I FATTI DELLA GIORNATA

Oscar Martarello, tripletta ai Mobilieri.
Oscar Martarello, tripletta ai Mobilieri.

PRIMA CATEGORIA

Il Cavazzo è già solo! Superando con tante difficoltà la trasferta in casa del Castello, i campioni iniziano ad imporre sul campionato quella che rischia di diventare una dittatura. Decide un gol di De Prophetis, uno dei tanti piedi buoni in maglia viola a 10’ dalla fine. Una vittoria sofferta e per questo ancora più importante. Al secondo posto ecco il Real, che vincendo sul campo dell’Arta rimane solo all’inseguimento degli uomini di Negyedi. Avrà qualche rimpianto la squadra di Ortobelli che in un paio di partite ha buttato via punti pesanti (ricordiamo il ko col Campagnola e lo 0 a 0 di domenica scorsa con la Val del Lago). Di grande spessore è il successo del Villa in casa dell’Ovarese, in una sfida che negli ultimi anni ha sempre avuto connotati forti: decide il solito gol dell’implacabile Daniele Iob. I Mobilieri (che fin qui avevano dimostrato cose davvero interessanti) perdono una partita ricca di gol in casa del Campagnola, esaltato dalla tripletta di Oscar Martarello. Abbastanza sorprendente, nell’anticipo, il successo della Folgore sul Cedarchis: la squadra di Invillino coglie il successo grazie ai gol del baby Samuele Del Fabbro e il “vecchio” Valentino Paschini. Prosegue imperiosa la scalata del Verzegnis che passa in scioltezza a Paluzza confermando i progressi delle ultime settimane. Ennesimo capitombolo del Fusca che in casa della Val del Lago subisce un pesante 3 a 0, denotando una fragilità esterna davvero disarmante (un solo punto lontano da “Curiedi”).

SECONDA CATEGORIA

Audax e Nuova Osoppo procedono appaiate: i biancorossi fornesi superano una buona Edera mettendo, come dice con tanta … scaramanzia il tecnico Luca Craighero fieno in cascina per la salvezza, mah … La Nuova Osoppo vince contro l’Ardita, che solo nei minuti finali rende meno amara una sconfitta che, appunto, a 5’ dalla fine appariva piuttosto netta. Al terzo posto ecco il San Pietro: i viola, zitti zitti, arrivano sul podio dopo un inizio pieno di difficoltà, dimostrando carattere e determinazione. A quota 9 troviamo ben 5 squadre: la Velox che ha riposato, l’Edera battuta dall’Audax, il Trasaghis, che è andata a vincere sul sempre difficile campo del Tarvisio, lo stesso Tarvisio e il Bordano esagerato che rifila ben 8 reti a La Delizia, più che mai alle prese con mille problemi. Infine, prezioso successo della Pontebbana che coglie il bottino pieno in casa del Val Resia.

TERZA CATEGORIA

L’utilitaristica Ancora di Giancarlo Peirano si isola al comando: i biancazzurri (5 gol fatti e uno solo subito) battono di misura il Sappada nell’anticipo staccando l’Ampezzo, battuto in casa dal redivivo Cercivento. A quota 9 la coppia Moggese – Ravascletto che chiudono sul 2 a 2 lo scontro diretto, con i biancoverdi di Claudi Bellina che hanno dominato la gara, sbagliando gol a ripetizione e trovando sulla loro strada un Carlo Saveri autore di almeno tre grandissime parate. La Moggese, sotto di 2 reti ed in 10 per un’espulsione, rimedia un pari che sa di miracoloso.

AUDIOINTERVISTA A FABIO MISSON (all. Moggese)

AUDIONTERVISTA A STEFANO MARSILIO (Ravascletto)

L’unico pareggio della giornata è quello di “Porteal”, dove Lauco e Timaucleulis fanno 1 a 1.Sugli altri campi successi per Comeglians (il primo della stagione) sulla Stella Azzurra e della Viola sul Rigolato. A riposare è stata l’Illegiana.

13 Comments

  • Posted 3 Giugno 2016 10:41 0Likes
    by Jean De Monte

    Buongiorno sig. Enzo non fa commenti oggi sull’arbitraggio di ieri in La Delizia – Bordano? Io ero a vedere la partita e posso dire che quello di ieri era un arbitro un pochino fuori forma, rigore praticamente inventato… E poi ci sono molte altre cose dubbie. Ma vabbè l’arbitro è umano e può sbagliare,ma non bisogna dargli contro come ha fatto lei in quell occasione, le scelte Dell arbitro vanno rispettate. Saluti

  • Posted 3 Giugno 2016 14:15 0Likes
    by Samuele

    Salve de monte… Anche io ero in tribuna, rigore inesistente,ha ragione lei!! Ma sulle altre espulsioni c’è da dire qualcosa? Mi sa di no visto che in campo si é vista una caccia all’uomo da parte di certi giocatori…noi il campionato precedente a questo abbiamo sempre onorato anche sotto di 5gol…non penso che sul risultato di 8 a 0 con un rigore sbagliato da fadi apposta ( rigore netto ) ma il giocatore non ha voluto influire con un gran bel gesto….anche se conta poco…poi noi siamo il bordano quindi di queste cose nessuno parlerà mai!!! Buon week end!! Valent S.

  • Posted 3 Giugno 2016 19:13 0Likes
    by Enzo

    Caro De Monte, non serve commentare l arbitraggio di ieri perché per quanto strano possa sembrare non penso abbia sbagliato molto, anzi, il rigore magari si forse dubbio perché io non ho visto l azione, ma comunque l arbitro è stato coraggioso a prendere una decisione simile a inizio partita, perché penso che tanti arbitri anche se vedono il fallo, non te lo danno perché sei a inizio gara, per il resto, ammonizioni giuste anzi, sia il secondo giallo del capitano sia il secondo del portiere erano rossi diretti, sul primo giallo del portiere, per protesta e per aver spintonato l arbitro invece le dico che per molto meno un mio giocatore ha preso 7 giornate di squalifica. L unica cosa che ha sbagliato secondo me l arbitro è che ha parlato poco coi giocatori, ed ha applicato alla lettera il regolamento, forse poteva comprendere un po il nervosismo, e visto il risultato evitare qualche cartellino anche se giusti, oppure evitare di allontanare gente dalla panchina, col rischio però di perdere la situazione di mano, quindi tutto sommato non ha fatto male. Parere personale.

  • Posted 3 Giugno 2016 19:51 0Likes
    by Alessio

    Volevo segnalare anche l arbitraggio di ieri in Nuova Osoppo-Ardita iniziando da un rigore inesistente inventato dall arbitro dove nemmeno i giocatori della Nuova Osoppo credevano infatti si stavano accingendo a battere la rimessa,ci può anche stare però durante tutta la partita un errore dietro l altro da ambo due le parti in pratica non ci ha capito più nulla,io gioco nell Ardita questo non è un commento perché di parte ma tutti i presenti sono rimasti scontenti da una sola persona l arbitro,vorrei segnalare anche l intervento del portiere su un compagno di gioco che si trova con un occhio gonfio un ginocchio ko e lividi anche nei testicoli ora la mia domanda è questa ma secondo voi non sarebbe meglio rivedere i direttori di gare,magari troppo acerbi per un campionato di ottimo livello che rischiano di falsare le partite e far fare male e rischiare anche loro .Grazie per l attenzione e ci tengo a precisare che Il mio commento non è dettato dalla sconfitta ma dagli eventi sotto gli occhi di tutti i presenti

  • Posted 3 Giugno 2016 23:32 0Likes
    by Loris Missana

    Domani interverrò sulla disputa ‘La Delizia-Bordano’, e saranno “uccelli per diabetici”, ma nel frattempo commentare il post n° 4 per il suo contenuto ed espressione linguistica ritengo sia una battaglia persa.

  • Posted 4 Giugno 2016 14:44 0Likes
    by Loris Missana

    Ecco il mio commento sulla gara “La Delizia-Bordano”.
    Chi è venuto a conoscenza del roboante risultato espresso dal campo di Priuso nella giornata di giovedì scorso, e senza essere conscio di determinate cose, si sarà messo a ridere crocifiggendo, immediatamente, i malcapitati ragazzi del Presidente Dorigo che, in effetti, non navigano (numericamente parlando) in buone acque.
    Ma, numeri a parte, quest’anno Dorigo ha volutamente imboccato (contrariamente ad un numero infinito di compagini che calcano i campi del Carnico e delle quali preferisco non fare menzione) una via che a breve porterà innumerevoli soddisfazioni alla sua attaccata dirigenza e tifoseria: “La Delizia” non è niente di più che una squadra Juniores , corroborata da qualche pezzo “attempato” utilissimo a cementare amicizia e dispensare consigli a chi, per la prima volta, si è affacciato sul campionato della montagna.
    Ed il tempo darà loro ragione.
    Giovedì ho vissuto la sfida di campionato dal dentro, ovvero dalla panchina de La Delizia, e questo commento servirà, a chi non ha visto la gara, a rendersi parzialmente conto di cosa sia effettivamente successo, e, a chi ha visto la gara dagli spalti, di rifocillare le proprie convinzioni in merito alla debacle perpetratasi.
    Il direttore di gara ha voluto immediatamente elevarsi e autocelebrarsi a protagonista assoluto della disputa, decretando, subito dopo il fischio d’inizio, un calcio di rigore a favore dei ragazzi di Bordano che nessuno ha visto e/o reclamato (forse neanche lo stesso arbitro sa cosa possa aver fischiato), espellendo, immediatamente, per “proteste reiterate” (come da comunicato ufficiale), l’allenatore di Priuso, allontanando dal terreno di gioco, conseguentemente, due giocatori di casa, uno dei quali il capitano per somma di ammonizioni…
    Non capendo che cosa il signore dal fischietto facile stesse facendo (nel frattempo, per puro spirito di compensazione, aveva cominciato a fischiare tutto e di più contro i ragazzi di Bordano), ho richiamato la sua attenzione e chiedendo Lui lumi sulla Sua direzione di gara mi sono sentito rispondere: “Sto applicando semplicemente il regolamento”.
    Ma il grottesco deve ancora intervenire: alla fine della prima frazione di gioco, avviandomi verso gli spogliatoi per la pausa tra i due tempi, mi avvicino al direttore di gara e chiedo Lui quale regolamento stesse applicando; la risposta è stata (e qui ritengo che la federazione debba intervenire in maniera alquanto drastica nei confronti del signore in tenuta giallo-nera) abbastanza eloquente: “Io ho giocato dodici anni a calcio e non ho mai letto il regolamento…come te!!!”.
    Resto allibito da tale affermazione e la prima cosa che ribatto è: “Complimenti, sei davvero una grande persona, degno di arbitrare una partita di calcio!”.
    Il secondo tempo è uguale al primo: restiamo in otto per l’espulsione anche del portiere, e quando, dopo aver sorvolato su un palese fallo di mani e su un fuori gioco di tre ragazzi del Bordano che consente ai nostri avversari di portarsi sullo 0-6, faccio al presente al direttore di gara che la sua presenza in campo è inutile, caccia anche me.
    Il risultato non fa una grinza; niente da dire sui ragazzi di Bordano che si sono dimostrati sin troppo educati (vedasi il calcio di rigore mandato volutamente fuori sul risultato di 0-8).
    La condotta del direttore di gara deve essere sistematicamente condannata e lo stesso venga immediatamente sospeso stante che, come da Egli stesso esposto, Lui il regolamento del giuoco calcio non l’ha mai letto!!!

  • Posted 4 Giugno 2016 20:26 0Likes
    by Loris Missana

    In ultima analisi:
    Steffan e lo scrivente condannati da fantomatico giudice a stare “a casa” per giorni quindici, unitamente alle squalifiche di Frare, Coradazzi e Simonitti, mentre Rivellini libero di scorrazzare a fare altri danni sui campi carnici.
    Quando necessita l’osservatore non c’è…che caso…

  • Posted 4 Giugno 2016 22:42 0Likes
    by Alessio

    Scusi signor Loris io non voglio aprire un dibattito con lei magari sarà anche una battaglia persa commentare il mio contenuto visti gli errori,uno non la conosco quindi non mi permetterei mai di giudicarla come ha fatto lei sinceramente,due lei era a vedere la partita!????? Oppure è informato dei fatti magari potrò anche sbagliare a scrivere ma se era presente gradirei uno suo commento inerente alla partita se magari per lei non è una bassezza rispondermi visto la mia poca abilità con la lingua la ringrazio in anticipo per una sua eventuale risposta inerente alla partita Nuova Osoppo-Ardita

  • Posted 5 Giugno 2016 10:30 0Likes
    by Dado

    Io penso che l’arbitro sia una figura indispensabile nel mondo del calcio, i calciatori e i dirigenti con il loro comportamento dovrebbero facilitare le direzioni di gara. È umano che un arbitro possa sbagliare, ancora di più nel carnico dove è da solo a decidere, fuorigioco e quant’altro. Sinceramente trovo maleducate certe esternazioni contro di loro, quelli che scrivono o che parlano bene ( e non è il mio caso ) avrebbero detto a molti dei “franchi tiratori “di questi giorni che hanno perso una grossa occasione per starsene in silenzio. Saluti e camomilla per tutti

  • Posted 5 Giugno 2016 11:32 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Condivido al 100 %.

  • Posted 5 Giugno 2016 17:05 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Loris, non entrobnel merito, non avendo visto la partita. Cerco solo di inquadrare psicologicamente la figura del direttore di gara. Non credo che uno si fa 100 km per far vincere o perdere una gara, Ma posso dirti che, a volte, è l’ambiente che condiziona il comportamento. Una situazione tranquilla aiuta, una incandescente no. Poi c’è chi non sente la gara e rimane sempre sullo stesso piano. Nei campionati dilettanti ovviamente non trovi l’arbitro di serie A, quindi basterebbe solo, capito l’andazzo, adeguarsi alle valutazioni. Perché su ogni fischio dell’arbitro, o quasi, c’è chi nega, commenta, chiede perché una situazione simile è cstata considerata diversamente ecc. Insomma, perché da noivsi parla tanto mentre all’estero, chi commette un fallo si allontana in silenzio? Perché solo l’arbitro deve capire e gestire, mentre i giocatori e gli altri protagonisti ne sono esenti?

  • Posted 5 Giugno 2016 19:49 0Likes
    by Loris Missana

    Max: cosa condividi al 100%?!

  • Posted 5 Giugno 2016 22:29 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Ciò che ha scritto Dado.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni