I FATTI DELLA GIORNATA

Cappellaro tra Cecconi e Andrea Morassi in Cavazzo - Real I.C. (foto A. Cella)
Cappellaro tra Cecconi e Andrea Morassi in Cavazzo – Real I.C. (foto A. Cella)

PRIMA CATEGORIA

Il pareggio ottenuto a Cavazzo avvicina sempre di più il Real I.C. al suo scudetto numero 5. Mancano tre solo partite e riesce difficile pensare che la squadra di Ortobelli possa buttare via un vantaggio così sostanzioso. Anzi, esiste la possibilità che i biancorossi possano essere campioni già da domenica prossima, quando riceveranno il tranquillo Verzegnis col Cavazzo impegnato in Curiedi, campo sempre scorbutico. In caso di vittoria del Real I.C. e mancata vittoria dei viola, anche la matematica darebbe il suo avvallo. Partita equilibrata quella di Cavazzo, con i padroni di casa meglio nel primo tempo e gli ospiti più tonici nella ripresa. Pari sostanzialmente giusto, insomma, al termine di un match acceso da troppi eccessi di nervosismo e scene non all’altezza di una sfida così importante. Se il discorso può dirsi chiuso in vetta, lo stesso si può dire per la lotta salvezza: il Paluzza, dopo la sconfitta in casa del Campagnola, è matematicamente retrocesso, ma bisogna fare un plauso a questa squadra che pur fra mille difficoltà si è sempre battuta sino alla fine. Ma anche Folgore e Arta sono davvero messe male. La squadra di Invillino aveva la grossa occasione di superare in classifica il Castello, affrontandolo in casa e invece perde con la squadra gemonese trascinata dal solito Basaldella, uno che farebbe la fortuna anche di squadra di vertice per serietà e capacità. L’Arta, invece, rimedia un pareggio a Sutrio dopo essere stata sotto di due reti, ma il punto serve poco. Fa scalpore la cinquina del Verzegnis ai danni del Villa, quello stesso Villa che domenica aveva inchiodato il Cavzzo sul nulla di fatto. Per conservare il terzo posto, la squadra arancione dovrà guardarsi dall’Ovarese, che asfalta il Fusca in casa e arriva a meno tre dal terzo gradino del podio. Cedarchis e Val del Lago si dividono la posta ed il punto accontenta entrambe perché le mette praticamente al sicuro.

SECONDA CATEGORIA

In cadetteria per poco la matematica non calava un … tris! Eh sì, perché mentre il Trasaghis non aveva alcuna difficoltà a superare La Delizia raggiungendo aritmeticamente la Prima, il sogno promozione del Tarvisio sfumava al 3’ di recupero, quando il San Pietro ha ottenuto il gol del pareggio. Chiaro che l’appuntamento è solo rimandato, ma i tarvisiani avrebbero preferito festeggiare la cosa, anche in concomitanza col “Partita party” organizzato lassù nel dopo gara dai DJ di Radio Studio Nord. Anche in coda i giochi sembrano fatti: il Val Resia perde incredibilmente in casa della già retrocessa Ardita e si firma la condanna da sola. Sugli altri campi,  vittorie per Audax (in casa della Nuova Osoppo) ed Amaro (nell’anticipo contro la Velox). Ha riposato la Pontebbana, mentre Edera e Bordano non sono scese in campo per la scomparsa di Flavio Cadore.

 

TERZA CATEGORIA

Il turno di riposo dell’Ancora, disegna una classifica interessante per Ravascletto ed Illegiana: la squadra di Claudio Bellina cala un poker contro il Comeglians , mentre quella di Colosetti, vincendo l’anticipo con l’Ampezzo scavalca la formazione di Prato Carnico. L’impressione comunque è che queste tre squadre lotteranno fino in fondo per contendersi i due posti promozione rimasti: uno è del Cercivento che, superando la Viola nell’anticipo, si porta ad uno solo punto dalla Seconda matematica. Al “Morassi” domenica arriva il Sappada e crediamo che fare almeno un punto per gli uomini di Moser non dovrebbe essere un’impresa. Sugli altri campi, vittorie per Lauco (in casa della Moggese), e successi interni per Timaucleulis (sul Rigolato) e Sappada (sulla Stella Azzurra).

18 Comments

  • Posted 19 Settembre 2016 00:54 0Likes
    by michela

    Grande TRASAGHIS……dedicata a DARMO!!!!!

  • Posted 19 Settembre 2016 10:00 0Likes
    by Igor C.

    Ieri ho assistito all’incontro tra il Cedarchis e la Val del Lago e sono rimasto basito dal comportamento di alcuni pseudo-tifosi del Cedarchis. Per tutta la partia e specialmente nel momento della sostituzione hanno fischiato ed insultato un loro ex giocatore. Non uno qualunque bensì uno che anni addietro ha dato tutto per quella maglia, per quei colori, uno che li ha fatti gioire ed esultare moltissime volte tra gol fatti (parecchi), scudetti vinti, coppe vinte. Di certo non meritava un trattamento simile.
    Saluti.

  • Posted 19 Settembre 2016 23:32 0Likes
    by Docente

    …ieri ho assistito alla partita Cavazzo-Real….ed il comportamento ed il gesto del giocatore De Barba , che colpiva a palla lontana un giocatore del Real con una gomitata, è stato veramente vergognoso, mi stupisco di come riesca la società del Cavazzo riesca a tenere ancora nella propria rosa un giocatore che si comporta così…non nuovo a certi gesti e comportamenti, dovrebbe essere un esempio per una società che vanta anche un bel settore giovanile ed invece sicuramente indosserà ancora la fascia di capitano per rappresentare compagni, società e molte giovani promesse….mi aspetto che la società prenda

  • Posted 19 Settembre 2016 23:36 0Likes
    by Docente

    Dopo aver assistito alla partita di ieri Cavazzo -Real, mi aspetto che la società viola prenda dei seri provvedimenti per il gesto del suo giocatore De Barba, che colpiva volontariamente un avversario con una gomitata a palla lontana….dovrebbe essere un esempio per i molti giovani del settore giovanile ed invece questo giocatore indossa pure la fascia di capitano….ripeto mi aspetto seri provvedimenti da un giocatore non nuovo a certi comportamenti ed atteggiamenti…per rispetto dei giovani e tifosi di una società sana….

  • Posted 20 Settembre 2016 13:20 0Likes
    by Daniele

    Di certo il Docente degli ultimi due commenti, non è un docente di italiano.

  • Posted 20 Settembre 2016 14:56 0Likes
    by luca

    Caro Docente, probabilmente non hai visto tutte le fasi della partita, ti sei perso quelle che non volevi vedere. Concordo che De Barba abbia sbagliato, ma il giocatore del Real prima gli ha sputato, dato pugni e dato calci. Senza dimenticare la corsa di Bravehart che dalla panchina entrava in campo (seguito dai suoi guerrieri) per linciare il De Barba.
    E nel secondo tempo quando De Barba era a terra e tre giocatori del Real lo hanno preso a calci? Anche questo non hai visto?
    Quindi, visto che chi sbaglia deve essere punito, puoi cominciare ad allontanare alcuni giocatori ed alcuni dirigenti del Real.

  • Posted 20 Settembre 2016 16:09 0Likes
    by Manuel.S

    Buongiorno vorrei intervenire  ( e non e mia abitudine farlo)ma leggendo i post n 3 e 4 riguardo a un mio compagno di squadra mi sento parte in causa.Inanzitutto Sig.re/Sig.ra perche purtroppo non so a che persona sto rispondendo (sarebbe buona norma firmarsi con nome e cognome )se si esprime giustamente un giudizio o una critica che sia a mio parere. Comunque ritornando al fatto da lei menzionato punto primo e ribadisco giudicare e lecito ma dopo aver visto tutto il fatto come sia accaduto chiedere al n 6 del Real cosa abbia fatto prima e per ben due volte nella medesima azione e senza palla per provocare questo gesto ( che puo essere  sbagliato o giusto dipende da come si la vede ma guardando tutta la scena forse se avrebbe osservato bene quei due gesti forse e dico forse avrebbe detto le stesse cose ?mmmm io penso di no ma lascio a lei la sua risposta .secondo punto e con tutto il rispetto non penso sia lei che debba sperare o chiedere  dei provvedimenti da parte della societa come lei stesso/a  a giudicato essere seria e io le aggiungo  un fiore al occhiello sotto molti punti di vista e sopratutto sempre presente in tutto e per tutto quindi …….e poi se mi permette  sinceramente detto in tutta franchezza sono cose che sono accadute in un campo da gioco e li debbano finire senza alimentare ulteriori malesseri o polemiche.Concludo dicendo anche orgoglioso che il Signor De Barba sia il mio capitano come lo potrebbe essere qualsiasi altro mio compagno di squadra a prescindere da come uno veda il gesto.Grazie

  • Posted 20 Settembre 2016 17:49 0Likes
    by Andrea De Barba

    Signor Docente è talmente bravo a far considerazioni che pero’ non ha nemmeno il coraggio di presentarsi,…comunque se vuole esprimere il suo parere a 4 occhi sono sempre disponibile,….come ho già chiarito al chiosco domenica con chiunque ha avuto il coraggio di venire a parlarmi….so di aver sbagliato ma non sono stato l’unico nella partita di domenica.

  • Posted 20 Settembre 2016 19:10 0Likes
    by Denis

    Luca basta scrivere cazzate e sciocchezze se devi sparare cazzate evita …

  • Posted 20 Settembre 2016 19:12 0Likes
    by Renato

    lo sanno tutti che De Barba e uno dei giocatori più scorretti del campionato

  • Posted 20 Settembre 2016 19:36 0Likes
    by Docente

    Mi dispiace, veramente ma io sputi e comportamenti strani da parte del n. 6 del real non ne ho visto se non normali scontri di gioco e falli duri.Ma in quel momento stavo osservando il sig.De Barba e lo visto compiere quel gesto, da genitore di un bambino del settore giovanile mi sono sentito di scrivere, tutto qua.Chiedo scusa.

  • Posted 20 Settembre 2016 20:58 0Likes
    by Matteo. V.

    Buonasera!
    Non esprimo i miei pensieri sugli episodi avvenuti domenica, in quanto a mio avviso hanno sbagliato entrambe le squadre. Per me dopo il fischio finale finisce tutto.
    Mi chiedevo invece come abbia fatto la federazione, per la partita più importante dell’anno, a non mandare il suo miglior arbitro.
    Per fortuna l’arbitraggio non ha influito sul punteggio finale, però a mio modo di vedere se avessimo avuto un arbitro con più attributi non ci sarebbe stato tutto quel nervosismo e parapiglia in campo, (senza nulla togliere a Donadelli).
    Quando ci si gioca una stagione intera l’arbitro deve essere il più bravo, poi per carità anche i migliori sbagliano.
    Detto questo comunque voglio fare i complimenti al Cavazzo, davvero uno squadrone (come si sapeva d’altronde) e ad Antonio Sferragatta che prima dell’inizio del match, molto sportivamente,
    ha aspettato tutti i giocatori del real all’ingresso degli spogliatoi per farci l’imbocca al lupo…. Chapeau!!!!

  • Posted 20 Settembre 2016 22:30 0Likes
    by Dado

    Personalmente non ho ancora capito se sia peggio chi provoca o chi reagisce, di certo sbagliano entrambi. Se poi uno dei due è capitano della sua squadra di certo ha l’ aggravante. Tutti sappiamo cosa rappresenta quella fascia , ogni tanto chi la indossa se ne dimentica. Di certo non Andrea Morassi del Real, esempio di capitano di altri tempi, leale, leader senza bisogno di alzare la voce. A Cavazzo domenica mi ha fatto tanta tristezza sentire persone di una certa età vomitare qualsiasi tipo di insulto contro un giocatore che sicuramente aveva fatto un brutto gesto. Penso che non è giusto dire ” ho pagato il biglietto e posso dire ciò che voglio ” ci sono del limiti di buona educazione anche verbale che non vanno superati. Mi dispiace aver letto del giocatore ex Cedarchis insultato da qualche suo vecchio tifoso, sono tutti sintomi di nervi a fior di pelle, pronti a sentirsi in diritto di scagliarsi contro chi in quel momento rappresenta un torto subito. Un passettino indietro e una calmata da parte delle varie componenti non farebbe male al nostro Carnico.

  • Posted 21 Settembre 2016 13:20 0Likes
    by Marco

    Il Real stramerita di vincere il campionato ha sconfitto tutte le squadre facendo un bel filotto di vittorie consecutive e dimostrando nei 2 scontri diretti con il Cavazzo di essere nettamente superiore , nel Real ce un bel gruppo affiatato che giocano l’uno per l’altro, mentre il cavazzo dovrebbe farsi un esame di coscienza visti tutti i soldi che hanno speso male ma molto male e un mental coach che non e riuscito a fare nulla di buono.

  • Posted 21 Settembre 2016 15:55 0Likes
    by marco

    Alle volte ci si scaglia sempre contro l’arbitro per trovare il colpevole delle gesta di domenica, ma penso che la direzione di Donadelli non abbia influito in alcun modo, da non esperto ho notato invece molte situazioni in cui ha stemperato situazione di nervosismo, con sorrisi e parole, non saprei come sarebbe andata a finire se ci fosse stato un altro arbitro, con la panchina del Real che ha fatto invasione di campo e protestato continuamente!

  • Posted 21 Settembre 2016 20:46 0Likes
    by Giancarlo

    Leggendo il referto dell’arbitro nella partita Cavazzo-Real di domenica scorsa si comprende chiaramente che l’arbitro non ha visto assolutamente ciò che è accaduto nel parapiglia in cui era coinvolto Dionisio ed altri. Infatti ha squalificato per tre giornate il giocatore del Real Aiello, che non centrava assolutamente niente col fatto.
    Quindi questo arbitro o è incompetente, o ha problemi di vista. Per Aiello campionato finito per colpa di un incompetente che tra l’altro non è stato in grado di gestire la partita

  • Posted 24 Settembre 2016 10:02 0Likes
    by Zazy

    È stato bello il duello fino alla fine tra Cavazzo e real, ma se devo dirla tutta la squadra viola è di un altro pianeta.Però non sempre vince il più forte.Vince chi ha fortuna.
    Se devo paragonare i giocatori di entrambe le squadre dico Cavazzo perché il Real ha un due giocatori che,sinceramente, sono da seconda categoria.

  • Posted 25 Settembre 2016 13:54 0Likes
    by Fede

    18 vittorie, 4 pareggi (di cui uno col villa e uno col cavazzo) e 1 sola sconfitta non mi pare che sia fortuna, ma voglia di vincere, impegnarsi, lottare e dare tutto anche se tecnicamente (e soprattutto economicamente) non si é a livelli di altre squadre. La scusa della fortuna é tipica di chi non sa riconoscere la sua inferiorità e pur di non ammetterla si arampica sugli specchi. Complimenti al Real per questo suo magnifico campionato, senza dubbio meritato.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni