I FATTI DELLA GIORNATA

Cimenti e Moroldo in azione durante Villa - Real (foto A. Cella)
Cimenti e Moroldo in azione durante Villa – Real (foto A. Cella)

Le polemiche e le discussioni della scorsa settimana su arbitri e comportamenti troveranno, dopo la prima di ritorno, altri spunti: espulsioni (l’Ovarese che finisce in 8!), ammonizioni e contestazioni hanno riguardato molte partite. Non è un periodo facile, insomma, e siamo solo a metà stagione! … Ribadiamo la necessità, da parte di tutti, di contribuire a riportare un minimo di serenità e una maggiore tolleranza. Per quanto riguarda il calcio giocato vediamo la situazione nelle tre categorie.

PRIMA CATEGORIA Il pareggio di Villa tra il Villa ed il Real pone probabilmente fine alle speranza delle due squadre di rientrare in corsa per il titolo: poche emozioni in una sfida che avrebbe dovuto invece regalare scintille. E così il Cavazzo e la Folgore dilatano il solco: i viola di Negyedi, dopo un primo tempo sonnolento, giocano una ripresa di grande spessore, rifilando 4 reti ad una difesa, quella del Campagnola, che fin qui si era dimostrata affidabile. La sensazione è che il Cavazzo lascia sfogare gli avversari per poi piazzare la zampata vincente quando decide di farlo. La Folgore però non molla: passa sul campo dove una settimana prima la capolista non era andata oltre lo 0 a 0; l’Ovarese ha finito in 8, d’accordo, ma passare in Val di Gorto resta sempre un’impresa. Grave infortuno per Lazarevic che subisce la frattura di tibia e perone: a Senada auguriamo una pronta guarigione e diamo l’arrivederci a a presto sui terreni di gioco. Se le cose sembrano decise in testa, abbastanza chiara appare la situazione in coda: il Bordano ne prende 6 a Paluzza e rimane sprofondato in coda alla classifica, con la sorte che ormai appare segnata. I Mobilieri recriminano per una sconfitta (quella in casa del Cedarchis) arrivata oltre il 90’ e con un gol viziato da un’evidente posizione di fuorigioco, a testimonianza dell’anno nero dei gialloblu. La vittoria dell’Arta in “Curiedi” certifica il terzo ko consecutivo della squadra arancione: momento difficile per Tosoni e compagni, mentre i termali volano in una zona di classifica adesso veramente tranquillo. Ha riposato l’Edera.

SECONDA CATEGORIA Il turno di riposo del Verzegnis ha consentito alla Val del Lago di riprendersi la vetta: il perentorio 5 a 2 col quale i biancazzurri sbancano Pontebba, ci dice di una squadra in salute e conscia della propria forza: la Pontebbana aveva la grande occasione per avvicinare il vertice ma è stata spazzata via. Val del Lago e Verzegnis hanno preso il largo proprio per le titubanze delle inseguitrici più immediate: il Castello le ha prese a Trasaghis (la cura Di Santolo funziona evidentemente!), l’Amaro è stato fermato in casa dal Val Resia e così ad approfittarne dietro è stata solo la Velox, vincente a Sappada. Si complica la situazione della Moggese battuta da La Delizia, mentre segnaliamo il pari tra Audax e Rapid.

TERZA CATEGORIA La lotta per i tre posti promozione dovrebbe riguardare 4 squadre: il Tarvisio vince a Gemona, in casa della Stella Azzurra e mantiene il suo bel vantaggio; dietro i ragazzi di Princi è rimasto il San Pietro, raggiunto nel finale dall’Ancora, mentre la Nuova Osoppo sbanca Cercivento e torna terza. Un punto sotto la Nuova Osoppo ecco l’Ardita che butta via un doppi vantaggio nel confroto interno con l’Illegiana. Nelle altre gare, pari tra Ravascletto ed Ampezzo e tra Viola e Lauco, mentre finisce in goleada il quasi derby Comeglians – Rigolato: 8 a 1 per i biancorossi e Rigolato fermo a quota 0 in graduatoria.

30 Comments

  • Posted 27 Luglio 2015 08:35 0Likes
    by Enzo

    Buon di a tutti. . . . Visto che nel ultimo periodo ci sono state mille accuse all ambiente carnico, poco sportivo e minaccioso e aggressivo nei confronti della classe arbitrale. . . Io vorrei far intervenire chi fosse stato presente ieri a Paluzza per spiegare come una partita assolutamente tranquilla da parte dei giocatori, nonostante il risultato, partita corretta, non cattiva, finita con i padroni di casa che ci offrono la birra negli spogliatoi, ha rischiato di esser compromessa da un personaggio assolutamente in preda a istinti folli che ha dispensato solo danni e decisioni allucinanti, portiamo un esempio solo. . . Ammonito un giocatore per aver sbagliato una rimessa in gioco. . . Tutti posso sbagliare ma l atteggiamento visto ieri e staTo totalmente inopportuno e da presa in giro nei nostri confronti. Buona giornata a tutti

  • Posted 27 Luglio 2015 08:47 0Likes
    by emanuela

    !Annata nera si ma agevolata pure da parecchi arbitraggi a dir poco vergognosi… non si puo’ continuare a giocare 11 contro 12… e nel girone di andata ci sono state molte partite cosi’ e iniziamo pure il girone di ritorno uguale… il dubbio che qlc stia remando contro di noi c’e’… e ogni giorno piu’ forte… soprattutto vedendo che la situazione non cambia nemmeno con gli juniores… con che morale una squadra puo’ entrare in campo a giocare quando vede certe cose??? ditemelo voi… perche’ noi oltre a non abbandonare i nostri ragazzi non sappiamo veramente piu cosa fare… cmq sempre FORZA BELLI GIALLI!

  • Posted 27 Luglio 2015 12:09 0Likes
    by cristy

    mah!!!! va bè che di giocatori esaltati ce ne stanno ..ma quest’anno veramente ci sono cose APOCALITTICHE con gli arbitri …arrivano tirati ancora prima di inizziare la partita e vanno via piu incazzati di prima..nn può essere che il calcio sia diventato uno sfogo sia dentro che fuori l’area del campo… espulsioni di mesi per presunti tocchi all’arbitro e che entrambe le squadre nn vedo e dichiarano ..Mentre ci sono stati casi ..dove se la seono data di santa ragione e hanno beccato solo una giornata mah! VA che si va a interpretazione..ma vivaDio

  • Posted 27 Luglio 2015 12:13 0Likes
    by Valent

    Salve a tutti , è inaccettabile ciò che è successo ieri a paluzza…. Ripeto inaccettabile … Il signor dirigente di casa ha perso la testa dopo 3 minuti di gioco, inventandosi regolamenti ( esempio : rinvio dal fondo, palla calciata dal portiere e difensore che la prende al interno del area di rigore, per il signor dirigente tutto regolare… Per non parlare che a gioco fermo uno non può allacciarsi le scarpe, o che il capitano non possa chiedere quanto manchi, o far allontanare 4 innocenti bambini perché giocavano troppo vicino alla sua auto, oppure ammonire per un calcio d inizio sbagliato..) quando è troppo è troppo, anche se ultimi in classifica meritiamo rispetto , rispetto che i giocatori del paluzza an saputo dare benissimo, come mai l arbitro no? Ora noi paghiamo con espulsioni date senza avere tirato fuori cartellini rossi e ammonizioni inesistenti … Probabilmente il signor se la sta ridendo a leggere i commenti… Spero che qualcuno prenda provvedimenti , salve a tutti

  • Posted 27 Luglio 2015 15:01 0Likes
    by Tony

    Lasciamo in pace questi arbitri anche loro sono umani e possono sbagliare.Fino quando i giocatori e le tifoserie, maltrattano l arbitro nell arco della parita in continuo con insulti e parole esagerate , poi salta fuori tutto un mercato.Sì dovrebbe iniziare a stare più zitti sia in campo che fuori, e rispettare le direttive Dell arbitro che siano giuste o sbagliate.

  • Posted 27 Luglio 2015 15:13 0Likes
    by federico de antoni

    Vorrei scusarmi con tutte le signore, con tutte le ragazze, con tutte le bambine e bambini, con tutti i genitori e con tutti i tifosi sia della folgore sia dell’ovarese presenti ieri alla partita per il mio comportamento, maleducato, inopportuno, VERGOGNOSO e per le frasi e le gesta che ho rivolto alle ragazze e alle signore della folgore…ho sbagliato e me ne rendo conto sempre dopo degli errori che faccio…
    Scusate di nuovo.
    Buon proseguimento di campionato a tutti.
    Federico de antoni (num. 2 dell’ovarese).

  • Posted 27 Luglio 2015 15:15 0Likes
    by Tony

    Fino quando i giocatori e le tifoserie non iniziano ad avere un comportamento adeguato con tanta di educazione, è normale che ogni domenica salta fuori una novità verso l arbitro che abbia ragione o no , bisogna iniziare a stare ZITTI, e iniziare ad avere più rispetto verso il direttore di gara.

  • Posted 27 Luglio 2015 15:18 0Likes
    by Simone

    Io invece vorrei intervenire su questo sito per sottolineare l’egregia prestazione dell’arbitro Giordano Maieron nella partita Audax-Rapid, una partita tirata e dura vista la posta in palio, ma che è stata diretta in maniera ineccepibile. Seppur con qualche errore, come è normale che sia, è stato sempre disposto al dialogo e capace di sospendere la partita per qualche minuto per salvare l’incolumità di qualche ragazzino che si stava arrampicando sulle porte del campetto vicino. Ultima cosa, ma non meno importante, presente al chiosco a fine partita per una birretta e qualche chiacchera con giocatori e dirigenti.
    Saluti e buon carnico a tutti, SIMONE BONANNI

  • Posted 27 Luglio 2015 15:53 0Likes
    by gianluca

    Dopo aver letto molti commenti, sento il bisogno di esprimere la mia opinione sulla questione arbitri. Ci sono state molte decisioni disciplinari discutibili, il “caso Vergazzini” è solo l’episodio più eclatante. A margine di queste decisioni, ci sono state molte “sconfessioni” dei referti, non solo da parte dei giocatori squalificati (come Tiepolo o Englaro, a quanto ho potuto leggere tra qui e Facebook), ma anche da parte di terzi, come nel caso di Vergazzini. E a mio avviso, se in tanti sostengono che l’arbitro abbia esagerato (e nel caso di Vergazzini NESSUNO sostiene il contrario) allora diventa plausibile che in effetti l’arbitro ABBIA esagerato. La domanda è: perché?

    Non lo so, bisognerebbe chiederlo a loro, ma c’è sempre questa patina di sicurezza che si mette in mezzo, manco arbitrassero in serie A o lavorassero alla NASA. Basterebbe che passassero di qua e scrivessero qualche commento, giusto per portare la loro testimonianza, invece niente: l’unica cosa su cui scrivono è su quel benedetto (si fa per dire) referto arbitrale, così si ergono a dei e portano la loro verità, che a quel punto diventa l’UNICA verità, e tanti saluti alla cara vecchia democrazia. Sto divagando, soprattutto temo che finirò con l’essere frainteso, quindi vado finalmente al punto: credo che i tanti commenti feroci e fuori luogo che ho letto, tolgano serenità al movimento intero, e soprattutto agli arbitri, che sono quelli che a cui la serenità di più. Gli arbitri (a parte qualche LCFC, come Mesaglio) non scrivono su questo sito, ma sono disposto a scommettere che leggono, e anche molto. E con che spirito uno può arrivare in Carnia per arbitrare una partita, dopo aver letto dei commenti deliranti, in cui si incolpa gli arbitri di qualunque cosa, omicidio Kennedy e buco nell’ozono compresi? Per come la vedo io, uno sfogo la domenica, mentre si gioca, con il caldo e la fattica che offuscano i pensieri, per quanto sia antipatico, rientra nella “normalità”, per così dire. Ma un accusa sparata ad alzo zero, scritta su un sito e che quindi può essere letta da chiunque e dovunque, perdipiù senza l’attenuante della fatica, del caldo, della partita, credo sia un qualcosa di peggiore, che ferisca più in profondità chiunque appartenga al movimento arbitrale, togliendo appunto quella serenità a cui facevo riferimento prima.

  • Posted 27 Luglio 2015 16:44 0Likes
    by Marvis Picco

    Buongiorno a tutti gli Amici del Campionato Carnico,
    in Paluzza – Bordano, 8 ammonizioni e 2 espulsioni, fanno pensare a una gara dura e violenta, di contro invece posso assicurare, e non sono il solo, che si è trattato di una partita tranquillissima, con la meritata vittoria dei padroni di casa, sia sul campo che al termine della gara, quando Dirigenti e Giocatori del Paluzza, hanno fatto apparire magicamente, una cassa di birra fresca, che in compagnia abbiamo sorteggiato, allinterno del recinto di gioco, prima di andare tutti, senza alcuno screzio o diverbio, sotto una rinfrescante doccia.
    Non entro nel merito delle decisioni del sig. Bonari, anche per non aggravare la mia posizione, in quanto a fine gara ( non essendo in lista come accompagnatore ufficiale, ma come massaggiatore ), mi sono permesso presentandosi come Presidente del Bordano, a richiedere cortesemente delucidazioni sulle due espulsioni, di contro con fare abbastanza superficiale e discutibile, mi è stato risposto che se avessi voluto le avrei potute leggere sul referto ufficiale della gara. A questo punto ho dato disposizioni al sig. Niccolini ( accompagnatore ufficiale per la gara in oggetto ), di non firmare il referto.
    Non firmare il referto, non è stato un atto di protesta, nei confronti dell’operato del sig. Bonari riferita alla direzione della gara, quanto una rimostranza per la mancanza di rispetto, dimostrata dallo stesso a fine gara, quando su mia cortese richiesta sui motivi delle due espulsioni, ma fattispecie su quella di Valent, della quale siamo venuti a conoscenza solo all’atto della presa visione del referto gara, senza che durante la gara o al termine della stessa, fino all’avenuto ingresso negli spogliatoi, il Direttore di gara lo avesse verbalmente o visivamente sanzionato.
    Sono convinto della buona fede di tutti i Direttori di gara, e capisco che il loro ruolo, senza l’ausilio di alcun aiuto, li metta di fronte a situazioni di difficile interpretazione, ma sono convinto anche, che a volte il buon senso e il giusto modo di rapportarsi in campo, possa essere loro di grande aiuto, naturalmente il discorso vale anche per noi Dirigenti nei loro confronti. Ci sono Direttori di gara, che durante l’incontro parlano, si spiegano, si confrontano e non si ergono mai a protagonisti, sono quelli che non si vedono e sono i migliori, ora me ne viene in mente uno sig. Fabris A., ma ce ne sono diversi altri nel Carnico, senza nulla togliere alla sua professionalità, a me hanno insegnato che si deve puntare sempre a migliorare, e per farlo bisogna essere umili e disposti a imparare, avere degli esempi è già un buon punto di partenza, sig. Bonari Lei è un bravo Arbitro, ma per certi aspetti prenda spunto da questo mio consiglio.
    Il Campionato Carnico è una nostra specificità, ed è un patrimonio di tutti, F.I.G.C. Regionale, Societa, Dirigenti, Giocatori, Arbitri e Tifosi, facciamo in modo che rimanga tale, con un po di buon senso, nel sano spirito della competizione e nel reciproco rispetto, penso e ne sono sicuro, possa rimanere la più bella e appassionante Avventura Sportiva Estiva Italiana.
    Grazie agli Sportivissimi Dirigenti e Giocatori del Paluzza, per il convivio di fine gara.

    Picco Marvis ( Pres. Bordano Calcio )

  • Posted 27 Luglio 2015 17:17 0Likes
    by Enzo

    Signor Tony . . . È inutile fare i moralisti dai. . . . Le sue sono assolutamente parole più che giuste, ma io, come la maggior parte dei miei giocatori, per coltivare quella che è una passione, lavoro, impiego tempo e denaro, certo, nessuno mi obbliga ,ma sa . . . Diciamo solo un po di senso di dovere in qualcosa che qualcuno ha creato prima di me con impegno e devozione, per quel qualcosa che presumo sia un minimo importante per il mio paese diciamo, e quindi i risultati non ci sono? Va bene, ci sono Mille difficoltà? Va bene. . . Ma ESIGO rispetto come lo do io. . . . Perché quando io sbaglio e manco di rispetto pago, vengo ripreso e punito. . . . Chiaro?

  • Posted 27 Luglio 2015 18:51 0Likes
    by Gabriele

    Scusate ma adesso è ora proprio di finirla con queste polemiche , io non penso che gli arbitri vengano ad arbitrare in malafede anzi mi auguro che ognuno venga sempre per dare il massimo , a tutti può capitare di sbagliare o di avere una giornata storta sia al direttore di gara che ad un giocatore … ma come mai se l’arbitro fa un errore viene messo sul banco degli imputati e gli si fa un processo mentre se un giocatore della vostra squadra magari sbaglia una giocata che può essere un gol facile o un intervento decisivo in difesa passa tutto inosservato ?
    E’ ora che tutti si facciano un bel bagno di umiltà e che si riparta da capo senza ossessionarsi dietro ad un campionato dilettantistico …
    Non se ne può più di andare ad ogni partita e sentire sempre gente che inveisce contro arbitro e avversari , magari gente che non ha neanche mai giocato a calcio … qua mi sa che ci si prende troppo sul serio e non va bene …
    Concludo dicendo che se allenatori e giocatori spendessero il tempo che utilizzano per protestare e lamentarsi a cercare di far giocare alle proprie squadre un bel calcio e a far crescere i più giovani con dei sani principi sportivi e non con una filosofia che vuole che si vinca tutto sin dalle giovanili magari anche sacrificando alcuni ragazzi e applicando un gioco che non ha nulla da insegnare , avremmo un carnico più pulito , più interessante calcisticamente e quindi migliore .

  • Posted 27 Luglio 2015 19:09 0Likes
    by Mister X

    Un punto nelle ultime 5 partite o, a voler essere magnanimi, quattro nelle ultime 7 (con la ciliegina sulla torta dell’eliminazione dalla Coppa Carnia, da squadra detentrice e ad opera di una compagine di 3° categoria). Questi sono i nudi e purtroppo crudeli numeri di un ruolino di marcia (più che di marcia si dovrebbe parlare di passo del gambero) che sta portando l’Ovarese pericolosamente vicina alle zone “molto” basse della classifica. Numeri che saranno senz’altro già oggetto di accurate ed approfondite analisi da parte della dirigenza della Società, fattasi notare per l’assordante silenzio tenuto nella recente polemica che ha visto scendere in campo, nella difesa corporativa e di casta del suo tecnico, addirittura l’Associazione Allenatori della Carnia. Mutismo forse da interpretare come un indizio di latenti tensioni e/o di malcelate divergenze con la gestione tecnica della squadra?
    Dopo l’avvilente prestazione di ieri (sotto tutti i punti di vista), frutto anche di perseveranti e improduttive scelte tecniche (confermate tuttavia settimana dopo settimana con una pervicacia degna di miglior causa) e dell’incapacità di leggere l’evolversi della partita con l’adozione di mosse decisamente bizzarre ed incomprensibili, spiace dover rimarcare di essere stati facili profeti e di stare ora un po’ sparando sulla Croce Rossa ma, parafrasando un celebre film, suggeriamo ai vertici dell’Ovarese un ulteriore spunto di riflessione :
    Salvate il soldato R…ugo! Riportatelo a casa prima che sia troppo tardi!

  • Posted 27 Luglio 2015 20:17 0Likes
    by cristy

    Tony ..condivido che sono esseri umani ..ma … mi domando ..se due squadre dichiarano la stessa cosa e nn vedono cio che vede l’arbitro ..Perchè nn si dovrebbe tenere in considerazione le varie testimonianze?? ti dò un’esempio il giocatore del Sappada partita Sappada Amaro…che nn ricordo il suo nome” 4 mesi per cosa??? io c’ero a vedere quella partita e onestamente un rosso cosi è Decisamente esagerato…io nn discuto i fuori gioco non visti o un gol dato e nn c’era o un rigore non rigore..non discuto quello perchè l’arbitro nel Carnico è solo non ha i collaboratori.. e li scatta Sbagliare è Umano …discuto certe esagerazioni di espulsioni… e ti dò pure ragione che sulle tribune ci sono Persone che esagerano …ma se tu Giocatore o direttore sportivo ascolti le voce esterne o gesti esterni ..significa che nn sei concentrato dentro al campo … e non sei utile per nessuno ..
    mandi

  • Posted 27 Luglio 2015 20:56 0Likes
    by Loris Missana

    Tutti gettano la croce addosso ai direttori di gara che dovrebbero farsi un esame di coscienza ogni qual volta arbitrano una partita di calcio.
    Ma chi posta su questo sito non si è mai fatto un esame di coscienza su come scrive in (presunto) italiano??!!

  • Posted 27 Luglio 2015 23:26 0Likes
    by Stefy

    Egregio Sig. Mister X, il Suo lessico altolocato e altisonante vuole forse intimorire noi persone “normali” che cerchiamo di scrivere in maniera che tutti capiscano e possano rispondere senza andare a cercare le parole da Lei scritte sul dizionario????? Ma mi faccia il piacere… di finirla di esprimersi in maniera così tanto ricercata da farLa “sembrare” una persona colta e intelligente, fatto poi smentito, in quanto non ha il coraggio di firmarsi e di esprimere le proprie opinioni in faccia a chi la faccia la mette ogni domenica, scendendo in campo per farsi criticare da una persona meschina e subdola come Lei che si nasconde dietro uno pseudonimo ridicolo.
    Si faccia avanti caro Sig. Mister X e si proponga come allenatore, come presidente, come dirigente, come preparatore atletico come…salvatore della Patria, si mostri in tutto il Suo SAPERE e salvi l’OVARESE.

  • Posted 28 Luglio 2015 00:32 0Likes
    by Aurora M

    Secondo me e’ inutile continuare a parlare sempre e solo di decisioni arbitrali,bisogna farsi anche un esame di coscienza ogni tanto..possono sbagliare anche loro come sbagliano i nostri giocatori..cosa volete che esista la malafede..e sinceramente come ragazza appassionata di calcio, dopo la scena vista del giocatore dell’ovarese che si e’ abbassato i pantaloni mostrando cio’ che aveva sotto , mi e’ passata anche la voglia di andare a vedere certe partite…se lo spettacolo e’ questo…

  • Posted 28 Luglio 2015 09:17 0Likes
    by max

    Mamma mia!!
    Mister x in assoluto il numero 1, sia per il lessico sia per la sostanza, per altro assolutamente condivisa!!
    Complimenti!!!

  • Posted 28 Luglio 2015 12:52 0Likes
    by Alex

    Come da commento di Aurora M. e cosi come letto sul messaggero che ha sicuramente un grande bacino di utenza certi episodi non sono nemmeno degli di essere raccontati e fino a quando ci saranno e continueranno situazioni del genere inutile parlare di tutto il resto , gli arbitri non contano qui ce da parlare di educazione, e rispetto degli altri tutto il resto passa in secondo piano.

  • Posted 28 Luglio 2015 14:20 0Likes
    by Francesco (Ardita)

    Buongiorno, innanzitutto voglio fare gli auguri di pronta guarigione al mio amico, vicino di casa e compagno di squadra Lazarevic che oggi andrà sotto i ferri x la frattura di tibia e perone (e chissa’ che non gli diano una limatina anche ai piedi dato che ci sono…).
    Quindi senza fare polemica ma attenendomi puramente ai fatti mi chiedo come mai per un’ entrata di tale durezza (che mi sa tanto di frustazione visto il punteggio e le precedenti 3 espulsioni), l’unica sanzione (rosso diretto) e’ stata presa x Carlo De Cristofano della Folgore per proteste, mentre per l’autore del fallo Coradazzi nemmeno uno straccio di cartellino giallo? Forse che sia per incompetenza dell’ arbitro? E perchè nemmeno un accenno al fatto sul Messaggero Veneto di Lunedì? Chissà, probabilmente se il fallo lo avesse commesso Lazarevic su Coradazzi non sarebbe bastata una pagina…
    Grazie
    Francesco

  • Posted 28 Luglio 2015 19:10 0Likes
    by Enzo

    Visto che gran parte delle persone che commenta presumo siano esperti. . . . Mi chiedo, mi aiutate a capire?. . . . L arbitro può ammonire un giocatore se sbaglia una rimessa? Un giocatore, a gioco fermo può allacciarsi una scarpa senza uscire dal campo, ribadisco a gioco già fermo? L arbitro stando oltre la metà campo opposta, girato di schiena, può fischiare un fuorigioco millimetrico, ipoteticamente millimetrico visto che non c era? L arbitro quanti falli può fischiare senza averli visti? dato che al momento del presunto fallo esso era di schiena? L arbitro può scrivere su un referto di gara di aver espulso un giocatore anche senza aver mostrato a nessuno nessun cartellino, di nessun colore? Un arbitro può permettersi di rispondere ad un capitano che chiede un fallo. . . . Cosa vuoi tanto state già perdendo lo stesso 3 a 1 ? Aiutatemi a capire per favore dato che ho iniziato da poco a girare i campi di calcio. . .

  • Posted 29 Luglio 2015 09:28 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Enzo, ti rispondo solo tecnicamente e senza entrare nel merito degli episodi, che non conosco: L’arbitro può ammonire in qualunque occasione ritenga vi sia un comportamento scorretto, per esempio, io sbaglio la rimessa, poi la sbagli tu e la sbaglio di nuovo io: ci può stare l’ammonizione. Nel caso specifico, ovviamente, bisogna vedere tutto il contesto e come lo ha valutato l’arbitro.
    L’arbitro può espellere anche senza mostrare il cartellino, se il fatto avviene a gara terminata, comunicandolo al capitano.
    Teoricamente, il giocatore che deve mettersi a posto con l’equipaggiamento, quindi anche scarpe, deve uscire dal terreno di gioco e farvi rientro dopo che l’arbitro lo autorizza, previo controllo che sia in regola.
    Sul resto e sulla gestione personale, preferisco non commentare, non essendo stato presente e per correttezza verso l’arbitro, appartenendo al settore arbitrale di altra associazione.

  • Posted 29 Luglio 2015 11:38 0Likes
    by cristy

    sign Missana..io sono tra le prime che ammette , la mia ignoranza nella grammatica..e se devo scusarmi ..be mi scuso..ma alla fine il concetto è ben chiaro…nn serve un diploma o una Laurea per farsi capire..se ognuno di noi amettesse i propi errori . e le propie colpe .be allora probabilmente il carnico o il calcio in generale .. diverebbe migliore ….ma al contrario di lei e di me che molti conoscono ..non mi nascondo dietro un nome inventato e potete scommeterci che continuerò a dire la mia ..sempre e comunque ….. resto dell’idea che se un giocatore chiede scusa pubblicamente per un fallo da lui fatto sarebbe gradito che anche gli arbitri ..senza tanta pubblicità amettesserò quando è troppo e ripeto ..non faccio esempi su rigori nn dati o falli nn fischiati o fuorigiochi nn visti…ma parlo di situazioni eclatanti e adirittura filmati..dai un po di quuel che si dice che si chiama..sportività

  • Posted 29 Luglio 2015 14:19 0Likes
    by max

    Professore Missana.
    Accademia della Crusca!!!!

  • Posted 29 Luglio 2015 17:16 0Likes
    by gianluca

    “non serve un diploma o una Laurea per farsi capire”
    Cara Cristy, probabilmente hai ragione, ma per leggere e capire i tuoi commenti ci vuole molto più tempo di quanto non ne serva per leggere quelli di Loris. E’ che Loris ha un vizio tremendo: rilegge quello che scrive dopo averlo scritto… (ed ha il mio rispetto per questo, si capisce)

  • Posted 29 Luglio 2015 18:15 0Likes
    by gianluca

    Enzo, ci sono giocatori bravi, giocatori mediocri e giocatori scarsi. Analogamente, ci sono arbitri bravi, arbitri mediocri e arbitri scarsi. Le squadre solitamente (ma non sempre) hanno possibilità di scelta, mentre credo che il numero degli arbitri sia talmente esiguo che i designatori questa possibilità di scelta non ce l’abbiano. E aggiungo anche che, tanto i giocatori quanto gli arbitri, quando non hanno competizione si siedono e finiscono con il rendere meno di quanto potrebbero.

  • Posted 31 Luglio 2015 10:24 0Likes
    by cristy

    Gianluca..onore e merito a Loris Missana per come scrive..ma sai è bello sapere che rileggi cio’ che scrivo significa che ti interessa e questo è già un punto a mio favore… ma sono sempre dell’idea che il calcio Carnico ha bisogna di fermarsi a pensare ..che si sta degradando coi fatti di un solo Anno …mentre la Storia del Carncio è ben piu lunga di un 2015 e le sue schifezze fuori e dentro i campi..io spesso vado a fare foto e qundi stò IN Campo a farle e ti posso garantire che ciò che sento dalle panchine dalle tribune dal campo ..meriterebbero tutti una Squalifica…detto ciò w il carnico la prox volta invece di scrivere metterò una foto..cosi ognuno avrà la sua interpretazione ..chissà magari mi farò capire prima e meglio hahahahhahaha mandi

  • Posted 31 Luglio 2015 12:32 0Likes
    by gianluca

    Cristy, hai completamente frainteso quello che ho scritto. Io non ti rileggo, anzi, quando vedo i tuoi commenti sconclusionati (senza offesa, ma così è), vado oltre nella lettura. Peraltro, sono anche dell’idea che i tuoi commenti siano perfino troppo sconclusionati, al punto che penso che tu sia una che “ci fa” piuttosto che “ci è”. Ad ogni modo, sei liberissima di scrivere quello che credi come credi, ci mancherebbe, ma ti chiederei di non annoverarmi tra i tuoi fan, perché – tornando al tema della rilettura – preferisco di gran lunga i commenti di chi si prende la briga di rileggere quanto scritto, come fa Loris, appunto.

  • Posted 31 Luglio 2015 20:29 0Likes
    by cristy

    Grazie Gianluca..della tua schietta risposta..farò anch’io una cosa vado oltre comunque vada sarà un sucesso…mandi

  • Posted 1 Agosto 2015 10:22 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Se posso dire una cosa… senza entrare nel merito dei concetti, forse Cristy è il termometro viscerale del tifoso del Carnico, nel senso che vede le cose e si esprime nel modo in cui si esprimerebbe o penserebbe la maggior parte di chi segue una squadra o il campionato in genere… schietto, diretto e così com’è.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni