I FATTI DELLA GIORNATA

Arta e Velox schierate prima del fischio d’inizio.

PRIMA CATEGORIA

Sei partite: sei vittorie, 18 gol fatti e 4 subiti. Sta nei numeri il primato del Cavazzo che vola solitario in vetta alla classifica. La manita del “Pittoni”, in casa dei campioni in carica, è piena di significati, perché precipita il Real a 11 punti dal vertice, estromettendolo dai discorsi per il titolo. Urla anche esagerate dagli spogliatoi ospiti a fine gara, a testimonianza di vecchie ruggini mai sopite dalla scorsa stagione e da una rivalità che resta comunque sana e mai sopra le righe. Al momento, l’unica squadra che sembra in grado di contrastare quella che sembra una dittatura sul torneo appare il Cedarchis, che nell’anticipo di venerdì è andato a vincere a Villa, approfittando, sì, delle tante assenze della compagine arancione, ma mettendoci tanto di suo. La freschezza di Zammarchi e Radina, accoppiata alla qualità individuale (Del Degan su tutti) di molti elementi in maglia giallorossa, potrebbe rappresentare una minaccia per il Cavazzo, che resta comunque la grande favorita. Dietro le prime tre, ecco l’Ovarese che regola l’Audax in casa, alla vigilia del turno infrasettimanale di mercoledì che sembra un vero e proprio esame di maturità in casa del Cedarchis. Un punto sotto la squadra di Cicutti ecco i Mobilieri che vincono in rimonte contro il Trasaghis, denotando le solite tante cose belle e le solite amnesie. Nella parte bassa della classifica, ha molto valore il punto del castello che in soli 3’ rimonta un doppio svantaggio in casa del Verzegnis, concorrente diretta. Importante la vittoria in trasferta del Tarvisio, che soptra di due gol sino a 2’ dalla fine si fa rimontare dalla Val del Lago per poi cogliere i tre punti nel rocambolesco recupero finale. Pari infine tra il Fusca ed il Campagnola.

SECONDA CATEGORIA

Continua la marcia solitaria dell’Arta che si aggiudica la classicissima con la Velox e replica ai successi di chi insegue. E’ estremamente pragmatica la squadra di Corti, che sbaglia un rigore ma non si scompone e regola i rivali. Le inseguitrici, dicevamo: incredibile il successo della Folgore che va subito sotto in casa della Pontebbana ed alla fine, al 90’ e 92’ opera un sorpasso davvero clamoroso. Successi anche per l’Illegiana (che supera un buon Ravascletto), l’Amaro (che prende  a pallonate il Paluzza) ed il San Pietro (che va ad espugnare il campo dell’Edera). Esagerato il successo del Cercivento in casa del Bordano nella domenica che ha visto riposare la Nuova Osoppo.

 

TERZA CATEGORIA

Continua il momento d’oro dell’Ampezzo, che passa a Lauco, ed approfittando del turno di riposo del Val Resia prende il comando solitario. Ad occupare il terzo gradino del podio ecco l’Ancora (che vince faticando con la Viola) e l’Ardita che supera senza grandi difficoltà il Rigolato. Brutta battuta d’arresto per il Comeglians che si fa sorprendere in casa dal Sappada, mentre Timaucleulis e Stella Azzurra, sfruttano il fattore campo imponendosi tra le mura amiche rispettivamente su La Delizia e Moggese.

2 Comments

  • Posted 5 Giugno 2017 13:24 0Likes
    by Cavazzino

    Speravo di risentire i cori su Sferra a fine partita a Imponzo..e invece..manita!

  • Posted 5 Giugno 2017 14:07 0Likes
    by ex mister

    il secondo goal del Verzegnis è segnato da marco politelli e non marco colinassi…grazie mille

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni