I FATTI DELLA GIORNATA

Radina lancia la Folgore al secondo posto

E’ arrivato anche per me il momento delle ferie. Il nostro incontro settimanale diventa da questa giornata uno spazio tutto dedicato a chi segue il Carnico e legge questo sito. Lascio quindi a voi per le prossime due giornate (il turno infrasettimanale e domenica 26 agosto) il compito di farvi … i fatti del campionato. Vi  do qualche indicazione: in Prima, la lotta al vertice rischia di allargarsi. Oltre a Cavazzo e Cedarchis, infatti, potrebbero rientarre nel giro Ovarese e Real (che avrà i tre punti a tavolino poichè il Sappada è riamsto sia pur per pochi minuti in campo senza uno juniores). In coda, tutto più o meno come prima. In Seconda, Velox, Arta e Moggese steccano e quindi giornata favorevole a Folgore e Paluzza, mentre può inserirsi clamorosamente l’Audax. Lotta retrocessione: bene l’Edera e il San Pietro, così e così il Val Resia, male Amaro e Timaucleulis. In Terza,  importanti le sfide in Curiedi (prima contro seconda) e di Tarvisio (terza contro quarta). Buon lavoro ed arrivederci a settembre!

 

19 Comments

  • Posted 19 Agosto 2012 08:25 0Likes
    by Roberto

    Da “assolvere” il mister dal Sappada, Ugo Da Rin per la defaince sulla sostituzione del fuori quota.
    Molte volte in questi casi le responsabilità decadono sull’allenatore ma, a mio modesto giudizio, vanno ricercate nelle persone indicate quali “accompagnatori ufficiali” che si siedono in panchina assieme allo stesso mister e la domanda sorge spontanea, con quali compiti?
    Seguendo il “Carnico” da alcuni anni vedo poche persone che come Diego Mattia, accompagnatore ufficiale del Real I.C., siedono in panchina con “carta & penna” ed annotano tutto quello che formalmente accade sul terreno di gioco siano esse sostituzioni, provvedimenti disciplinari e tempi di recupero. Ciò e’ quanto minimamente si richiede ad un “accompagnatore ufficiale” svolga al fine di confrontare, al termine della gara stessa, i dati raccolti con quelli che il direttore di gara trascrive sul referto consegnato alle società.
    Complimenti al Sappada per l’ottima gara che ha condotto sabato scorso contro il Real I.C., forse con un po’ di fortuna in più avrebbe meritato la vittoria ma, come spesso accade la “palla e’ rotonda” e la sorte “cieca”.

  • Posted 19 Agosto 2012 11:28 0Likes
    by cristy

    Io invece assolvo il mister DE IL CASTELLO..la sfortuna insiste a darci adosso, e mettere in porta un’attaccante è veramente il colmo…eppure ieri a Stalis ieri contro il trasaghis abbiamo avuto un portiere attaccante..con vari pezzi rotti come Nadalin schiratti , e certi vacanzieri non sono rientrati ancora in base…Ma il 2 a 2 col trasaghis va bene ….almeno per me …tifosa
    Io invece rimetto in discussione , ” e qui mi piacerebbe che qualcuno che sa mi dia una risposta ..per capire il perchè??” non si è mai pensato “come diceva il Vice del castello max” perchè nel carnico non si possa a metà campionato aggiungere aktri giocatori in squadra…” e non lo dico perchè siamo in bassa classifica , ma perchè lo volgio CHIEDERE ..MANDI

  • Posted 19 Agosto 2012 11:56 0Likes
    by Renzo Piller

    Pienamente d’accordo con Cristy per un mercato a metà campionato……..

  • Posted 19 Agosto 2012 13:23 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Vorrei dire una cosa …. uno ” juniores, per far strada deve comunque uscire dal campionato carnico. Capisco l’obbligo per chi fa eccellenza o promozione …. ma qui, dove il campionato Juniores ha buon livello che senso ha????

  • Posted 20 Agosto 2012 11:58 0Likes
    by moreno

    scusate,
    ma non vi sembra di aver dimenticato due squadre assieme a quelli indicate che possono ancora lottare per il titolo o sono meno importanti di quelle indicate (Illegiana e Pontebbana)?

  • Posted 20 Agosto 2012 12:40 0Likes
    by sandro monai

    considerato che il carnico e’ considerato “terza categoria” necessariamente uno juniores per fare strada deve uscire … che il livello degli juniores sia buono e’ opinabile , la risposta si puo’ trovare parzialmente nella verifica della qualita’ dei “fuori quota” che popolano il campionato carnico .

  • Posted 20 Agosto 2012 13:11 0Likes
    by Bruno Tavosanis

    Per Moreno: come si legge nella prima parte, il “feriaolo” Massimo ha scritto l’articolo prima che si giocassero le partite della domenica. E’ chiaro che un successo del Cavazzo avrebbe eliminato dal gioco la Pontebbana e, presumibilmente, Illegiana e Real. Ora invece c’è una splendida lotta con sei squadre in sei punti. E se la tua Illegiana mercoledì vince a Cavazzo…

  • Posted 20 Agosto 2012 13:16 0Likes
    by Rockel Cjargnel

    Ma quando viene aggiornata la classifica dato che secondo quanto è stato riferito dal grande Max il Real avrà tre punti a tavolino?? E quindi il Real x mercoledì sera giocherà con 33 o 32 punti in cascina???

  • Posted 20 Agosto 2012 13:25 0Likes
    by Bruno Tavosanis

    Beh, bisogna aspettare il comunicato del giudice sportivo prima di aggiornare la classifica. E comunque il Real salirà a 32, non a 33. Non è che se avrà la vittoria a tavolino gli daranno altri 3 punti oltre a quello conquistato sul campo con il pari 🙂

  • Posted 20 Agosto 2012 21:25 0Likes
    by Marco Del Bianco

    E brava la mia Pontebbana!!!!!!!!!!!!!! Non siamo mai riusciti a giocare con la squadra completa, infortuni (che sfiga sto anno..) assenze per lavoro o ferie con una rosa ridotta all’osso ma siamo lì vicino… Peccato per certe partite pareggiate incredibilmente.. Forza ragazzi sempre e comunque.

  • Posted 20 Agosto 2012 23:04 0Likes
    by Stefano Molin

    Premesso che ho visto soltanto Comeglians – Amaro e sentito competenti ( di Michele Stua) commenti a Edera – Rapid, azzardo una riflessione.
    Il Comeglians non era certo in formazione tipo, anche se qualcuno mancava certamente anche all’Amaro, ma il Comeglians ha schierato una formazione giovane che si è ulteriormente ringiovanita dopo pochi minuti, quando De Conti (‘76) ha dovuto lasciare il posto a Federico Taroni (’92). L’Amaro ha invece messo in campo i “senatori” tenendo in panchina una ½ dozzina di giovani (dei quali non conosco il valore, però…). Il risultato, in una giornata torrida come quella di sabato, è stato che i padroni di casa hanno imposto alla gara, specialmente nelle ripartenze, un ritmo che gli Ospiti non potevano reggere e, se ci fosse stata un po’ più di calma nel giocare certi palloni, dopo un’ora di gioco il risultato a favore dei ragazzi di Gonano sarebbe stato probabilmente più rotondo. Invece, e secondo me non a caso, la partita è stata riaperta dall’errore del meno giovane dei Biancorossi (39), che ha procurato il rigore del 2-1 meritandosi anche il 2° “giallo” e lasciando i suoi compagni a soffrire in 10 per mezz’ora! Ancora più eclatante, in base a quanto riferitomi, ciò che è accaduto a Enemonzo, dove l’esperto Rapid ha dominato la prima frazione di gara, per “sciogliersi” poi nella ripresa sotto il sole del Goi e la vivacità dei giovani dell’Edera.
    La riflessione è questa: ha senso che certi “scienziati” del regolamento inventino norme spesso controproducenti e/o diseducative, come quella dei fuoriquota, quando è la Natura stessa che ci spiega, anche impietosamente, qual è l’età per giocare a calcio in certe categorie, o quale consiglierebbe campionati più “tranquilli” oppure altri sport!?
    Probabilmente questo mio intervento scatenerà una serie di “cordiali insulti” ( e questi li accetto) e un’altrettanto cospicua quantità di giustificazioni e “distinguo”… E in questo caso, con la Natura a testimone, mi metto a ridere!

  • Posted 21 Agosto 2012 11:06 0Likes
    by raffaello

    Moreno, ma tu non eri quello che puntavi ai Juniores e criticavi i vecchi? Pensa che l’illegiana si trova lì con la squadra (penso) più “vecchia” del campionato……… quindi tifa Cavazzo…. 🙂

  • Posted 21 Agosto 2012 11:38 0Likes
    by cristy

    raffaello..quindi tu sei un vincente essendo un vecchio???…

  • Posted 21 Agosto 2012 12:25 0Likes
    by Loris Missana

    Io ho visto la disputa Edera-Rapid, e mi associo completamente a quanto asserito da Stefano al post n° 11…

  • Posted 22 Agosto 2012 00:47 0Likes
    by Gian Luca Pittino

    Io invece ho avuto la fortuna sfortuna di vedermi la partita Fusca – Ardita, più che fortuna direi sfortuna… visto che è stata una cosa indecente! una partita completamente rovinata dal protagonismo dell’arbitro (molto famoso e conosciuto per queste cose). Ha iniziato ad ammonire giocatori già dai primi minuti… in media uno per fallo… ha consentito un’agonismo troppo elevato… tanto che Angelo Romanin è finito in ospedale… ginocchio rotto? mentre un Romanin se non erro ha avuto problemi a una caviglia tanto che hanno dovuto portarlo a braccetto negli spogliatoi… non stiamo a parlare del secondo rigore concesso al fusca… un tuffo olimpico degno dell’oro delle ultime olimpiadi (e l’arbitro era a due metri dal presunto contatto…) e in più per i canarini c’è stata pure la beffa in quest’azione… il giocatore che ha commesso il presunto fallo si è beccato il secondo giallo e quindi eè finito anzitempo negli spogliatoi… La partita già nervosa di conto suo non ha fatto altro che peggiorare… con un nervosismo ai limite del possibile… tanto che è stato espulso un’altro giocatore dlalla panchina e da cosa ho letto io a fine partita è stato espulso pure il portiere Cicutti per proteste eccessive… Ma io mi chiedo… cos’è che hanno in testa questi arbitri? Solo manie di protagonismo o sono permalosi al cento%??? Sono veramente felice di non giocare più… ne ho viste di ogni colore sui campi dalle giacchette nere… e di non rovinarmi le domeniche per questi arbitraggi indecenti… Un consiglio a questi arbitri… Se proprio dovete sfogarvi per i vostri problemi sfogatevi in un modo migliore e salutare… e non sui campi di gioco… Grazie… Spero proprio di non vedere più queste cose indecenti… E un in bocca al lupo al Fusca e all’Ardita… proprio due belle squadre.

  • Posted 22 Agosto 2012 02:28 0Likes
    by raffaello

    Cristy, non sono io che devo risponderti….. chiedilo alla natura che ne è testimone 🙂

  • Posted 22 Agosto 2012 10:35 0Likes
    by Lucas

    Credo che i numeri parlino..
    quante squadre nel carnico? 40 per circa 700 persone.
    quante nel settore giovanile? 10? 11? per circa 180 ragazzi sono circa 4 giovani a squadra.
    Volendo essere realisti, di quei 4-5 ragazzi che la media assegna ad ogni squadra, quanti realmente sono nelle condizioni (condizioni= caratteristiche individuali, motivazione, applicazione, altri sport o interessi etc..) per raggiungere la continuità e crescita nel tempo per una società? A mio parere non molti, se nel totale ne rimangono 2 (è il 50%), complimenti.
    Mediamente ci vorrebbero 9-10 anni per il turnover per squadra se ogni anno ne entrano due. Chi ci crede?
    Non è colpa di nessuno, questo sport va’ così, sta invecchiando nonstante tutti gli sofrzi di federazione, società, allenatori volonterosi e volontari. Poco ricambio per troppe squadre, pertanto molti over 35-40 in campo (impensabile fino ad una quindicina di anni fa).
    Attenzione, non è un esclusiva del carnico se si pensa che in lega pro la Federazione dà un rimbrso di 8.000 euro a partita per ogni fuoriquota in campo… siamo in area di emergenza con il resporatore.
    Tutto questo nel rispetto di società che fanno salti mortali per mantenere i settori giovanili, di quelle che fanno giocare i giovani anche se non li creano, degli over 35-40 che stoicamente continuano a dare un esempio di impegno e serietà (che fa tanto bene a chi sta maturando).
    Eccezioni ce ne sono, certo, ma guardando il quadro e non solo la cornice…
    Soluzioni? anche, ma solo dopo aver definito l’obbiettivo principale: funzione sociale? qualità? quantità? Economico? Tutto assieme non è possibile..
    Mandi

  • Posted 22 Agosto 2012 12:12 0Likes
    by cristy

    raffaello alla nostra età si dovrebbe stare a guardare le partite..e non stare in campo , sfidando un giovane., e molto vanitosamente..posso dire che i vecchietti fanno la loro signora ..FIGURA..
    la vacchia scuola..tiene pari passo con quella giovane..l’unica differenza che ci mette in leggera dificolta è un leggero calo , fisico….ma vedo vecchietti che corrono 80 minuti senza tanti problemi..e molti giovani che giocano all’ombra….quindi il carnico si stà perdendo, ma non con la vecchia guardia

  • Posted 22 Agosto 2012 16:55 0Likes
    by Filippo

    Anche io come gianluca ho visto la partita fra Ardita e Fusca, anzi per meglio dire ho potuto vedere solo il primo tempo. E’ stata una partita pessima a causa dell’arbitro che non è riuscito a domarla aumentando, altresì, il nervosismo che una partita del genere ha già di suo… In curiedi si scontravano due delle pretendenti al salto di categoria, che lottano anche per il primato in campionato, forse i due team col migliore organico a disposizione e sarebbe stato un match spettacolare. Invece la tecnica e le “belle giocate” sono state sostituite da nervosismo e conseguentemente da un sacco di falli, tutto questo per il fatto che il direttore di gara, forse, non era all’altezza di una partita così delicata. Io il secondo rigore non l’ho visto, però posso dire che il secondo goal del fusca era nettamente in fuorigioco, non parlo di centimetri ma forse di metri…. Rimane il rammarico per tutti gli spettatori ma sopratutto per chi, come me, è sia giocatore che tifoso dell’Ardita. Comunque faccio i miei complimenti al Fusca per il campionato e per la capacità di ribaltare repentinamente una partita che stavano perdendo.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni