I FATTI DELLA GIORNATA

Contrasto Michele Straulino - Cecconi nel big match del "Pittoni" (foto A. Cella)
Contrasto Michele Straulino – Cecconi nel big match del “Pittoni” (foto A. Cella)

PRIMA CATEGORIA

E il Real se ne va … Battendo i Mobilieri nella partita clou della giornata, la squadra di Ortobelli dà un bello scossone alla classifica. Occhio ai biancorossi che sembrano trovarsi a loro agio sia contro le grandi (hanno battuto Cavazzo, Mobilieri e Ovarese e impattato col Villa) e sembrano avere la giusta mentalità anche con le cosiddette piccole. Adesso, a Imponzo e Cadunea, saranno in molti a rimpiangere la sconfitta di Gemona col Campagnola ed il pari interno con la Val del Lago. Se quelle due partite (ma è puro esercizio giornalistico) fossero andata in maniera diversa, adesso la fuga avrebbe connotati ancor più preoccupanti per la concorrenza. I Mobilieri (come spesso capita loro) escono battuti più sul piano del punteggio che su quello del gioco, anche se zero gol fatti nelle ultime due partite ci parlano di un’involuzione offensiva che deve far riflettere Buzzi. A resistere al tentativo di allungo del Real rimane il Villa, che dopo essere stata in svantaggio per 80’ col Cedarchis trova nel finale l’uno – due della rimonta, vincendo anche il sortilegio delle partite in casa sempre complicate per l’undici di Maisano. Scivola ancora il Cavazzo, infilato in casa dall’imprevedibile Ovarese: è chiaro, a questo punto, che c’è qualcosa che non va in casa dei viola, battuti, in sole dodici giornate per ben 4 volte, esattamente il doppio delle sconfitte collezionate lo scorso anno in tutto il campionato. Il Campagnola rafforza la sua posizione nella parte media alta della classifica, mentre in coda, spiccano i successi di in trasferta di Verzegnis e Folgore. La squadra di Cicutti sbanca “Curiedi” ed il risultato è di quelli importanti, perché permette ai biancoverdi di fare un bel balzo in vanti, mettendo in crosce il Fusca atteso in settimana dalla semifinale di Coppa. I biancorossi di Invillino invece condannano l’Arta, sprofondata al terzultimo posto in graduatoria. Continua a lottare il Paluzza, al quale costano cari i minuti finali della partite; in vantaggio in casa del Castello i nerazzurri, per la seconda domenica consecutiva, devono accontentarsi di un pareggio che sa un po’ di beffa: fossero stati 6 punti invece di 2 adesso magari il morale sarebbe senz’altro molto più ampio.

SECONDA CATEGORIA

Gol a grappoli in cadetteria dove in sei partite sono state realizzate 37 reti, vale a dire una media di oltre sei gol ad incontro! Il dato testimonia di un campionato davvero singolare, dove il divario tra una squadra e l’altra a volte appare quanto meno disarmante. L’Audax, dopo lo scivolone del turno scorso, fa subito capire che il ko di Tarvisio può essere elencato come il più classici degli incidenti di percorso. Il 3 a 0 rifilato al San Pietro (imbattuto dal 15 maggio!) è abbastanza sintomatico dello stato di forma dei ragazzi di Craighero, dove Lorenzo Sala continua a fare il fenomeno. Approfittando del turno di riposo dell’Edera, si rivedono al terzo posto il Tarvisio (che passa a Resia) e la Nuova Osoppo che rifila una grandinata di gol a La Delizia. Eclatante anche la vittoria esagerata del Trasaghis a Bordano ed il tennistico 6 a 0 rifilato dalla Velox all’Ardita (ancora protagonista il giovane Giacomo Fabiani). Perentorio, infine, il successo della Pontebbana sull’Amaro nello scontro diretto che garantiva un po’ di ossigeno a chi se lo fosse aggiudicato.

TERZA CATEGORIA

Le prime due vincono e fanno un altro passo avanti in attesa dello scontro diretto di domenica. Senza patemi il successo del Cercivento sul Timaucleulis, più complicata invece la vittoria del Ravascletto in casa di quella Stella Azzurra che, a dispetto della classifica, rimane sempre un cliente scorbutico. Continua a salire l’Illegiana, che dopo il rotondo 4 a 0 a Rigolato adesso è sola al terzo posto. Dopo oltre un mese torna alla vittoria anche l’Ancora che supera il Lauco grazie al gol dell’eterno Nicola Capellari. Continua a scivolare in giù l’Ampezzo, battuto in casa dalla “pazza” Moggese. Completa la giornata (in cui riposava il Comeglians) la vittoria squillante del Sappada a spese della Viola.

4 Comments

  • Posted 12 Luglio 2016 00:46 0Likes
    by Claudio

    “Audentes Fortuna iuvat”… che quest’anno potrebbe anche recitare “Audentes Sala iuvate”… scherzi a parte, con questo non voglio assolutamente dire che sia fortuna, ma una stagione davvero da incorniciare ha bisogno anche di quella, che aiuta appunto chi osa… sempre forza Audax!!! Da non credere!!!

  • Posted 12 Luglio 2016 21:31 0Likes
    by Silvano

    Bordano – Trasaghis 0-8…Io ovviamente non ero presente ma il risultato è eclatante, che sia L’inizio della fine per il Bordano oppure subentrerà la voglia di riscatto di questi ragazzi?

  • Posted 13 Luglio 2016 11:26 0Likes
    by Daniele Candido

    ….ma una domanda mi sorge spontanea…ma la “zanzara” è rimasta senza parole….????

  • Posted 14 Luglio 2016 06:51 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Vorrei porre l’accento sulla quantità di risultati con goleada visti finora. Ho letto che qualche squadra ha avuto problemi, ma mi sembrano comunque troppi, rispetto al passato. C’è una spiegazione?

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni