VIRGINIO ZIGOTTI: «VOGLIAMO ONORARE I 50 ANNI DEL BORDANO»

Virginio Zigotti è contento del suo Bordano e dell’aria che si respira intorno alla squadra biancorossa. È proprio questo ambiente sereno e senza pretese che lo ha convinto ad accettare la riconferma dopo una stagione, quella passata, con qualche luce e qualche ombra.

«In effetti – afferma – la scorsa stagione è stata un pochino contraddittoria: dopo un avvio decisamente negativo ci siamo ripresi e con i risultati è arrivata un’ondata di entusiasmo che non era facile prevedere».

In tutto questo è stato determinante il lavoro del presidente Enzo Niccolini.
«Nella maniera più assoluta. Enzo Nicolini è il classico presidente che ci vorrebbe in ogni società. Lui non si perde mai d’animo, riuscendo a vedere anche nelle cose negative gli spiragli per migliorare. Ha preso i dirigenti uno ad uno, coinvolgendoli e motivandoli, e loro hanno risposto con altrettanta voglia di fare. Una passione contagiosa che ha finito per entusiasmare anche me».

Non solo te, ma anche tutti i giocatori.
«Il fatto che praticamente quasi tutti siano stati confermati credo la dica lunga sulla voglia di fare che ci anima. Nei miei giocatori, dopo le prime sedute di allenamento, vedo soprattutto tante voglia di divertirsi, di fare gruppo e questo è un segnale molto importante».

Sappiamo anche di qualche volto nuovo.
«Sì, in effetti sono arrivati giocatori che potranno darci una mano: Ivan Sacchetto dal Castello, Matteo Pascolo e Giovanni Padovan dal calcio amatoriale, mio figlio Stefano, che ho faticato a convincere, Kevin Menis, che ha dovuto superare momenti difficili per un incidente con la moto, ed infine Gabriele Bincoletto. La nostra lista è composta da una trentina di elementi».

Che obiettivo avete?
«Non ne abbiamo minimamente parlato. Il prossimo anno il Bordano compie esattamente 50 anni, un avversario importante e tutti ci siamo ripromessi di onorare questo mezzo secolo di vita della società. Impegno, passione e sudore per la maglia biancorossa sono garantiti, per i risultati vediamo cosa riusciremo a fare. Inutile fare proclami».

E di questo Carnico alle prese con difficoltà innegabili cosa dici?
«Dico quello che può sembrare ovvio, quasi scontato, ma che è difficilmente contestabile: il calo demografico è un fattore oggettivo. Molti si stupiscono di vedere ancora giocatori di una certa età che continuano a giocare, ma purtroppo i giovani non hanno la stessa passione e la stessa voglia di sacrificarsi di qualche anno fa. E poi, la preparazione fisica ha fatto sì che anche a 40 anni si possa essere ancora in grado di essere protagonisti. Poi, e dico per fortuna, ci sono altri sport che attirano i ragazzi e naturalmente si perde qualcosa. Anche il Carnico segue la tendenza di un calcio più veloce, più atletico, per cui la forma fisica, indipendentemente dalla carta d’identità, diventa un elemento di grande importanza. Ma il nostro campionato rimane un evento, ne sono convinto, e noi che ne facciamo parte ce lo teniamo stretto e ce lo godiamo!».

1 Comment

  • Posted 29 Marzo 2019 14:33 0Likes
    by Niccolini Enzo

    Grazie mille Mister delle belle parole, non tralasciamo però l’ottimo lavoro svolto lo scorso anno, dopo l’avvio disastroso, si è vista la mano capace di un Mister a tener vicino un buon gruppo al dila’ dei risultati!
    E oggi non dimentichiamoci….. buon compleanno sig. Zigotti!

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: carnico@rsn.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2018 2017 2016 Altre edizioni