I FATTI DELLA GIORNATA

Michel Salzano firma il successo timavese a Forni Avoltri.
Michel Salzano firma il successo timavese a Forni Avoltri.

Dopo la prima giornata del girone di ritorno, sarebbe interessante capire le previsioni degli appassionati in merito alle tre categorie, prendendo a presupposto i risultati della giornata.
PRIMA CATEGORIA
Il ritorno ad una vittoria rotonda dopo i due pareggi consecutivi significa che il Cedarchis ha ripreso a volare. Al suo inseguimento sono rimaste solo il Cavazzo e l’Ovarese. Quali prospettive potranno avere le due squadre (staccate di 8 punti) ed oltretutto alle prese con le semifinali di Coppa? La lotta salvezza, invece, sembra un affare per cinque squadre: dai 16 punti dell’Arta, si passa ai 14 della Pontebbana, ai 9 del Paluzza per concludere ai 7 di Trasaghis e Moggese: le ultime tre hanno effettive possibilità di recupero?
SECONDA CATEGORIA
Pur riposando, il Campagnola ha mantenuto la vetta, ma è stato avvicinato dall’Audax. Vincendo anche Sappada e Velox si sono iscritte al “torneo promozione” che vede in lizza naturalmente anche Edera e Castello. Chia ha le carte più in regola per arrivare tra le prime due? In coda, appare quasi disperata la posizione del Cercivento (che comunque se la gioca sempre sino alla fine ed ha quasi sempre perso di misura). Il discorso però si ampia sino a La Delizia che a quota 18 è tranquilla ma non tranquillissima, anche se dietro di sé ha ben 5 squadre oltre al Cercivento. Chi rischia di più?
TERZA CATEGORIA
La frenata, in vetta, accorcia il vertice: i pareggi di Amaro, Verzegnis e Tarvisio lanciano il Lauco vittorioso in casa della Stella Azzurra. Saranno queste le squadre che si giocheranno la promozione o può avere speranza anche il Tiamaucleulis?

2 Comments

  • Posted 21 Luglio 2014 13:16 0Likes
    by Il calciatore misterioso

    Salve,
    premetto che utilizzo un nome fittizio perchè le cose che dirò potrebbero crearmi dei problemi nello spogliatoio . Questo inverno quando ci fu la notizia della rimozione del fuoriquota anche io ne fui contento in quanto questa regola non era adatta ad un campionato come questo.
    Però a me pare di vedere che si preferisce sempre schierare giocatori vecchi invece dei giovani…
    Ho girato molte squadre e la situazione è sempre la stessa , e la gente non mi venga a dire “i giovani non si impegnano , pensano solo a far festa” non è così , vedo giocatori sopra i 40 anni che giocano anche altri 2 campionati oltre al carnico in un anno ma che non cederebbero mai il posto ad un giovane e giocatori ventenni che in un anno possono giocare solo il carnico e nonostante il loro impegno vengano spesso messi da parte per dare spazio al ‘giocatore con più esperienza’ . Quindi perchè non pensare di mettere il fuoriquota al contrario ovvero la possibilità di convocare solo un tot di giocatori sopra un certo limite di età ? sarebbe una cosa molto più sensata …
    Vorrei concludere dicendo che quello che succede nel piccolo del campionato carnico si amplifica fino anche alla nazionale , basti vedere i mondiali di quest’anno. La mentalità calcistica in Italia va cambiata c’è un forte bisogno di rinnovamento ma se non lo si capisce in un campionato carnico come ci si può aspettare di meglio in una Serie A ?
    Grazie e buon proseguimento …

  • Posted 21 Luglio 2014 19:27 0Likes
    by A.S.D. Lauco

    Per dovere di cronaca segnalo che il gol non porta la firma di Prochazka ma di Tomat. Grazie

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni