LA PRIMA, UN MERCATO COI BOTTI E LUCIANO CANDONI …

Daniele Iob, uno dei protagonisti del mercato invernale.
Daniele Iob, uno dei protagonisti del mercato invernale.

Massimo Di Centa da”Il Gazzettino”:

Gli obiettivi delle protagoniste
ARTA La neopromossa formazione rossoblu potrà far leva sull’entusiasmo dei suoi giovani e sul pragmatismo del tecnico Di Lena, che ha avuto un acquisto per reparto: Nigel Franco, Nicola Carrera e Matteo Veritti. OBIETTIVO: salvezza.
BORDANO I trionfi in coppa nella stagione scorsa hanno caricato l’ambiente. La rosa è più o meno quella dello scorso anno: non c’è più Filippo Picco, ma sono arrivati giocatori importanti come Andrea De Barba e Nacchia. OBIETTIVO: primi posti.
CAVAZZO Negyedi si trova tra le mani una squadra costruita per provare a bissare il titolo 2012. I nuovi acquisti sono giocatori pronti (parliamo di Rainis, Dionisio e Matteo Cappellaro) e l’organico sembra davvero completo. OBIETTIVO: scudetto.
CEDARCHIS Massimo Rella e Alessandro Scarsini alzano il tasso d’esperienza di una squadra che parte ogni ano tra le favorite. Se i molti senatori avranno ancora fame di vittorie, i giallorossi potrebbero arrivare alla stella. OBIETTIVO: scudetto.
FOLGORE La rosa è importante e i nuovi arrivi (Iacuzzi, per fare un nome) affidabili. Se non sarà tormentata dagli infortuni che ne hanno condizionato gli ultimi tornei, la neoprmossa squadra di Invillino potrà essere la sorpresa. OBIETTIVO: media classifica.
FUSCA La storica promozione in Prima sarà vissuta in Curiedi con grande entusiasmo. De Sandre è tecnico smaliziato e le sue squadre raramente vanno in sofferenza. Curiosità per il brasiliano Rodrigues. OBIETTIVO: salvezza.
MOBILIERI L’unica novità è rappresentata da Fabio D’Andrea, ex Tolmezzo, esterno di buone prospettive. Quella sutriese, con tanti giovani di valore, è una formazione che guarda ad un futuro immediato. OBIETTIVO: media classifica.
MOGGESE Non c’è più Daniele Iob a guidare l’attacco bianconero. Al suo posto un gradito rientro, quello di Matteo Tolazzi, da verificare, però, dopo il periodo di inattività. Il resto è più o meno immutato. OBIETTIVO: salvezza.
OVARESE Il recupero di Rudi Coradazzi è fondamentale per gli equilibri di una squadra che ha perso un grande difensore (Rudi Rupil) ma ha aggiunto, in avanti, il talento di “Pik” Della Pietra. Squadra capace di tutto. OBIETTIVO: primi posti.
PALUZZA Due arrivi (Fabiano Straulino e Giuliano Candoni) ma tutta l’affidabilità e l’identità tattica che ormai contraddistinguono la compagine nerazzurra. L’allenatore Moser saprà senz’altro far lievitare il rendimento del collettivo. OBIETTIVO: salvezza.
PONTEBBANA Dopo le tante partenze rappresenta un’incognita. Cappellaro, Gollino, Marcon e Di Marco sono perdite importanti. Il ritorno di Castellari in panchina, però, è un valore aggiunto: OBIETTIVO: salvezza tranquilla.
REAL I.C. L’arrivo dell’ex pontebbano Di Marco è un’opzione importante per Ortobelli, che potrà utilizzarlo in mediana o in difesa. In avanti, il genio e la sregolatezza del duo Magistri – Cavallero. OBIETTIVO: primi posti.
TRASAGHIS Il nuovo allenatore Allotta dovrà essere molto attento a gestire la fase iniziale, quando mancheranno, come al solito, i tanti amatori. Partenze eccellenti e arrivi intriganti (Martarello e Carnir). OBIETTIVO: salvezza tranquilla.
VILLA Non ci sono più Di Lenarda, Lancerotto e Piu, ma in compenso sono arrivati Rudi Rupil, Nieddu, Morris Iob, Tolazzi, Daniele Iob e Pellegrina: campagna acquisti sontuosa. Barburini ha fra le mani una fuoriserie. OBIETTIVO: scudetto.

Un mercato contraddistinto da molti movimenti e colpi importanti
Erano anni che non si registrava un mercato così ricco di trasferimenti importanti. A sbloccare molte situazioni ha contributo senza dubbio l’abolizione della regola di schierare il fuoriquota. Questa, nelle ultime stagioni, in qualche modo aveva indirizzato alcune scelte e strategie di mercato, perché trovare gli elementi giusti imponeva un certo immobilismo in relazione ad altre trattative. Naturalmente hanno contributo anche altre situazioni, come la voglia di molti di cercare rivincite o nuovi stimoli. Uno come Matteo Cappellaro, per esempio, è in grado di spostare gli equilibri e ben si addice al calcio fisico che Negyedi ha mostrato di gradire. Ed il quarantenne Massimo Rella che raggiunge il fratello al “Ceda”? Fisico integro e ancora voglia di giocare , fanno di Max uno dei giocatori da seguire. La concentrazione di talenti e pezzi da novanta nel comune di Villa è davvero impressionante: sarà un derby tutto da vedere, con protagonisti del calibro di Valerio Sandri, Pellegrina, Rudi Rupil e Daniele Iob, per citarne alcuni. Intrigante anche quel brasiliano Rodrigues al Fusca: le primavere vanno su per l’ex cannoniere degli amatori, ma il talento non conosce età. Anche nella cadetteria, qualche nome importante si è mosso: l’ex tolmezzino Faidutti e Alberto Martini garantiscono al Campagnola sostanza nel mezzo e pericolosità in avanti, così come Alessandro Marco, Filippo Picco e Manuel Sgobino faranno senz’altro lievitare il rendimento della già interessante Val del Lago. Da seguire l’avventura di Gianni Timeus e Pierino Delli Zotti: è quanto meno singolari che due tra i tecnici più pacati e più tradizionali nel panorama calcistico della Carnia siano stati chiamati a guidare squadre dal temperamento “caldo” ed esuberante come Val Resia e Cercivento. Anche in Terza ci sono stati trasferimenti di un certo rilievo, ma va sottolineato soprattutto l’impiego di allenatori “importanti” (Adelchi Mazzolini e Angelo Spiluttini) e di altri emergenti che dopo i settori giovanili ci provano con le prime squadre: Luca Boschetti, Sandro Clapiz e Franco Romano

Luciano Candoni guida ancora il Cedarchis alla difesa del titolo
Sarà ancora il Cedarchis la squadra da battere? La domanda se la pongono in molti, ma il tecnico campione in carica, Luciano Candoni, non è assolutamente d’accordo:«Mi sembra più corretto affermare che siamo tra le favorite, non la favorita – dice Candoni – . Del resto il mercato invernale è stato molto attivo e credo di poter dire che c’è un livellamento verso l’alto di molte squadre. Real, per tradizione, Villa e Cavazzo per la ricchezza dell’organico possono puntare al titolo».
E tu sei soddisfatto bel mercato del tuo Cedarchis?
«Assolutamente sì. Sono arrivati due giocatori importanti come Max Rella e Ale Scarsini, in più un giovane di buone prospettive come Migotti».
E’ un Rella che affronta il Carnico per la prima volta: che problemi potrebbe avere?
«Un giocatore come Massimo sarà sempre e comunque un valore aggiunto a questi livelli. Certo, l’adattamento ad un torneo atipico come il nostro ed il fatto di giocare in piena estate saranno novità anche per lui».
I maligni dicono che senza i fuori quota il Cedarchis è più tranquillo …
«Io vorrei far notare che , con i fuoriquota abbiamo vinto gli ultimi due campionati su tre … E poi, scusatemi, ma si è fuoriquota a 16 anni non a 20!».
La tua riconferma alla guida dei giallorossi era un atto dovuto?
«Dipendeva da me, perché loro non avevano dubbi. E non ne ho avuti nemmeno io a dare la mia disponibilità»

8 Comments

  • Posted 26 Aprile 2014 21:58 0Likes
    by Mari

    Lancio le scommesse, poi alla fine si vedrà:
    1° Cedarchis
    2° Bordano
    3° Folgore
    retrocesse (non me ne vogliano, si fa per giocare….)
    12° Moggese
    13° Pontebbana
    14° Trasaghis

  • Posted 27 Aprile 2014 18:22 0Likes
    by luca

    Io dico che per lo scudetto vedo favorite Cedarchis, Cavazzo e Villa. Per quanto riguarda la lotta per non retrocedere vedrà quasi sicuramente coinvolte la Pontebbana ed il Trasaghis

  • Posted 28 Aprile 2014 16:13 0Likes
    by Gabriele

    1° Cedarchis
    2° Villa
    3° Cavazzo
    ———-
    12° Fus-ca
    13° Pontebbana
    14° Trasaghis

  • Posted 28 Aprile 2014 19:25 0Likes
    by orradocdg

    Mi sbilancio pure io (solo per le prime posizioni)…
    1° Cavazzo, 2° Villa, 3° Cedarchis/Bordano

  • Posted 30 Aprile 2014 11:53 0Likes
    by gnaus team

    prima categoria..1°ceda 2°villa 3°cavazzo…12°paluzza/arta 13°trasaghis 14°pontebbana
    seconda categoria..1°val de lago 2°campagnola 3°edera/sappada..11°val resia 12°rapid 13°illegiana
    terza categoria..1°san pietro 2°tarvisio/ravascletto

  • Posted 1 Maggio 2014 20:04 0Likes
    by simone

    Accetto la scommessa anche se i miei pronostici sono un po’ azzardati per tutte e tre le categorie (soprattutto per quanto riguarda le retrocessioni).
    Prima categoria:
    1°Villa
    2° Cavazzo
    3° Real
    ————————
    12° Mobilieri
    13° Pontebbana
    14° Moggese

    Seconda categoria:
    1° Il Castello
    2° Campagnola
    —————————-
    11° Velox
    12° Rapid
    13° Illegiana

    Terza categoria:
    1° San Pietro
    2° Ravascletto

  • Posted 1 Maggio 2014 23:46 0Likes
    by Flavio

    Da ex giocatore del Cavazzo spero che i viola ripetano i risultati di due anni fa! Forza Cavazzo!!!

  • Posted 2 Maggio 2014 17:54 0Likes
    by meuta

    Simone…sarei pronto a scommettere con te sulle retrocessioni della prima…ma dicendo che ti sbagli completamente…

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni