IL SABATO DEL VILLAGGIO

Diego Di Centa, collaboratore de “Il Gazzettino” ha voluto dire la sua sul tema del possibile  anticipo al sabato del torneo. Diego ha 26 anni e gioca nel Carnico Amatori. Ma soprattutto … ama il Carnico!

Siamo ormai agli inizi di febbraio, l’appuntamento per il “verdetto” era fissato per  il primo mese dell’anno, invece non è stato così. Come avrete già intuito dal titolo, l’argomento in causa è lo spostamento del campionato carnico al sabato. Il fatto che una decisione tardi ad arrivare, nonostante i tempi ormai non siano più cosi “comodi”, denota il fatto che c’è ancora forte indecisione al riguardo e forse si è ancora in tempo (magari quello di recupero, tanto per restare in tema…), per  invitare gli addetti ai lavori a valutare nella classica bilancia dei pro e contro, ancora una volta la situazione. 
Qualche mese fa, sempre su questo sito, è stato aperta una discussione ad hoc proprio per tastare le sensazioni  di tutti. Quel che è emerso, in maniera evidente, dai fautori dello spostamento delle partite al sabato , è il fatto che molti giovani abbandonano il carnico per giocare negli amatori che, appunto, giocano il sabato. Siamo così sicuri, che il vero problema del campionato carnico sia questo, cioè che basti uno spostamento di giornata a risolverli? Credo proprio di no, perché i problemi del campionato carnico andrebbero cercati un po’ più in profondità. Innanzitutto va sfatato un luogo comune:  l’equivalenza amatori = anziani è scorretta, (quelli sono gli over per chi non lo sapesse). Campionato amatori, lo dice il nome stesso, significa spirito amatoriale, livello meno competitivo e quindi anche meno impegnativo. Per fare un paragone nello sci è come parlare del circuito FISI e del circuito CSI, non è una questione di età anagrafica. Gioco ormai da 5 anni negli amatori e nessuno di quelli che hanno giocato con me hanno scelto il campionato perché si gioca di sabato, anche perché, potete verificare i calendari, in funzione di come si formano i gironi può capitare di giocare l’intero campionato tutto al venerdì o lunedì. La scelta sta nel fatto che questo è un tipo di campionato più libero, meno impegnativo, e che permette (ad esempio a chi è universitario) di non abbandonare del tutto lo sport che ama di più. I problemi del Campionato carnico andrebbero forse ricercati altrove, come per esempio il  fatto che tante società con le potenzialità di farlo si sono completamente disinteressate del settore giovanile, o peggio ancora che hanno i ragazzi e non li fanno mai giocare perché mettere in panchina un ragazzino di 16 o 17 anni è più facile. Inoltre,  almeno personalmente, non riscontro questa grande richiesta popolare da parte delle società di spostare tutto al sabato. È già stato sottolineato, che l’anno scorso non c’è stata nessuna impennata di richieste di anticipi, anche perché (piccolo particolare) molte persone al sabato lavorano e chi ha il settore giovanile potrebbe avere il campo impegnato, per esempio.  Forse basterebbe organizzare il calendario nel periodo più caldo (si fa per dire, dopo l’ultima estate) tra metà luglio e metà agosto, dove, sagre paesane, ferie ecc. creano obiettivamente qualche problema di organico. Da non dimenticare che non tutte le squadre hanno un impianto dotato di illuminazione, e tanto per fare un esempio su tutti, Real – Cedarchis il sabato pomeriggio alle 4 il mese di settembre direi che stride sotto ogni punto di vista!!! Un altro problema, che forse può sembrare un “tirare l’acqua al proprio mulino” ma non lo è,  sta nel  fatto, già evidenziato da illustri colleghi, che lo spazio su  radio, giornali, tv.. verrebbe ridotto all’osso. Chissenefrega! disse qualcuno. Mah … mica tanto, direi io. Per la poca esperienza che ho a tutti piace vedere la propria squadra e il proprio campionato commentato in lungo e in largo, le pagelle del lunedì, l’intervista del martedì, le riprese tv che ormai raggiungono tutta la regione, per non parlare del sito carnico.it sempre aggiornato e vivacissimo. Senza sconfinare nella nostalgia o nella retorica il campionato carnico è nato la domenica e lì dovrebbe restare. Nella sua marginalità, è un campionato con un meccanismo collaudato e ben oliato: una radio che trasmette le radiocronache in diretta, due giornali che il lunedì (e non solo) offrono un ampio spazio e un numero di spettatori che può fare invidia a molte partite di Eccellenza regionale. Il campionato carnico, in Carnia, ha un’importante funzione di coesione sociale, che solo la domenica, com’ è facile intuire, riesce a trovare la sua massima espressione. Siamo sicuri che valga la pena tralasciare tutto questo? Perché avendo la domenica libera ci sarebbero più giocatori? Se uno ha una passione o un impegno non ne fa una questione di giorni, se lo fa vuol dire che il calcio interessa relativamente.  Per chiudere, mi permetto fare  un pronostico: ammesso, e non concesso, che ci si addentri in questo impervio esperimento, sono convinto che, anche gli accaniti sostenitori  del “sabato del villaggio”, giornata in cui concentreremmo tutto: carnico, giovanili,  amatori per poi vedere  le domeniche con i campi desolatamente vuoti, saranno i primi a chiedere di innescare la retromarcia, magari gridando al fatto che non è un campionato regolare visto che giocheranno tutti con gli orari più sfasati possibili. Considerazione, questa,  che dovrebbe bastare da sola a far riflettere chi ha ancora la possibilità, se non il dovere,  di non rovinare inutilmente una così splendida realtà.

31 Comments

  • Posted 4 Febbraio 2012 20:30 0Likes
    by Luca

    Bravo!!! Ottimo ottime riflessioni!!!!

  • Posted 4 Febbraio 2012 23:31 0Likes
    by Rockel Cjargnel

    Gran bell’articolo Diego!!! Non uccidiamo il carnico, salviamolo dall’estinzione..Che estate sarebbe senza il CARNICO?? Io non riesco a vivere senza una domenica o a sentire la radiocronaca o a vedere dal vivo una partita…Su facebook era apparso questo messaggio, tanto tempo fa: IL PIU’ GRANDE SPETTACOLO DOPO IL BIG BANG E’ IL CAMPIONATO CARNICO!!! e quello che ha scritto Diego rispecchia questa frase.

  • Posted 4 Febbraio 2012 23:42 0Likes
    by mario

    Quoto in pieno

  • Posted 5 Febbraio 2012 10:01 0Likes
    by cristy

    condivido in tutto sign diego di centa…ma si è dimenticato un particolare..i tifosi anziani che di sabato non amano uscire ..e quelli che ci sono sono realmente pochi..per quanto riguarda il calcio amatoriale li chiamano anziani hahahahahaha bella questa , io ho visto partite di amatori che i giovani si sognano, di tanta passione voglia di giocare..comunque il carnico è una passione e chi non sà condividerla con sacrifici della domenica preparazione a marzo, e da sabati , senza dilagnarsi di alcool..ALLORA SE NE STYIA A CASA…..perchè se dobbiamo dirla tutta a me piace vedere scritto il nome del mio compagno sui giornali..e leggere le pagelle” peccato che on line si leggono male”…le interviste di Damiani..e le opinioni dei cronisti..
    e essendo una moglie seguo volentieri la passione di mio marito…QUINDI LA DOMENICA è BELLA VEDERLA SUI CAMPI…FORZA CASTELLO

  • Posted 5 Febbraio 2012 11:38 0Likes
    by gabriele D.G

    Davvero un bel articolo … complimenti !!! W il carnico e di domenica !!!

  • Posted 5 Febbraio 2012 12:05 0Likes
    by moreno

    Ottime riflessioni, ma perchè non allarghiamo le partite del campionato carnico nei tre giorni, dal venerdì sera alla domenica, facendo così possono essere sfruttati di più i campi con l’illuminazione e sicuramente avremmo più pubblico sulle gradinate. Il problema dei giovani è molto complesso e sicuramente la colpa è delle società del carnico alle quali la federazione dovrebbe imporre di avere più giovani di diverse annate sul terreno di gioco, così facendo tanti di questi non andrebbero a giocare negli amatori e giocatori come Onorato, Vidoni ed altri vechietti, questi mi scusino la parola, invece di correre per il campo si porterebbero in tribuna a gustare un panino e una birra.

  • Posted 5 Febbraio 2012 14:16 0Likes
    by nicola

    io lavoro il sabato …. dunque

  • Posted 5 Febbraio 2012 17:39 0Likes
    by Daniele

    Perfettamente daccordo con te!!! il Carnico è bello di domenica!! è la nostra realtà sportiva che non va sconvolta ma solo sostenuta con passione e sacrifici!!! W il Carnico e TUTTE le persone che si impegnano per farlo funzionare!!!!

  • Posted 5 Febbraio 2012 19:54 0Likes
    by Claudio

    Concordo con la tesi di fondo di Diego Di Centa: giocare il Carnico di sabato può anche permettere a molti giocatori di godersi il weekend con la famiglia, ad esempio, o, per quelli più giovani, di divertirsi il sabato sera senza aver il pensiero di essere in forma il giorno dopo per la partita; ma, a conti fatti (o, come dice proprio Diego, “nella classica bilancia dei pro e contro”) porterebbe a numerosi problemi logistici (vedi appunto concomitanza con amatori, giovanili, etc…) e a spiacevoli situazioni “mediatiche” (l’impossibilità di godere di uno spazio adeguato sul giornale). Ergo, è opportuno continuare a giocare di domenica.

  • Posted 5 Febbraio 2012 20:08 0Likes
    by cristy

    scusami moreno la schiettezza..” hai detto una stupidagine” tra venerdi e domenica è come dire rivoluzionare il carnico..ma dai il carnico è nato per chi ha voglia di passione , sacrificio e desiderio di giocare per il propio paese…perchè voglio ricordare che quando un marito , fidanzato, padre va alla partita …anche la moglie rinuncia alle domeniche…. ma sono altrettanto convinta che queste mogli sono contente o rasegnate..ma comunque, il carnico è anni che si gioca la domenica e tale deve rimanere..domandiamoci invece perchè ora il carnico finisce alla fine di ottobre????molto lungo …
    forza castello

  • Posted 5 Febbraio 2012 21:36 0Likes
    by Alessandro Marcon

    ciao a tutti…non sono d’accordo con le riflessioni di Diego…Io metto tanta passione in questo sport e voglio giocare di sabato…la cosa che non mi piace è che sono sicuro che la scelta verrà fatta non calcolando il volere dei giocatori..qua ci sono giornalisti, dirigenti, presidenti che parlano e ai calciatori non è stato chiesto niente(Di ufficiale)…facciamo un referendum e tutti i tesserati possono votare…è molto difficile ma secondo me sarebbe più giusto…tutti i giocatori che ho incontrato in questi mesi,e sono tanti, mi hanno tutti detto che vogliono giocare di sabato…qua mi sa che sia come nella politica italiana, tutti odiano Berlusconi ma nessuno l’ha votato…(spero che capiate il senso)…poi il discorso dei giornali non regge perchè basta lasciare tutto come stà ora(giocare il sabato e avere sempre le pagelle il lunedì ecc…) premettendo che tutte le persone che ci lavorano dietro le stimo immensamente…Poi il discorso degli amatori:anche nel Post dell’altra volta ho sentito molto parlare degli amatori..qua stiamo parlando di Campionato Carnico non di Campionato Carnico Amatori e secondo me,dato che anche te hai detto che è un campionato meno impegnativo, sarebbe meglio dare la priorità al Campionato Carnico(senza nulla togliere ai giocatori e alle societa Amatoriali)..Saluto tutti…
    W IL CARNICO DI SABATO

  • Posted 6 Febbraio 2012 10:37 0Likes
    by Alessandro Agostinis

    Grande il nano!!!!!!! Straquoto tutto!!!! 😉
    Quanti giocatori hanno espresso giudizi in merito a questo argomento??? Pochissimi… Mentre chi frequenta un chiosco a fine partita (ossia praticamente quasi sempre e solo i giocatori, che alla fine fanno funzionare, sempre loro, anche questo “aspetto del carnico”…) sa che il 90% di noi giocherebbe sempre al sabato!
    Ma questo non certo per incentivare i giovani: quelli anche se il carnico fosse di lunedì mattina al posto della scuola non avrebbero voglia di allenarsi ed impegnarsi (salvo naturalmente le eccezioni)! Il carnico al sabato va fatto solo per quelli che ancora si impegnano e lo mantengono in vita!!!

  • Posted 6 Febbraio 2012 12:44 0Likes
    by Claudio

    @Alessandro Marcon

    In merito alla tua proposta di fare un referendum, ti dico che in realtà qualcosa di simile è già stato fatto; in una delle ultime riunioni tra le società del Carnico è stato chiesto di votare, per decidere se giocare di sabato o di domenica. Ebbene, c’erano alcune società a cui non andava bene di giocare di sabato.
    Perché ti dico questo? perché in base alle norme della FIGC la giornata nella quale devono essere disputati i campionati (dal Carnico fino alla seria A) è la DOMENICA (fatta eccezione ovviamente per eventuali anticipi o posticipi); ne consegue che, se si vuole modificare tale norma e quindi giocare di sabato, TUTTE, e dico TUTTE le società devono essere d’accordo: è sufficiente il voto contrario di un solo presidente per far sì che la proposta venga bocciata.
    Ecco perché quindi è molto, ma davvero molto difficile che alla fine si giochi di sabato: nelle prossime riunioni, tutti i presidenti del Carnico dovrebbero essere d’accordo.

  • Posted 6 Febbraio 2012 13:47 0Likes
    by Gianluca

    La democrazia è una gran cosa, ma non dimentichiamoci che nel referendum più famoso della storia del mondo la gente ha votato Barabba! E poi, se la decisione dovesse essere presa collegialmente, allora dovrebbero avere diritto di voto non solamente i tesserati, ma anche i tifosi o gli appassionati. Ma poi, lo sapete quanta gente viene su dalla bassa a vedersi le partite alla domenica? Qualcuno ha detto che verrebbero su anche se si giocasse di sabato… ma come si può esserne sicuri?
    Il carnico funziona così com’è, e a mio avviso non è il caso di provare esperimenti su un meccanismo così ben oliato. Al limite si potrebbero ipotizzare un paio di sabati di anticipi federali sull’intero movimento, così che il prossimo anno ci sia qualcosa in più di semplici supposizioni su cosa sia meglio. Però più in là di così non andrei.
    Gianluca

  • Posted 6 Febbraio 2012 15:28 0Likes
    by Dado

    Il Carnico secondo me è un isola felice del panorama calcistico, un campionato unico e originale che si svolge da Maggio a Ottobre. Ha una formula consolidata che dura con successo da sempre, giocando di domenica. Perchè quindi si dovrebbe cambiare? Non siamo in serie A dove per esigenze televisive ci sono anticipi e posticipi a qualsiasi ora, mi ripeto, siamo un isola felice, lasciamola rimanere tale.

  • Posted 6 Febbraio 2012 17:38 0Likes
    by Goi Daniele

    Non concordo neppure io sulle considerazioni di Diego.
    Credo che giocare di sabato possa apportare una ventata di novità ed al tempo stesso consenta di espletare a numerosi aspetti che personalmente reputo importanti.
    1- giocare al sabato consentirebbe sicuramente di avere più pubblico- chiosco aperto fino a tardi con maggiore introiti alle società.
    2 – Giorno completamente libero da dedicare alle morose-fidanzate-mogli o famiglia, in quanto se molti già lavorano il sabato figurarsi quanto possano queste ultime essere contente se anche la domenica non lo dedichiamo a loro…
    3 – Non vedo perchè solo in questo caso ci ricordiamo dei settori giovanili; non mi pare il caso di tirarlo in ballo, visto che pochi se ne ricordano l’esistenza…In ogni caso se i pulcini o gli esordienti giocassero di venerì sera non è un problema….ameglio ancora se poi giocassero il sabato magari alle 16:00 e la prima squadra alle 18:00 ;probabilmente molti seguirebbero anche questi come antipasto poi ai più grandi e magari i ragazzini seguirebbero le pertite dei grandi…
    4 – Va bene la tradizione, ma le esigenze oggi mi sembrano molto…molto cambiate.
    5- Mi pareva dal sondaggio che la priorità degli interventi privilegiava comunque il sabato….
    Quindi W il canico W il sabato.

  • Posted 6 Febbraio 2012 23:25 0Likes
    by Michele

    Premessa: io sono per il “partito” del “partido” al sabato.
    Non si vuole spostare tutto il campionato? Volete la soluzione alternativa?
    E’ semplice e mi meraviglio che nessuno ci abbia pensato prima.
    Si organizza una bella riunione di inizio anno federazione-società (tipo a dicembre/gennaio).
    Ogni società arriva ed esprime la propria disponibilità di giornata in cui disputare le proprie partite casalinghe (sabato o domenica).
    Si fa uscire un bel comunicato con le decisioni prese (la squadra X gioca sabato, Y sabato, W domenica, ecc…)
    In tal modo le cose si sanno con mesi di anticipo e le varie società possono organizzarsi.
    Non mi pare nè difficile nè impossibile e credo che gli scontenti sarebbero ben pochi

  • Posted 7 Febbraio 2012 08:27 0Likes
    by alessandro Tommasi

    considerato che per fortuna ci sono ancora 3 categorie nel carnico e che ogniuna è indipendente dall’altra valutare l’ipotesi di una sperimentazione al sabato per una sola categoria non sarebbe male!!!

  • Posted 7 Febbraio 2012 10:10 0Likes
    by Alessandro Marcon

    @Claudio

    ok ma il referendum è stato fatto dalle società, ai giocatori non è stato chiesto niente di ufficiale da parte della federazione…secondo me la scelta dovrebbe partire prima dai giocatori, poi società, poi federazione,poi giornalisti e infine i tifosi…sarò un pò duro nella gerarchia ma secondo me dovrebbe essere così…poi sono il primo a dire che se anche 2 giocatori importanti di una squadra lavorano tutti i sabati lasciamo tutto com’è, ma sinceramente i primi a dare un giudizio sulla cosa dovrebbero essere i giocatori..premettendo ancora una volta che grazie a tutti i giornalisti e i tifosi che seguono le partite di questo campionato,lo rendono speciale e bellissimo, di che se ne dica in giro,secondo me tutto gira intorno ai giocatori…adesso i giornalisti mi metteranno 3 in pagella tutti i lunedì :-(.. Ciao a Tutti W IL CARNICO DI SABATO

  • Posted 7 Febbraio 2012 14:54 0Likes
    by Velox 7

    Sabato o domenica? Sarebbe logico provare a giocare di sabato per un anno e poi alla fine del campionato trarre le conclusioni. Penso sia inutile parlare senza avere dei dati su cui basarsi.

  • Posted 8 Febbraio 2012 08:39 0Likes
    by Igor Cucchiaro

    I giocatori cambiano.. le squadre restano. E devono essere queste ultime a decidere assieme alla federazione.

  • Posted 9 Febbraio 2012 17:15 0Likes
    by marco

    x moreno…….sai quale e’ la differenza tra i vecchietti che hai citato e tanti altri compreso me e i tuoi giovani’?????????la voglia di continuare a fare sacrifici ,solo facendone tanti si va avanti e voi giovani al posto di ammirarci ci prendete in giri,chiediti come facciamo a starvi dietro a 40 anni INVECE,metti, un 20 a marcare onorato,vidoni, radina,di lena anche se non gioca piu’,schiratti ,piu,marsico manente ,zuliani,ecc ecc,,credimi questi signori non aspettano altro,siete costretti a giocare con amatori perche i tuoi citati giovani quello vogliono essere,fare poco allenamento magari anche niente,rispettare semplici e facili regole ,tipo arrivare in orario alle partite ecc,o forse xche la domenica vogliono andare al mare(, LOGICAMENTE E X FORTUNA NON TUTTI I GIOVANI SONO COSI)’sai qual e’ il vero ”problema”???non ci sono piu’ i giovani di una volta!!!! X NICOLA,post 7:IO LAVORO ANCHE LA DOMENICA…..DUNQUE”???X CRISTY…..UN CARO SALUTO,SE PUOI EVITA QUALCHE POLEMICUCCIA CON ALTRI LETTORI,NON VORREI CHE CI ”NUOCESSERO” CONTRO,!!!x MARCON post.19,alla fine dei conti noi giocatori non contiamo piu’ di tanto,perche il referendum non lo facciamo qui’??io sono x il sabato…..X DIEGO,MA XCHE A 26 ANNI NON PROVI A GIOCARE CON NOI NON ”AMATORI”???MANDI

  • Posted 10 Febbraio 2012 14:09 0Likes
    by nicola

    dunque caro marco sei super se lavori sia sabato che domenica e riesci a giocare ed esserci a tutte le partite della tua squadra di appartenenza……

  • Posted 10 Febbraio 2012 20:22 0Likes
    by marco

    nicola non si tratta di essere super,faccio autista corriere,e la domenica specialmente a maggio e guigno e settembre,tocca fare turismo,il sabato mi sarebbe piu’ facile anche chiedere ferie x poter venire a giocare,e sai quante volte l ho gia fatto,oppure arrivare da un lungo viaggio al mattino (luxemburgo)e rispondere presente alla partita del pomeriggio o ancora giocare alla domenica tra una corsa e altra,fatto anche quello,non mi sento super o eroe ma il mio lavoro non mi permette di essere sempre presente alle partite e questo mi fa stare male, amo da morire il calcio giocato,e forse in me e’ esagerato,xo ti posso assicurare che molti mie compagni fanno anche piu sacrifici di me per giocare ,tipo allenarsi fino le 9 di sera e poi lavorare nel turno di notte in fabbrica,capisci ora perche mi permetto anche di parlare dei giovani,si certo i tempi sono cambiati,devono studiare,vedere la morosa e altri mille impegni, tutte cose giuste, ma in molti di loro( che vogliono giocare a calcio seriamente)non vedo la voglia che ho io e tutti quelli che ho nominato,in molti giocano tanto per…senza impegno e questo in una squadra di 18 persone non e’ giusto e corretto, ho giocato da sempre nel campionato friulano e ti posso assicurare che se non ti alleni puoi essere un fenomeno ma non giochi,ora da un po di anni gioco nel carnico e mi piace davvero tanto ,pero al lavoro non si puo’ sempre dire di no ed e’ per questo motivo che mi piacerebbe giocare al sabato, a 43 anni ho pensato di smettere (moglie e figlie non vedono l ora)ma ancora non ci riesco,ho ancora voglia di mettermi in gioco,mi piacerebbe anche che un giovane mi mettese” fuori gioco” ma guadagnandoselo sul campo e non grazie a regole di furi quota,un saluto marco peirano

  • Posted 11 Febbraio 2012 20:46 0Likes
    by nicola

    quello che dici è giusto, io semplicemente vorrei giocare la domenica perchè il sabato ferie a parte lavoro sempre e avendo una grande passione per la mia squadra di calcio del paese se giocassimo appunto di sabato perderei la possibilità praticamente di partecipare al campionato.saluti da san pietro

  • Posted 12 Febbraio 2012 10:43 0Likes
    by Remo

    Non vedo alternative alle partite di domenica! tantissimi giocatori lavorano il sabato;nei primi mesi i giovani avranno la scusa della scuola il sabato;io sinceramente voglio riposare dopo una dura settimana ed essere riposato per il giorno della partita,non pensiamo che dopo una settimana di lavoro il sabato si sia in piena forma! Come ho letto in precedenza altri giocherebbero il sabato per potersi fermare dopo al chiosco e aggevolare i giovani a fare cosa? a bere?. e i tifosi? il sabato ci sarebbe sicuramente meno pubblico!
    Secondo me bisogna cercare di mantenere il carnico sempre con questo bel numero di squadre perchè in sei anni che gioco ho notato gia un cambiamento in negativo meno passione e voglia ,non vedo giovani in grado di mantenere un impegno neanche per una stagione e,tante squadre hanno tantissimi giocatori “anziani” che sinceramente sono gli unici che ci tengono ancora e per me spereo che giochino sempre!
    Saluti al capitano nicola 😉

  • Posted 12 Febbraio 2012 12:01 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Concordo con Remo al 100 %

  • Posted 13 Febbraio 2012 07:51 0Likes
    by Gipo

    Non posso che concordare con Remo.
    Il Carnico è una competizione che merita rispetto; la competizione, da sempre, è accompagnata da una dose di sacrificio almeno minima.
    Il cercare soluzioni per portare nel Carnico gente “da chiosco” o da “ore piccole in discoteca” disposta solo a giocare la partita, preferibilmente senza allenamenti settimanali e preferibilmente di sabato mi sembra una plateale volontà di ridimensionare in competitività tutto il movimento del Carnico.
    Gente disposta al sacrificio minimo per la competizione ce ne sarà sempre; piuttosto si diminuiscano il numero delle squadre.

  • Posted 13 Febbraio 2012 18:34 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Gipo, hai fatto centro! Poche ma sacrosante parole!

  • Posted 16 Febbraio 2012 17:09 0Likes
    by cristy

    concordo con Remo..in campo serietà e passione finita la partita si festeggia nel bene e nel male al chiosco…io sono per la domenica..e come ha detto Remo dopo una settimana di lavoro..voglio rilassarmi alla partita non inca….. di più..una sana competizione in campo e fuori negli spalti, ci stà benissimo..ma non confondiamola con sfogo per una settimana di lavoro pesante..quello non è tifo..w il carnico domenicale

  • Posted 4 Marzo 2012 09:21 0Likes
    by cristy

    per marco ..grazie dei saluti ..ma se devo tacere solo per paura di esprimere certe mie opinioni , perchè mi mi si rigirano contro..allora potrei pensare tante cose ..che il calcio è marcio , che in campo ci si difende a suon di parole che fuori al chisco si beva veleno..ma siccome non la penso cosi…la mia opinione è come quella tua e di chiunque….per quanto riguarda la passione ti fà onore tutti questi tuoi sacrifici…ma ricorda bene..il calcio non è per sempre la famiglia si…trascuri lei perdi tutto” e sappi io seguo mio marito mooooooooolto volentieri .adoro il calcio e tutto ciò che gli fà da cornice..ma la famiglia è la famiglia….per quanto riguarda il fuori quota..bè è una delle regole più assurde loro come tutti i vecchietti e i giocatori in generale..si devono sudare il posto tra gli 11…Altra cosa che ritengo importante c’è chi dice che giocando di sabato poi si può allungare la serata in compagnia..” si a bere ” il carnico è nato di domenica e tale deve rimanere..si sacrifica la moglie la fidanzata i giocatori i dirigenti andando la domenica in campo ” sono scelte” lo farà anche chi vuole festeggiare il sabato sera..ma la domenica deve dico deve essere impeccabile in campo….quando hai deciso di fare la stagione del carnico sapevi perfettamente che il carnico era di domenica ora non ha scusanti ..altrimenti non firmi…se tutto ciò lo ritinei provocatorio aimè avrò un nemico in più ..ma non posso essere amata da tutti hahahahahahahahah

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni