CARNICO… 68 ANNI DI EMOZIONI!

Ci siamo! Sabato28 aprile, parte il campionato Carnico. Compie 68 anni il nostro campionato eppure ogni volta che sta per ricominciare riesce a regalare emozioni nuove. Le frasi che ne accompagnano l’inizio a volte saranno retoriche, a volte potranno apparire esagerate, ma se uno prova a guardarsi intorno scopre che poche cose, in Carnia, ne possiedono la vitalità, la capacità di essere sempre diverso pur senza rinnovarsi e la forza di coinvolgimento che questo evento riesce a trasmettere. Il nostro sito, la radio, i giornali sono la parte più visibile, la punta di un iceberg che contiene discussioni nei bar o nei posti di lavoro. Perché il Carnico (e non mi stancherò mai di ripeterlo) rimane un fatto sociale e come tutti i fatti sociali ha i suoi picchi e i suoi abissi, ma bello, bello perché è “fatto” da uomini e dalle loro storie. Amicizie, litigi, rapporti che si rompono, magari, per un fallo duro o un fuorigioco non visto dai quali nascono discussioni infinite. Il livello tecnico? E’ il ritornello tirato in ballo dai detrattori, da quelli che vogliono screditare un movimento che racchiude in sé bellezza e organizzazione, talenti sprecati e un’occasione per tutti. I campi verdi, i chioschi, la partecipazione, eccole le realtà sulle quali si dovrebbe discutere. E poi chissà perché, in un calcio dove la tecnica si è impoverita a tutti i livelli il nostro Carnico dovrebbe esprimere fenomeni? Personalmente, al contrario, ritengo che la competizione sia cresciuta, e di molto, sul piano dell’organizzazione di gioco, la tattica e la preparazione fisica. Anche nel Carnico, insomma, se non sei allenato e a posto fisicamente, fai fatica. Un plauso particolare mi sento di rivolgere agli allenatori che spesso sono costretti a fare allenamenti con pochi giocatori (ragazzi, la gente lavora!) eppure portano avanti discorsi importanti: i giri di campo, le marcature ad uomo, la “bale lungje e pedalà” appartengono ad una generazione che non c’è più. Una generazione che però aveva compreso il momento storico di uno sport che in quel periodo andava bene così, ma poi si è evoluto con la preparazione fisica sempre più mirata e gli accorgimenti tattici per sopperire al generale impoverimento tecnico. E a quelli che dicono “devono giocare i giovani”, cosa possiamo dire? Sì, hanno ragione, ma quali giovani? Il decremento demografico è un dato statisticamente oggettivo, così come oggettiva è l’offerta più ampia di tanti sport che frammentano l’esercito di potenziali calciatori, indirizzandone un numero sempre maggiore verso altre discipline. Poi,ognuno può dire la sua, ci mancherebbe. Buon Carnico a tutti, allora

4 Comments

  • Posted 27 Aprile 2018 21:21 0Likes
    by Dado

    E’ difficile Max presentare il Carnico usando parole migliori delle tue. Anche io lo seguo con immutato stupore ed emozione da più di 40 anni; in bocca al lupo a tutte le sue componenti, in particolare alle realtà più piccole che con grandi sacrifici ogni anno riescono a mettere in piedi una rosa dignitosa per iscriversi al campionato. Personalmente mi auguro soprattutto per la prima categoria un maggior equilibrio per quanto riguarda la lotta al titolo, che almeno tre, quattro squadre possano darsi battaglia fino alle ultimissime giornate. Spero inoltre che ci sia grande rispetto per il lavoro degli arbitri, componente fondamentale del” giocattolo” calcio, Buon Carnico a tutti

  • Posted 27 Aprile 2018 22:21 0Likes
    by Matteo Zammarchi

    Semplicemente un grande Max !

  • Posted 28 Aprile 2018 14:22 0Likes
    by Gli asini di Amaro

    Grazie a Massimo Di Centa, fuoriclasse della penna, che con poche ma emozionanti parole risveglia la passione per questo campionato in tutti coloro che lo hanno vissuto e amato. Viva il Carnico!

  • Posted 28 Aprile 2018 21:21 0Likes
    by Meggy Timeus

    Intanto grazie a voi, che mi permettete di seguire il mio Comeglians anche se sono lontana…

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni