I FATTI DELLA GIORNATA

Predan e De Barba nel match di Cavazzo (foto A. Cella)
Predan e De Barba nel match di Cavazzo (foto A. Cella)

PRIMA CATEGORIA

Magari, poi, il Cavazzo, una volta recuperati i vari infortunati imporrà la sua legge di squadra più completa … ma intanto, alla nona giornata, ci sono 4 squadre in 2 soli punti ed il torneo è davvero avvincente: lo squillo più intenso della giornata arriva proprio da Cavazzo, dove nella sfida tra le due deluse di Coppa, il Villa fa il colpaccio, trascinata, sì, dal fenomeno Gabriele Guariniello, ma da una prestazione di squadra di spessore, con tutti suoi uomini a correre e sacrificarsi. Ovvio, le tante assenze in casa viola (Zozzoli, Cappellaro, Coradazzi e Cescutti, più Serini e De Prophetis in campo acciaccati e infatti sostituiti) sono un rilievo oggettivo e non un alibi, ma intanto la classifica si accorcia e del successo del Villa ne approfittano anche il Real ed i Mobilieri. La squadra di Ortobelli passa in casa del Fusca (ora in posizione pericolosa) e può essere la mina vagante del torneo, perché l’età media veramente bassa offre margini di miglioramento imperscrutabili. Non mollano neanche i Mobilieri che dopo un tempo intero vengono a capo di una Val del Lago sempre complicata da affrontare.  Con la vittoria in casa del Campagnola (e per di più in inferiorità numerica) l’Ovarese sale al quinto posto grazie alla doppietta del ritrovato Manuel Gonano. Il Cedarchis chiude la sua settimana di passione con un pareggio interno col Castello: sotto di un gol la compagine giallorossa rimedia grazie a un gol di Zammarchi, scongiurando le imprevedibili conseguenze derivanti da una sconfitta. Nelle retrovie, importanti successi per la Folgore contro il Paluzza e per l’Arta che trova a Verzegnis i tre punti necessari per rimpolpare una classifica ancora piuttosto scarna.

 

SECONDA CATEGORIA

Trascinato dai gol di Lorenzo “il Magnifico” Sala, il ciclone Audax continua ad imperversare sulla cadetteria: d’accordo, il test di Forni Avoltri non era di quelli da far paura, ma intanto i biancorossi infilano il nono successo di fila, portando a + 12 il vantaggio sulla quarta in classifica: scaramanzia a parte, siamo di fronte ad una specie di “polizza promozione”, insomma. Alle spalle dei fornesi ecco il San Pietro: la vittoria in casa della Nuova Osoppo (la quinta di fila!) sa tanto di esame superato e a livello di morale va oltre i tre punti conquistati. Strano davvero il destino di Audax e San Pietro che a inizio stagione pareva dovessero avere più di qualche problema: alla faccia! La sconfitta della Nuova Osoppo fa comodo anche al Tarvisio (che riposava) e all’Edera battuta, sul suo campo, nell’anticipo dalla Velox. Sa di occasione sprecata, invece, il pareggio del Bordano, in vantaggio di due reti in casa della Pontebbana che dopo aver dimezzato il punteggio è pervenuta al pareggio nei minuti finali. In chiave salvezza, l’Amaro sfrutta quello che attualmente sembra il “bonus La Delizia”, con la squadra priusina ancora ferma a quota zero. La vittoria nello  scontro diretto col Val Resia consente al Trasaghis di dare una sistemata alla propria classifica.


TERZA CATEGORIA

E’ senza dubbio il girone più avvincente: ci sono ben sette squadre nel giro di tre punti ed anche la nona giornata ha confermato il grande equilibrio. Il colpaccio l’ha messo a segno l’Ampezzo, che dopo un paio di partite così e così è andato ad espugnare il campo di un Ravascletto molle e slegato,soprattutto nel primo tempo. Anche l’alta capolista, l’Ancora, ha perso, in maniera piuttosto netta in casa dell’Illegiana. Per la squadra di Peirano è la seconda sconfitta consecutiva e negli ultimi due turni i biancazzurri hanno incassato la bellezza di 4 reti, dopo che nelle prime sette giornate Fabro era stato battuto solo due volte. E così al comando, adesso, sono in tre, perché il Cercivento non ha avuto difficoltà a sbarazzarsi della Stella Azzurra alla quale ha rifilato una cinquina. Un punto dietro il terzetto di testa, ci sono l’Ampezzo ed il Timaucleulis. La squadra di Boschetti ha avuto ragione del Comeglians senza doversi affannare più di tanto. Bene anche la Viola di Da Rin, al terzo successo consecutivo, che passa in casa della Moggese. Da segnalare , infine, il successo del Rigolato, che torna al successo dopo quasi due anni: i biancazzurri si impongono a Sappada, mettendo a nudo il momento critico della squadra di Danieli, partita con giustificate ambizioni ed ora sola all’ultimo posto della classifica. Ha riposato il Lauco.

14 Comments

  • Posted 20 Giugno 2016 09:24 0Likes
    by gianca

    Il Real soffriva dell’assenza di due pezzi da novanta della sua difesa, ovvero Andrea Morassi e Mori Sandro. E allora mister Ortobelli, ancora una volta, chiama l’ultraquarantenne Graziano Morassi, detto IL GRA, il quale con umiltà e senso di squadra risponde sempre “presente”.
    Fascia chiaramente da capitano e via a fare il regista della difesa e a lottare, come sempre negli ultimi 10, 20 anni, o forse più.
    Grazie Graziano, sei un Grande.
    Auguri di pronta guarigione a Visentin che, pur in non perfette condizioni fisiche ha dovuto scendere in campo e si è strappato calciando una punizione.
    t difendere er

  • Posted 20 Giugno 2016 10:01 0Likes
    by Jean DeMonte

    SEMPRE FORZA AUDAX …

  • Posted 20 Giugno 2016 13:03 0Likes
    by Picco Marvis

    Buongiorno,
    volevo fare gli Auguri al nostro giocatore Vanini Dario, che ieri in Pontebbana – Bordano in uno scontro fortuito, ha riportato la rottura del collaterale anteriore del ginocchio sinistro.
    Da parte mia, dei Dirigenti, dei compagni di squadra e di tutti i tifosi e le tifose del Bordano,
    tanti Auguri di una ( seppur lunga ) perfetta guarigione.

    Picco Marvis

  • Posted 20 Giugno 2016 14:28 0Likes
    by veritti g

    Morassi Graziano ha esordito nel Carnico nell’agosto 1990 ed ha sempre militato col Real. Quindi quando ha iniziato nel Carnico, dei suoi compagni di squadra di domenica scorsa erano nati solo Matiz Marvin e Petris Federico ( e Visentin infortunato)
    Con Matteo Veritti fà pari e patta, perchè Matteo è nato appunto nell’agosto 1990.
    Quel che si dice… fedeltà alla squadra.
    Bravo GRA

  • Posted 20 Giugno 2016 15:21 0Likes
    by Loris Missana

    Ciao Max.
    Non arrabbiarti se dissento su quando scrivi “bonus La Delizia”, perchè dovresti, per analogia, scrivere che l’Audax ha sfruttato quello che attualmente sembra il “bonus Ardita”.
    Ce ditu?!
    😉
    Mandi biel!

  • Posted 20 Giugno 2016 20:45 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Loris, figurati se mi arrabbio con te! … L’espressione “bonus La Delizia” non voleva essere assolutamente denigratoria. Ho sempre molto rispetto per chi cerca di lavorare facendo grossi sacrifici soprattutto nei momenti di difficoltà. E come dici tu si potrebbe usare anche “bonus Ardita” visto che la situazione è più o meno la stessa. Stammi bene e buona serata. 😉

  • Posted 20 Giugno 2016 21:01 0Likes
    by Luca Del Bianco

    Gol della Pontebbana di Christian Del Bianco e non di L. Del Bianco.
    Saluti

  • Posted 20 Giugno 2016 22:16 0Likes
    by Andrea Morassi

    Il Gra, un guerriero in campo e anche al chiosco! Quando il gioco si fa duro lui risponde presente e anche senza allenamento fa sempre la sua partita…ragazzi come il Gra la mamma non ne fa più! Mitico

  • Posted 21 Giugno 2016 07:29 0Likes
    by Claudio

    A parte il risultato che potrebbe far pensare veramente al “bonus Ardita”, vi posso assicurare che quella squadra non è per niente lo specchio della classifica che la relega a quel misero punticino… se continueranno ad essere al completo come lo erano domenica per la prima volta, vedrete che più di qualcuno ci lascerà le penne, altro che bonus…
    Bonus a parte, sempre forza Audax, che sta davvero compiendo un’impresa unica.

  • Posted 21 Giugno 2016 08:28 0Likes
    by Oscar

    Buongiorno Massimo, come non penso ci sia un bonus La Delizia penso ancora meno ci sia il bonus Ardita…Questa è una mia modesta considerazione, certo il punto in classifica da sicuramente l’impressione che siamo un squadra cosiddetta materasso. Sai benissimo anche tu come altri addetti ai lavori la difficile situazione che a febbraio purtroppo ha attraversato la società scongiurando il rischio chiusura….Questo visto la stagione passata potrebbe sembrare strano e poco comprensibile ma è così…Adesso abbiamo deciso di ripartire da zero costruendo la squadra principalmente sui giovani del paese per poi completare la rosa con alcuni giocatori da fuori che si sono messi a disposizione per darci una mano e che ringrazio!!! Adesso ci vuole solo tempo lavoro e pazienza, fino quando la matematica non ci condanna sono convinto che la squadra lottera’ ad ogni partita per raggiungere l’obiettivo salvezza….Ti assicuro che il gruppo c’è e ci tiene, questo per me e per la società Ardita è la base sulla quale si può costruire un percorso di crescita, poi i risultati quando ci sono questi presupposti, arriveranno…Ricordo anche che assieme al San Pietro,Sappada,Rigolato stiamo portando avanti la collaborazione con il settore giovanile con 2 squadre categoria pulcini e una esordienti con l’impegno se ci saranno i numeri di iscrivere una squadra categoria giovanissimi…Collaborazione che già in passato e tu sai bene aveva dato ottimi risultati…Concludo questo mio intervento invitandoti a venire a Forni Avoltri a vedere una partita dell’Ardita ….Sempre in amicizia mandi Oscar…

  • Posted 21 Giugno 2016 09:34 0Likes
    by Oscar

    Grazie Claudio per la sportiva e obiettiva considerazione….Colgo anche l’occasione a nome e per conto della società Ardita di ringraziare la società i dirigenti e giocatori dell’Audax per il gesto di vicinanza dimostrato domenica nei nostri confronti e soprattutto in quelli della famiglia del nostro mister Ezio Casanova….A voi alla FIGC delegazione di Tolmezzo a tutte le società del campionato carnico giornalisti e inviati un grazie di cuore!!!

  • Posted 21 Giugno 2016 09:38 0Likes
    by Sandro

    Il Gra è una persona su cui puoi sempre contare, sempre disponibile a dare il proprio contributo alla squadra nel momento del bisogno. Con la voglia e l’esperienza che ha, può continuare a giocare per altri 10 anni! Vai Gra!!!

  • Posted 21 Giugno 2016 10:18 0Likes
    by Ferruccio

    Giornata di Campionato all’insegna degli ex RAPID. In goal: Raffaele Ferraiuolo (ARTA), Christian Brollo e Manuel Mazzolini (AMARO), Manjuel Bonfiglioli (REAL), Gabriele Di Gallo (TIMAUCLEULIS), Heros Franceschetto (VAL RESIA). Bravissimi!

  • Posted 21 Giugno 2016 21:04 0Likes
    by Loris Missana

    Ciao Oscar.
    Quello che hai scritto sull’Ardita veste a pennello su La Delizia, fermo restando che Priuso, oltre alle giovani leve che già vengono buttate nella mischia ad ogni turno di campionato di seconda categoria (come voi), non ha ragazzini locali tesserati con i quali si potrebbe avviare una fattiva collaborazione con le società calcistiche limitrofe (Ampezzo, Enemonzo, ecc.).
    L’appunto goliardico che ho voluto fare a Max a fronte del suo “bonus” è una stupidaggine, sia chiaro, e l’ho fatto solo perché con Lui ho un bellissimo rapporto; altrimenti non ci sarebbe stato senso a ciò.
    Onore a Voi (Ardita) che, nonostante tutto, continuate a sputare sangue (come Priuso) per perorare la causa dei propri paesi, poveri di tutto, ma non di buon volontà e sani principi.
    Onore a Max che, nonostante il suo accento ( 😛 ) è una grande persona della Carnia!!!

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni