LA GIORNATA CHE VERRA’

Matteo Veritti, bomber del Verzegnis capolista (foto A. Cella)
Matteo Veritti, bomber del Real I.C. capolista (foto A. Cella)

PRIMA CATEGORIA
Il terzultimo turno potrebbe già decidere la lotta per il titolo: in caso di successo del Real I.C., infatti, e di mancata vittoria del Cavazzo, il campionato andrebbe ai biancorossi. Sono discorsi fatti con la calcolatrice, però, perché entrambe le contendenti avranno impegni contro squadre già praticamente salve e quindi la pressione maggiore ricadrà proprio su chi deve vincere. Il Verzegnis che sarà di scena ad Imponzo, è sempre un avversario da prendere con le molle ed il Real I.C. dovrà fare molto attenzione a Radina, soprattutto in relazione alle tante assenze nel reparto difensivo. Anche il Cavazzo, dal canto suo, dovrà cercare di rimanere concentrato, perché il Fusca è squadra davvero imprevedibile. Chiaro che in questo tipo di partite chi ha l’obbligo della vittoria deve prima di tutto giocare “contro” sé stesso. In coda, Folgore ed Arta si giocano le ultimissime possibilità di rimanere quanto meno attaccate alla speranza: la squadra di Invillino andrà a giocare in casa della Val del Lago, squadra cui mancano ancora due punti per la salvezza aritmetica, mentre i termali sono attesi dal derby col Cedarchis, che di sicuro non regalerà nulla. Sugli altri campi sono in palio punti per definire meglio le posizioni di classifica: Villa – Mobilieri, Ovarese – Paluzza, ed il derby di Gemona tra Castello e Campagnola sono confronti ricchi di fascino ma praticamente ininfluenti ai fini della graduatoria.

SECONDA CATEGORIA
Ancora più priva di interessi di classifica è la cadetteria, dove c’è solo da “apettare” che il Travisio vada matematicamente a fare compagnia in Prima ad Audax e Trasaghis. I tarvisiani andranno a giocare in casa dell’Audax e, considerato che il San Pietro (unica squadra ancora a poter arrivare al terzo posto) riposerà, crediamo che a Forni di Sotto si potrebbe fare una festa generale. Mal che vada, comunque, l’appuntamento promozione è solo rinviata per la formazione di Princi, che nelle ultime due giornate giocherà contro Val Resia e La Delizia. Visto che in coda è già tutto deciso con le retrocessioni di La Delizia, Ardita e Val Resia, la Seconda categoria può tranquillamente essere archiviata.

TERZA CATEGORIA
Qualche motivo di interesse in più lo troviamo in Terza, dove è ancora aperta la lotta per secondo e terzo posto. Al primo infatti arriverà il Cercivento al quale basterà un punto per raggiungere la promozione: crediamo che ottenerlo col Sappada non sia impresa titanica e quindi al “Morassi” hanno già attaccato le spine della birra e messo in ghiaccio prosecco. Il Ravascletto sarà di sena a Rigolato e vincendo gli uomini di Bellina farebbero un passo avanti decisivo, in attesa di chiudere ogni discorso già nel successivo impegno casalingo con la Stella Azzurra. Illegiana ed Ancora, divise da un punto, hanno impegni, sulla carta, più che abbordabili: l’Illegiana salirà a Comeglians, mentre l’Ancora riceverà la visita della Moggese. Qualche rischio in più, teoricamente, lo corre la squadra di Peirano, anche perchè i bianconeri moggesi saliranno a Pesariis con l’intero organico a disposizione per la prima volta in stagione.

2 Comments

  • Posted 23 Settembre 2016 22:00 0Likes
    by Jack

    E anche per questa estate il Carnico sta volgendo al termine, come sempre tante, tantissime emozioni dal rinato Real I.C, All’Audax di bomber Sala, al Cercivento che salirà di categoria, a tutte le grandi sfide che abbiamo potuto gustarci, alle gioie e alle tristezze, alla voglia di arrivare e di non mollare mai, di metterci sempre la faccia, di giocare per il proprio paese, del terzo tempo nel chiosco, della voglia di divertirsi con lo sport più bella al mondo, mille emozioni che solo il calcio sa dare, al prossimo anno Carnico.

  • Posted 24 Settembre 2016 14:05 0Likes
    by Gianca

    Tutti ci invidiao questo carnico.
    Grazie infinite ai 3 moschettieri e Dartagnan che tengono vivo l’interesse con il sito del carnico, i giornali e la radio. Quattro persone straordinarie.
    Chi sono?
    I tre moschettieri sono Tavosanis, Di Centa Max inter e Comelli Cris dj.
    Dartagnan è Il mitico, l’ intramontabile, il bizzarro, l’insostituibile Renato Damiani.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni