DIAMO I NUMERI

Gonano vola nel match di Coppa (foto A. Cella)
Gonano vola nel match di Coppa (foto A. Cella)

Simone Fornasiere presenta i numeri della 16.a giornata, aggiungendo anche risultato e marcatori della gara d’andata

BORDANO – VELOX (4 – 1 Nimis, Nimis, Tiepolo, Maion, Tiepolo)
Velox che ha vinto solo due volte a Bordano, ma l’ha fatto in entrambi i casi in bella maniera con punteggio largo; nella Prima categoria del 1992 difatti successo per 1 a 5 della squadra di Paularo che si è ripetuta, nello stesso girone, nel 1995 vincendo per 1 a 4. Ricco di reti anche l’ultimo confronto, quello giocato nella Prima categoria del 2011, e terminato in parità 4 a 4.
13 i precedenti: Vittorie Bordano: 7
Pareggi: 4
Vittorie Velox: 2

ILLEGIANA – PALUZZA (1 – 3 Petris, Ivancea, Luca Zammarchi, Morris Iob)
Illegiana che in tre casi ha battuto il Paluzza con risultato dal largo scarto: nel girone “B” di Promozione del 1979 per 7 a 0, nella Prima categoria del 1993 per 6 a 0 e con lo stesso risultato in quello che è l’ultimo precedente del 2007 sempre per la Prima categoria. Paluzza che, però, è riuscito nell’impresa di imporre l’unica sconfitta casalinga della stagione a quell’Illegiana che poi diventò campione carnica nel 2000: 1 a 2 il finale in favore degli ospiti.

16 i precedenti: Vittorie Illegiana: 8
Pareggi: 3
Vittorie Paluzza: 5

MOGGESE – CAVAZZO (0 – 2 doppietta Manuel Mazzolini)
Il Cavazzo fu l’unica squadra a vincere a Moggio Udinese, 1 a 2, nel Girone “B” del 1962, anno in cui la Moggese si laureò poi campione carnica dopo aver vinto gli spareggi che allora si giocavano con semifinali e finali incrociate tra le prime due classificate dei due gironi: sconfisse nel doppio confronto di semifinale il Paluzza e nella doppia finale la Gemonese. Tre anni dopo, invece, fu scontro al vertice per il Girone “A” (che quell’anno qualificava alla finale solo la prima classificata dei due gironi) con la gara chiusa sullo 0 a 0 che bastò al Cavazzo per chiudere un punto davanti alla Moggese e laurearsi poi campione dopo aver battuto il Timau nella doppia finale.

22 i precedenti: Vittorie Moggese: 7
Pareggi: 6
Vittorie Cavazzo: 9

OVARESE – MOBILIERI (1 – 1 Chiapolino, Nodale)
E’ la gara più giocata dati i suoi 31 precedenti; pareggio che ad Ovaro non esce dalla quindicesima giornata della Seconda categoria del 2004, nell’unico precedente non giocato nella massima categoria, terminato sul risultato di 2 a 2. Lo scorso anno vinse l’Ovarese 2 a 1, nel primo dei due turni infrasettimanali, grazie alle reti di Gloder e Madrau che ribaltarono l’iniziale vantaggio firmato da Michele Straulino.

31 i precedenti: Vittorie Ovarese: 11
Pareggi: 8
Vittorie Mobilieri: 12

PONTEBBANA – REAL I.C. (3 – 5 aut Mori, Cappellaro, aut Malmassari, Andrea Morassi, Buzzi, Urban, Matiz, Urban)
Nella Prima categoria del 2009 la Pontebbana battendo 1 a 0 il Real, grazie alla rete di Marcon, alla penultima giornata di campionato, rischiò di compromettere la rincorsa al titolo degli ospiti che poi comunque arrivò dopo lo spareggio vinto ai rigori contro il Campagnola. L’anno successivo, invece, fu vittoria esterna del Real I.C. , 0 a 3, in quello che a fine stagione si rivelò lo scontro tra le prime due della classe visto che il Real bissò il titolo dell’anno precedente e la Pontebbana si piazzò al secondo posto.

9 i precedenti: Vittorie Pontebbana: 3
Pareggi: 2
Vittorie Real I.C. : 4

TRASAGHIS – CAMPAGNOLA (2 – 1 Zilli, Martina, Iacuzzi)
Fu il Campagnola, nella Seconda categoria del 1988, l’unica squadra capace di ottenere i tre punti al “Costantini”, 1 a 2, in casa di quel Trasaghis che chiuse il campionato appaiato in testa all’Amaro con cui vinse lo spareggio per decretare la vincente del girone per 2 a 0. Della Terza categoria girone “B” del 1996 la vittoria esterna più rotonda quando il Campagnola passò con il rotondo 0 a 4.

15 i precedenti: Vittorie Trasaghis: 6
Pareggi: 4
Vittorie Campagnola: 5

VILLA – CEDARCHIS (1 – 1 Di Lenarda, Granzotti su rigore)
Nella Prima categoria del 2005 il Cedarchis, che poi si laureò campione carnico, patì una delle due sconfitte di tutto il campionato proprio a Villa dove fu sconfitto per 1 a 0. Analogo risultato nella Prima categoria del 2009 quando sulla panchina del Cedarchis sedeva l’attuale mister degli orange Fausto Barburini. Fu una sconfitta decisiva, patita a quattro giornate dalla fine e firmata da Agostinis, dato che il Cedarchis chiuse al primo posto appaiato a Real I.C. e Campagnola ma fu estromesso dallo spareggio per la classifica avulsa.

15 i precedenti: Vittorie Villa: 5
Pareggi: 5
Vittorie Cedarchis: 5

ANCORA – IL CASTELLO (0 – 0)
Pochi i precedenti tra l’Ancora e Il Castello con i gemonesi che non sono mai riusciti ad ottenere la vittoria in quel di Prato Carnico. Poco meglio ha fatto l’Ancora che ha vinto una sola volta, al primo precedente assoluto: era la Seconda categoria del 1991 e i marinai ebbero la meglio battendo i rosa-nero per 2 a 1 in una stagione, al cui termine, furono promossi nella massima categoria.

4 i precedenti: Vittorie Ancora: 1
Pareggi: 3
Vittorie Il Castello: 0

ARDITA – RAPID (2 – 1 Durigon e doppietta di Raffaele Carrera)
Otto le vittorie consecutive per l’Ardita, tutte valide per il girone “A” di Terza categoria ad eccetto della prima giocata per la Promozione girone “A”, ottenute tra il 1979 e il 2001. Su tutte, in questo ciclo, quelle ottenute nel 1986 e nel 1987: 8 a 2 nel primo caso, 7 a 0 nel secondo. Sfida questa che manca ora dalla Terza categoria del 2006 quando, a Forni Avoltri, terminò in parità 2 a 2.

17 i precedenti: Vittorie Ardita: 12
Pareggi: 3
Vittorie Rapid: 2

ARTA TERME – FOLGORE (0 – 2 aut Di Monte, Adami)
Nella Seconda categoria del 1985 la Folgore vinse ad Arta Terme per 1 a 2 per un risultato che costò molto all’Arta che chiuse il campionato al quarto posto, primo non utile per la promozione, un punto sotto al Mercato, mentre la Folgore con quella vittoria non evitò comunque la retrocessione. Quattro anni dopo, ancora per la Seconda categoria, l’Arta inflisse l’unica sconfitta esterna, 1 a 0, a quella Folgore che vinse il girone ottenendo così il passaggio in Prima categoria.

10 i precedenti: Vittorie Arta Terme: 4
Pareggi: 2
Vittorie Folgore: 4

AUDAX – SAN PIETRO (5 – 2 Sala, Colmano, Davide Casanova, Magistri, Davide Casanova, Sala (R), Polo)
Un solo pareggio tra l’ Audax e il San Pietro, arrivato nella Seconda categoria del 2011 con l’incontro che si è chiuso, sul “neutro” di Forni di Sopra, 1 a 1 grazie alle reti di Andrea Buzzo e di Marco Fachin. Lo scorso anno larga vittoria dei fornesi che hanno battuto la squadra comeliana per 5 a 0 con le reti di Coradazzi, De Monte, Nassivera, Sala su rigore e Abate.

7 i precedenti: Vittorie Audax: 4
Pareggi: 1
Vittorie San Pietro: 2

SAPPADA – FUS.CA (0 – 2 Pashkja e Andrea Candoni)
Fus.ca che non ottiene la vittoria in Cadore dalla Terza categoria girone “A” del 1995 quando vinse per 2 a 3 ottenendo, a fine campionato, la promozione in Seconda categoria al termine di un doppio spareggio battendo prima il Rigolato, con cui aveva chiuso appaiato al secondo posto, per 3 a 1, e con il Campagnola poi, 2 a 1, che aveva chiuso al secondo posto del girone “B”. L’anno precedente ancora meglio, a Sappada, aveva fatto il Fus.ca dato che aveva ottenuto i due punti con il rotondo 0 a 5.

16 i precedenti: Vittorie Sappada: 8
Pareggi: 4
Vittorie Fus.ca: 4

VAL RESIA – AMARO (1 – 1 Bortolotti, Cuberli)
Amaro che non vince in quel di Resia dalla Terza categoria girone “B” (l’ultima stagione con due gironi di Terza) quando vinse per 2 a 3 con le reti di Faleschini e Valente per i padroni di casa e di Monai e doppio Matteo Tolazzi per l’Amaro. Nella medesima categoria del 1985 non bastò invece al Val Resia battere 2 a 1 quell’Amaro che chiuse il girone al primo posto ottenendo la promozione in Seconda categoria, mentre il Val Resia chiuse al secondo posto alla pari del Chiusaforte con cui perse lo spareggio per 3 a 4 ai calci di rigore dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sullo 0 a 0.

21 i precedenti: Vittorie Val Resia: 7
Pareggi: 4
Vittorie Amaro: 10

EDERA – VAL DEL LAGO (1 – 1 Ivano Picco, Zanier)
Pochi i precedenti tra Edera e Val del Lago e primo confronto assoluto in Terza categoria. In perfetta parità il bilancio tra queste due squadre con la Val del Lago che ha vinto nei primi due confronti, validi per la Prima categoria, 0 a 3 nel 1996 e 1 a 2 nel 1997 e l’Edera che ha vinto gli ultimi due, giocati per la Seconda categoria, 2 a 1 nel 2006 e 5 a 2 nel 2007.

4 i precedenti: Vittorie Edera: 2
Pareggi: 0
Vittorie Val del Lago: 2

LAUCO – RIGOLATO (4 – 4 Florit, Florit, Michael Vergazzini, Lepre, Michael Vergazzini, Fachin, Bearzi, Nicholas Vergazzini)
Rigolato che ha vinto gli ultimi quattro scontri diretti giocati in casa del Lauco, mentre ai padroni di casa la vittoria manca dalla Seconda categoria del 2004 quando vinse per 2 a 0; al termine di quel campionato, comunque, ambedue le compagini furono promosse in Prima categoria. Pareggio che, invece, manca dalla Terza categoria girone “A” del 1995 quando si chiuse sul 2 a 2.

16 i precedenti: Vittorie Lauco: 8
Pareggi: 3
Vittorie Rigolato: 5

MALBORGHETTO – TARVISIO (0 – 1 Marcocigh)
L’ultimo pareggio nel derby della Val Canale risale alla Terza categoria girone “B” del 1995 quando le due squadre chiusero sullo 0 a 0 in quello che fu l’unico pareggio casalingo di quella stagione per il Malborghetto. Lo scorso campionato fu vittoria per i padroni di casa che sconfissero il Tarvisio per 2 a 1 con le reti di Grilz e di Faleschini che ribaltarono il vantaggio ospite siglato da Degli Uomini.

24 i precedenti: Vittorie Malborghetto: 13
Pareggi: 4
Vittorie Tarvisio: 7

STELLA AZZURRA – RAVASCLETTO (1 – 1 Cemin, Di Bernardo)
Al primo precedente assoluto, nell’Eccellenza del 1975, l’unico pareggio con l’incontro che si chiuse sul risultato di 1 a 1 in quello che fu l’unico pareggio esterno del Ravascletto che terminò la stagione all’ultimo posto in classifica. Nel successivo confronto, datato 1998 e giocato per la Seconda categoria, la vittoria più larga del Ravascletto che espugnò il “Goi” per 0 a 4.

7 i precedenti: Vittorie Stella Azzurra: 4
Pareggi: 1
Vittorie Ravascletto: 2

TIMAUCLEULIS – LA DELIZIA (1 -4 Salzano, tripletta Londero e Spangaro)
Due i confronti anche nella massima categoria del campionato carnico tra il Timaucleulis e La Delizia: nell’Eccellenza del 1973 fu vittoria dei padroni di casa per 2 a 1 in quella che fu la sfida tra le cenerentole del raggruppamento che chiusero all’ultimo posto con 9 punti fatti; l’altra sfida, della Prima categoria, del 2004 vide ancora la vittoria del Timaucleulis questa volta con l’ 1 a 0 finale.

17 i precedenti: Vittorie Timaucleulis: 5
Pareggi: 8
Vittorie La Delizia: 4

VERZEGNIS – COMEGLIANS (3 – 2 Zanier, Fior, Polonia, Screm, D’Orlando)
Pochi i precedenti tra il Verzegnis e il Comeglians con il bilancio in favore dei verdi del lago che solo in due occasioni non hanno ottenuto la vittoria: nella Terza categoria girone “A” del 2003 quando la gara si chiuse sullo 0 a 0 e l’anno successivo, nello stesso girone, quando il Comeglians ottenne i tre punti grazie allo 0 a 3 finale.

5 i precedenti: Vittorie Verzegnis: 3
Pareggi: 1
Vittorie Comeglians: 1

2 Comments

  • Posted 1 Agosto 2013 16:06 0Likes
    by Luca M

    Alberto e Simone, chi con la palla chi con la macchina fotografica, comunque due numeri 1.

  • Posted 1 Agosto 2013 18:59 0Likes
    by dario cicutti

    Mi associo con Luca, foto ecezzionale, bravo al fotografo per la tempestività di esecuzione, e bellissimo il gesto atlettico di Simonequesto è il carnico, e non tutte le stupidate che vengono dette in ogni dove, non è polemica solo osservazione.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni