che se ci fosse buona volontà da parte delle due federazione questa potrebbe essere una cosa simpatica. Mandi da Luca

  • Posted 28 Gennaio 2013 22:10 0Likes
    by Loris Missana

    Una Gianna Nannini d’annata cantava: bello e impossibile.
    Secondo me questo potrebbe essere il commiato di una grande ed affascinante idea di unire Campionato Carnico F.I.G.C. e Campionato Carnico Amatori.
    Dimenticate, forse, che tanti (coloro che hanno varcato il 35° anno d’età) giocano sia “di qua” che “di la”, ovvero sono tesserati sia in uno che nell’altro torneo?!
    E poi, la contingente disponibilità dei campi di gioco, è un problema già agilmente (o implicitamente) superato da questa fantasmagorica trovata, benchè, ripeto, incredibilmente intrigante?!
    Ritengo sia più opportuno puntare ad una costante, puntuale e proficua regolamentazione di entrambe i tornei (non elenco ciò che dovrebbe cambiare perchè tutto è alla mercè di tutti), in maniera tale di dirimere, una volta per tutte, tutte le polemiche che si scatenano in maniera sintomatica ogni qual volta si fanno paragoni tra i due movimenti.
    Maman

  • Posted 29 Gennaio 2013 10:06 0Likes
    by Daniele

    Salve a tutti.
    L’idea potrebbe senza dubbio essere suggestiva, ma resterebbe sempre e comunque una suggestione non trasferibile nella realtà. Se da un lato alcune squadre potrebbero essere interessate a una competizione unificata (e quindi maggiormente “competitiva”) altre potrebbero non voler mutare il proprio “status” di Squadra Amatoriale, per motivi che possono variare dalla mancanza di “materia prima umana” alla condizione fisica, ai presupposti che sono a cardine di una squadra amatoriale e che distano di molto da quelle che sono le prerogativa nelle squadre F.I.G.C. (non mi si venga a dire che l’obiettivo primario nel Carnico F.I.G.C. è il divertimento e lo stare assieme, perchè non è assolutamente vero, o comunque non lo è per tutti, ed è giusto che non lo sia), alle risorse economiche , all’assenza di strutture e campi e alla disponibilità in termini di tempo che molti atleti amatoriali hanno ( non ha senso unificare un campionato in cui su 80 squadre 30 non si allenano o comunque non lo fanno con intensità , frequenza e mezzi pari agli altri) .
    Questo è un punto di vista , e in parole povere non trovo l’idea così geniale.
    Sarebbe forse più opportuno portare il Carnico Amatori L.C.F.C. a Carnico Amatori F.IG.C. in modo che si unifichino se non altro le federazioni, ma niente di piu…

    Non è un discorso che nel Carnico giocano i forti e negli Amatori i broccoli e i vecchi, semplicemente nel Carnico c’è un tipo di impegno, condiviso e rispettato (+ o -) da tutti, negli Amatori c’è un altro tipo di spirito e un tipo di impegno comunque serio, ma molto piu ridotto e flessibile rispetto al FIGC.

    Un saluto

  • Posted 29 Gennaio 2013 10:26 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    @23 Amatori Calcio Figc: Premesso che, per rispetto al blog, vanno evitati i discorsi personali, un arbitro può sbagliare anche partita e centrarne mille. Il commento è patetico. Secondo, come cittadino italiano ho tutta la libertà di esprimere concetti, commenti o consigli, purchè non entrino in contrasto con la mia figura arbitrale LCFC. Se lei rappresenta un movim ento allora è scorretto tutto il movimento che vuol saltare il Comitato Organizzatore del Carnico Amatori, senza tentare un discorso diretto. Toffoletto lo vedo quasi ogni mattina a bere il caffè, ne parlerò con lui di quanto affermato sulla mia persona. I motivi esposti da altri interlocutori dovrebbero comunque già far capire che quanto proposto è irrealizzabile.. Evidentemente l’invidia di un movimento che voleva far sparire la LCFC e che, è invece, a crescita zero, o quasi, da anni fa sognare.
    Ah, io continuo a firmare con nome e cognome.

  • Posted 29 Gennaio 2013 15:54 0Likes
    by Goi Daniele

    Irrealizzabile mi sembra per molte squadre il futuro del carnico, vincolate/frenate da una federazione che non ammette più deroghe, che vincola le società e regole oramai assurde, che decide su orari-giornate- fuoriquota….età .limiti,obbligandoti a pagare oltre 3 volte quanto una lega tipo LCFC, che ti dice di di favorire i settori giovanili e ti fa pagare iscrizioni e oltre 10 euro per fare ogni anno 1 cartellino….che ti obbliga ad assicurarti e ti dice anche quanto pagare…. CHE FAVORISCE la mercenarità di giocatori specialmente giovani(fuoriquota) per consentire alle squadre di andare avanti,e di per sè invece come ente e come organo federale dovrebbe essere il promotore a sviluppare e sostenere, aiutare il movimento calcistico.
    Credo che l’identità l’abbiamo già persa da tempo, adeguandoci alle regole federali nazionali, che non sono nostre, non calzano la nostra relatà, anzi sono state la causa della scomparsa di numerose società.
    E penso proprio che questo inevitabile andamento presto subirà una notevole impennata . Mi ricordo che pochi anni fa le società del carnico erano 50, poi 48 ora 40-42? ma non ne nasceranno di sicuro delle nuove.
    Mi pare che il carnico Amatori, con il suo livello, con la sua libertà, con la sua bellissima identità sia sempre più in crescita, e forse è il VERO CAMPIONATO CARNICO.

  • Posted 29 Gennaio 2013 15:54 0Likes
    by Amatori Calcio FIGC FVG

    Chiudo i nostri interventi chiedendo scusa al Sig. Mesaglio se si è sentito offeso e a quanti magari della LCFC non hanno capito le nostre parole. Sia chiaro quello che sta facendo LCFC è da elogiare in tutti i Campi.
    Il Calcio a 11 ha una bandiera sola, ed è di un colore solo, quello dell’amore e della volontà di chi vi partecipa, volevamo dare solo il Nostro contributo perchè UNIRE = RAFFORZARE , DIVIDERE = INDEBOLIRE e rimaniamo divisi facciamo solo il male dello sport che Noi amiamo il Calcio. Comunque a Tutti buon Carnico e vinca lo SPORT.

  • Posted 29 Gennaio 2013 19:20 0Likes
    by pao 28

    Quindi tra qualche anno la 1° categoria vedrebbe delle sfide tipo:
    Ibligine – Real I.C. o Cedarchis – Nolas & Lops oppure ancora Celtic Scluse – Campagnola????
    Direi irrealizzabile anche perchè alcune realtà locali sono proprio doppie (Cedarchis e Amatori Cedarchis; Arta Terme ed Amatori Arta Terme; Malborghetto e Malborghettone ecc.). Bello perchè ci sarebbe una capillarità invidiabile ma 69 squadre fanno fatica a reggere come stuttura e come campi sportivi per esempio. La domanda che mi sorge però è questa: come mai le squadre FIGC diminuiscono ogni anno (Kravanija diceva che non è scontato che tutte riescano ad iscriversi) e quelle LCFC aumentano (anche quelle invernali)??? penso sia su questo che occorre riflettere (specie nel versante FIGC)…

  • Posted 30 Gennaio 2013 13:50 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    @32 irritato pe l’attacco personale, è la definizione giusta. Perchè questo blog è di tutti.

    Non sempre dividere è uguale ad indebolire. Ci sono anche punti di vista che possono essere differenti e quindi devono coesistere. L’esempio eclatante è proprio il Cartellino Verde. La doppia ammonizione, oramai, scaturisce da percorsi obbligati. Togliere un titolare, è già un danno …. quindi, se ci sono le condizioni, almeno resti in undici ….
    Uno stesso sport può avere visioni diverse …

  • Posted 30 Gennaio 2013 20:30 0Likes
    by Luciano Princi

    Invece di “toccare” i campionati, cosa che mi pare comporti notevoli difficoltà, penso a un grosso torneo una “Coppa Carnia” aperta anche alle squadre amatoriali…..con regole tipo: i giocatori possono essere dati in prestito per il solo torneo con un nulla osta, così da rimpinguare le squadre deficitarie nell’organico visto il doppio impegno di tanti giocatori; un sorteggio “libero”, senza teste di serie (per aprire scenari inaspettati) con partite andata/ritorno e ripescaggio della perdente in un altro raggruppamento (così da garantire almeno 4 partite); giocare di mercoledi o, previo accordo delle due contendenti, di martedi/giovedi……

  • Posted 31 Gennaio 2013 13:25 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    @ che bella idea …. e magari tutte le gare con la terna arbitrale mista, FIGC/LCFC per uno scambio di esperienze fra arbitri …. questa sarebbe una vera chicca, nel suo complesso … Bravo Luciano.

  • Posted 31 Gennaio 2013 16:14 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Solo per informare che è inutile scrivere ad amatori calcio figc fvg . Questo quanto pubblica il sito.

    Visto cosa è stato detto alla Riunione Federale (uno di Noi era Presente), e visto le mail pervenutaci, una anche poco minuti fa, abbiamo deciso di chiudere il Sito.
    Non desideriamo avere casini con nessuno.

    Ringraziamo quanti hanno collaborato con Noi.
    Volevamo solo dare il nostro contributo fattivo …

    Scusateci se abbiamo urtato la scuscetibilità di qualcuno.

    Il Gruppo di Amici degli AMATORI FIGC
    Silvia, Provincia di Gorizia
    Marco, Provincia di Udine
    Michele, Provincia di Pordenone

    Alla Redazione decidere se darne notizia o meno.

  • Posted 31 Gennaio 2013 16:37 0Likes
    by Gian Luca Pittino

    Carina l’idea di Luciano Princi

  • Posted 1 Febbraio 2013 11:54 0Likes
    by Luca

    Che bella idea di Calcio che ha dato, signor Luciano….
    Mi piace è innovativa è sicuramente può fare il bene del Carnico.

    Per il signor Mesaglio: mi scusi perchè attaccare questo sito amatori figc in questa maniera?
    Non sarà della federazione ma ritengo sia fatto bene e faccia il bene del Movimento calcistico friulano, tipo FRIUL IN GOAL, ma più in specfico per la FIGC.

  • Posted 3 Febbraio 2013 14:04 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    @39 Sig. Luca: Nessun attacco, ma invito alla correttezza. Renato Damiani ed il suo staff da anni si battono per organizzare il Carnico Amatori. Cercare qui di attirare le squadre, senza interpellare i diretti interessati non mi sembra carino.
    Oltretutto gli amatori FIGC sono nati da una costola dissidente di quella che oggi è la LCFC e ogni modo per ostacolarla è buono.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni