I FATTI DELLA GIORNATA

Duello Iob - Zammarchi in Cedarchis - Verzegnis (foto A. Cella)
Duello Iob – Zammarchi in Cedarchis – Verzegnis (foto A. Cella)

PRIMA CATEGORIA

Vincono tutte le prime quattro e lo fanno in maniera differente: Il Real ci mette quasi un’ora per venire a capo di un Paluzza che non ha regalato niente e ha provato a battersi sino alla fine, finendo piegato solo per un grandissimo gol di Nicholas Cimenti. Il Cavazzo, invece, esagera, rifilando ben 8 reti ad una malcapitata Folgore. I segnali di ripresa intravisti negli ultimi tempi hanno trovato conferma ed ora i viola possono davvero far paura. Il Villa, invece, passa in casa del Castello grazie ad un rigore del solito Iob: sono proprio questi successi sofferti a dare la misura di quanta voglia abbia la squadra arancione di giocarsela fino in fondo. Rotondo il successo dell’Ovarese che strapazza i Mobilieri e accresce i rimpianti per una prima parte di stagione in tono minore. Da notare la caduta verticale dei Mobilieri che non vincono dal 19 giugno e nelle ultime sette partite hanno rimediato solo due pareggi e cinque sconfitte (alle quali va aggiunta la semifinale di ritorno persa col Cedarchis,  indolore per il passaggio in finale ottenuto comunque). In zona salvezza il colpaccio lo ha fatto il Verzegnis che vincendo in casa del Cedarchis ha raggiunto metà classifica e nel contempo ha inguaiato i Mobilieri: primo tempo perfetto dei biancoverdi, ben disposti in campo e micidiali nelle ripartenze. Il “Ceda” ha avuto una buona dose di sfortuna ma ha giocato più col cuore che con la testa anche perché in questo momento non può fare di più. Successi importantissimi anche per Fusca e Val del Lago: gli arancioni dopo l’eliminazione dalla Coppa hanno infilato tre vittorie. Un caso? La Val del Lago invece supera l’Arta nello scontro diretto, con i rossoblu comunque autori di una buona prova.

SECONDA CATEGORIA

La conferma di quanto possano essere atipici i turni infrasettimanali giocati in notturna (con risultati sorprendenti e goleade non pronosticabili) per di più nel mese di agosto (mese da sempre decisivo nel Carnico) arriva dalla cadetteria, dove delle prime tre non ha vinto nessuna: l’Audax perde in casa una partita di corse e rincorse con la Velox, ma le immediate inseguitrici non ne approfittano. Il San Pietro rimedia un punto nel match interno con il Bordano, giocando una partita piuttosto scialba. Il Tarvisio dal canto suo solo al 93’ agguanta la Pontebbana, vivendo sulla propria pelle le insidie dei derby. Vsito che il Trasaghis riposava, si rifà sotto la Nuova Osoppo che prevale di misura sull’Edera, ora davvero quasi fuori dalla lotta promozione. In chiave salvezza preziose le vittorie del Val Resia su La Delizia, mentre l’Amaro infligge un colpo durissimo all’Ardita superandola sul neutro di Ravascletto. In totale ci sono state 34 reti, vale a dire una media di 5,6 gol a partita: un’enormità!

TERZA CATEGORIA

Le prime tre vincono tutte e quelle dietro non mollano: campionato bello, equilibrato e molto incerto, in Terza. Il Cercivento passa a Moggio senza problemi particolari e mantiene la vetta, rispondendo alla vittoria del Ravascletto in casa della Viola. Qualche brivido in più per la compagine di Caludio Bellina che comunque, alla fine porta a casa la vittoria.  Ancora senza problemi col Rigolato, così come l’Ampezzo col Comeglians e l’Illegiana nell’anticipo col Timaucleulis, piegato da due rigori e costretto in 9 per quasi tutto il secondo tempo. Nell’altro anticipo, impattano Lauco e Stella Azzurra.

6 Comments

  • Posted 4 Agosto 2016 11:24 0Likes
    by giacomino dario

    Dopo aver girato il sequel di “The Untouchables” e rientrato da Hollywood, Flavio Fruch, in una notte di mezza estate….. mette a tacere le zanzare……

  • Posted 4 Agosto 2016 13:08 0Likes
    by claudio

    Non penso che la partita San Pietro Bordano sia stata.una partita scialba

  • Posted 4 Agosto 2016 15:00 0Likes
    by Picco Marvis

    Buongiorno,
    in contrasto con quanto scritto con riferimento alla partita San Pietro – Bordano, voglio sottolineare che è stata una bellissima partita, combattuta fino all’ultimo minuto di recupero da entrambe le squadre, alla ricerca della vittoria. La partita del San Pietro non è stata affatto scialba, a volte i demeriti o il fatto di giocare meno bene di altre, dipende anche da chi stai affrontando, e in questo periodo il Bordano sta giocando bene, abbiamo vinto meritatamente contro la Nuova Osoppo, domenica contro il Tarvisio devo ammettere che abbiamo avuto un po di fortuna, ma ieri sera gran merito della mancata vittoria, è da attribuirsi alla bravura del portiere Casanova, che prima ha trasformato impeccabilmente il calcio di rigore, e a cavallo dello stesso, ha sfoderato tre interventi da vero campione su Lancerotto, Picco Filippo e Valent. Il San Pietro è una bellissima squadra, alla quale auguro perchè lo merita, il salto di categoria. Noi non avessimo avuto diversi problemi legati agli infortuni e avessimo potuto, schierare non dico ” sempre ” la formazione tipo, forse ……. saremmo in una posizione diversa.
    Infine voglio sottolineare, ma non è una novità, la perfetta direzione di gara di Fabris Andrea, sempre pronto ad un pacato dialogo in campo con i giocatori, le panchine, e a fine gara con i Dirigenti, senza incorrere in eccessi di personalismo, che sono propri di alcuni Direttori di gara, i quali dovrebbero prendere esempio da Fabris ( spiace che per motivi anagrafici, sia l’ultimo anno che arbitra, ma hanno fatto una deroga per un arbitro internazionale ……., non sarebbe male, pensare di farne una anche ai nostri livelli ) e farne tesoro.

    Grazie e buon proseguimento di Campionato Carnico a Tutti

    Picco Marvis

  • Posted 4 Agosto 2016 17:20 0Likes
    by Massimo Di Centa

    In riferimento ai commenti di Marvis Picco e Claudio, preciso che non avendo assistito alla gara ho chiesto informazioni a chi invece l’ha vista di persona. La parola “scialba” si riferisce alla prestazione del San Pietro che a dire del presidente Orazio Cesco ha disputato una partita non in linea con le ultime brillanti prestazioni della sua squadra. Anzi, il massimo dirigente viola ha onestamente ammesso che se il Bordano avesse vinto non avrebbe assolutamente rubato nulla.

  • Posted 4 Agosto 2016 21:58 0Likes
    by Stuber14

    Il quarto gol della Velox è di Daniele Matiz, non è un autogol

  • Posted 5 Agosto 2016 21:50 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Ancora lui, il Fabris colpisce ancora. Concordo su quanto si dice, ma l’approccio, soprattutto del post partita non è prerogativa di tutti, nel momento in cui, ovviamente, non deve rientrare in gioco la partita appena diretta. Pochi sanno che Andrea arbitra anche pallavolo, in serie C, ed è il mio socio …. un vero compagno di … merende .nel senso buono, ovviamente. 🙂

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni